In zir par la Rumagna

L’archivio della trasmissione sino al 2003 è stato digitalizzato nel 2007 dai Comuni di Rimini e Santarcangelo di Romagna, ed è disponibile in visione alla Cineteca di Rimini (200 ore di trasmissione disponibili).

in zir par la rumagna RIMINIProgramma nato nel 1977 in onda su Telerimini (già Babelis Tv, oggiin zir par la rumagna Vga TeleRimini – Rete8), ideatore e conduttore è Marco Magalotti. Nato da un’idea del regista Marco Lugli e di Marco Magalotti. Programma di tradizioni, cultura, gastronomia (dalla piadina ai piatti locali), musica (liscio e mazurka), IN ZIR PER LA RUMAGNA ha ospitato i più famosi personaggi romagnoli, orchestre di liscio, nonchè tutte le personalità in visita in Romagna. Programma itinerante per la riviera romagnola, Magalotti che a volte parlava in dialetto, in 25 anni di programma ha intervistato fra gli altri Raoul Casadei, Giorgio Consolini, Carla Boni, Federico Fellini, i Cugini di Campagna, Nlla Pizzi, Vittorio Sgarbi, Tonino Guerra, Castellina Pasi, Piero Focaccia, Enrico Musiani, Sergio Zavoli Gianni Pettenati, Laura Pausini, Titta Benzi, l’avvocato Giovannetti, Don Oreste Benzi, Maddalena Fellini, Vincenzo Muccioli (che parla in dialetto), nonchè i politici locali e quelli nazionali che passavano per Rimini; lo scoop negli anni ’80 l’intervista a Graziano Rossi che presenta ai telespettatori di Telerimini il proprio figlio Valentino che appare così per la prima volta in televisione. Covignano, Saludecio, Verucchio, Riccione, Santarcangelo di Romagna, Coriano, Cattolica, Poggio Berni, Saludecio, Montescudo, Monte Colombo, Montefiore Conca, Torriana, Mondaino, Gemmano, Montegridolfo, Misano, Bellaria Igea Marina, San Clemente, Morciano, San Giovanni in Marignano. Ma IN ZIR PAR LA RUMAGNA si è anche occupata di altri comuni in provincia di Ravenna, Forlì’-Cesena e Pesaro-Urbino: Cervia, Faenza, Lugo, Bagnacavallo, Alfonsine, Castel Bolognese, Brisighella, Solarolo, Bagnara di Romagna; Bagno di Romagna, Bertinoro, Castrocaro Terme, Cesenatico, Gambettola, Forlimpopoli, Gatteo a Mare, Mercato Saraceno, Morciano, Roncofreddo, San Mauro Pascoli, Sarsina, Savignano sul Rubicone, Sogliano al Rubicone; Mondolfo, Fossombrone, Formignano, Urbania, Gabicce Mare, Acqualagna, Gradara, Pennabilli, San Lorenzo in Campo, San Leo, Macerata Feltria, Sassofeltrio. Ogni volta che le telecamere di IN ZIR PAR LA RUMAGNA arrivano in un paese è un evento.
All’interno di IN ZIR PAR LA RUMAGNA partono le dediche di canzoni, spazio che nel 1994 diventerà un programma autonomo intitolato AUGURI SUL PENTAGRAMMA, e dal 2000 SUONA IL MIO DISCO. Dopo la morte del conduttore storico Marco Magalotti vengono per un certo periodo replicate alcune puntate storiche della trasmissione. A partire dal 2005 IN ZIR PAR LA RUMAGNA riprende, in italiano, condotto da Paolo Teti, il programma si trasforma in una sorta di amarcord. Nel 2006 il Comune di Rimini – ci ha comunicato l’assessore alle politiche culturali Stefano Pivato – ha acquisito le puntate storiche della trasmissione. Nel gennaio 2007 IN ZIR PAR LA RUMAGNA riprende in dialetto con la conduzione di Tiziano Arlotti

L’ARTICOLO DE IL RESTO DEL CARLINO IN OCCASIONE DELLA PUNTATA NUMERO 700 DI IN ZIR PAR LA RUMAGNA  Rumagna 700 volte in tv

RIMINI – Con l’ultima trasmissione della stagione 2000-2001 ‘In zir par la Rumagna’ ha toccato quota 700 puntate. Il programma in onda ogni domenica dalle 12 alle 13,30 su Vga, iniziò nel 1977 e per 24 anni ha sempre avuto come conduttore Marco Magalotti e come regista Mario Lugli, grandi cultori e appassionati della Romagna. L’ultima puntata andrà in onda domenica 27 maggio ed è stata realizzata, proprio nello spirito con cui fu ideata, a Masrola di Borghi, nel museo della civiltà contadina di Secondo Urbini, uno dei più grandi d’Italia, con i pezzi che hanno fatto la storia dei nostri nonni, tutti funzionanti. In 24 anni Magalotti e Lugli hanno in pratica toccato tutti i paesi, le località e le città della Romagna e del Montefeltro, andando a riscoprire le antiche tradizioni, i balli di un tempo, costumi e usanze che oggi sono entrate nel museo dei ricordi. Ospiti delle centinaia di trasmissioni sono state tutte le orchestre della Romagna e i personaggi della canzone e dello spettacolo saliti alla ribalta nazionale.
e. p.

MARCO MAGALOTTI E MARIO LUGLI

Delib. Giunta Provinciale di Rimini n. 192/2005
OGGETTO: Promozione e divulgazione del dialetto e della cultura tradizionale : approvazione convenzione con Romagna Immagine S.r.l. per la promozione di trasmissioni sul dialetto e la divulgazione delle attività della Provincia di Rimini in analoga materia.
LA GIUNTA PROVINCIALE
VISTA la deliberazione n. 91 del 21/12/2004, con la quale il Consiglio Provinciale ha approvato il Bilancio di Previsione per l’esercizio 2005, la Relazione Previsionale e Programmatica e il Bilancio Pluriennale relativo al triennio 2005/2007;
VISTA la L.R. 45/1994 “Tutela e valorizzazione dei dialetti dell’Emilia-Romagna” ed in particolare l’art. 3 punto g) che promuove le seguenti iniziative: “Manifestazioni, spettacoli, trasmissioni radiofoniche e televisive, produzioni artistiche che trattino dei dialetti della regione”;
CONSIDERATO che questa Amministrazione ha attivato, da alcuni anni, numerose iniziative di varia natura per la promozione e la valorizzazione del dialetto e della cultura tradizionale tra cui: “Le Voci dei poeti”, l’iniziativa “Andema a la vegia” e che, dall’anno scolastico 2005-2006, partiranno vari progetti nelle scuole per la promozione del folklore locale, oltre a numerose altre iniziative, in parte in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, in parte in maniera autonoma e in generale con la partecipazione delle associazioni culturali e le Pro-loco della provincia;
CONSIDERATO inoltre che la rete televisiva locale Rete8VGA si pone come rete tematica in materia di dialetto e di cultura tradizionale, dedicando, nel palinsesto 2005-2006, due serate settimanali alla cultura folklorica: una dedicata alla commedia dialettale e la seconda a incontri in varie località della Provincia ispirate al modello della trasmissione storica “In zir par la Rumagna” e che raccoglie livelli di ascolto molto elevati, specie nella nostra area ;
VISTA la richiesta della rete televisiva in oggetto di patrocinio e di sostegno economico per la sua attività di promozione del dialetto, inoltrata a questa amministrazione in data 5 maggio 2005, depositata agli atti del Servizio;
RITENUTO che fosse di particolare interesse per la Provincia: promuovere le iniziative di Rete8VGA e , nello stesso tempo, avere un canale di comunicazione di massa con la popolazione, per divulgare le proprie attività in materia di cultura tradizionale, creando sinergie utili agli obiettivi dell’amministrazione sulla materia;
DATO ATTO che sulla base dei colloqui intervenuti si è giunti a definire accordi di particolare interesse per la Provincia di Rimini;
VISTA la bozza di “Convenzione tra la Provincia di Rimini e la Societa’ Romagna Immagine s.r.l.” , proprietaria della rete televisiva di cui si tratta, per la realizzazione di sinergie nell’ambito della cultura dialettale e folklorica romagnola allegato sub “B” alla presente Deliberazione;
DATO ATTO che la convenzione si sviluppa su due esercizi, in relazione alle iniziative della rete televisiva in materia di promozione del dialetto e prevede la spesa complessiva di € 12.000,00 di cui il 41,6% alla stipula della convenzione e la quota rimanente alla sua conclusione;
VISTI i pareri di regolarità tecnica e di regolarità contabile espressi rispettivamente dal Responsabile del Servizio Progetti Speciali della Presidenza, Dott. Alberto Ghinelli, e dalla Responsabile del Servizio Programmazione e Controllo, Bilancio e Attività di supporto al Consiglio Provinciale, Dott.ssa Cinzia Farinelli, ai sensi dell’art. 49, comma 1, del D.Lgs. 267/2000;
CONSIDERATO che sul Cap.111301/3527 “Valorizzazione delle parlate locali”esiste disponibilità per la spesa di Euro 4.992,00 relativi al presente esercizio, prenotazione n. 2005/2634;
SU PROPOSTA del Presidente Ferdinando Fabbri;
A VOTI unanimi e palesi
D E L I B E R A
1. di approvare, per i motivi esposti in premessa, l’iniziativa volta a favorire la diffusione della cultura dialettale ed a divulgare le iniziative della Provincia in materia di dialetto e di valorizzazione della cultura tradizionale tramite la rete televisiva Rete8VGA di proprietà della società Romagna Immagine s.r.l.;
2. di affidare a Romagna Immagine s.r.l. il compito di attuare le iniziative per la promozione della cultura tradizionale locale e le iniziative della Provincia di Rimini in materia, definite nella bozza di convenzione, allegata alla presente deliberazione;
3. di dare atto che la spesa di € 4.992,00 prevista per le attività da svolgere nel 2005 trova copertura nel capitolo di spesa n. .111301/3527 “Valorizzazione delle parlate locali”;
4. di autorizzare la prenotazione di spesa n. 2005/2634 sul capitolo del bilancio provinciale n. .111301/3527 “Valorizzazione delle parlate locali” per l’ammontare di € 4.922,00;
5. di demandare l’esecuzione della presente deliberazione e degli atti conseguenti, per quanto di rispettiva competenza, al Servizio “Progetti Speciali della Presidenza”, ai Servizi Finanziari, al Servizio AA.GG. e al Servizio Contratti;
6. di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile, ai sensi dell’art. 134, 4° comma D. Lgs n. 267/2000.

15 luglio 2008
Memorial Marco Magalotti, una festa per ricordare la ‘voce’ di Rimini
15 luglio alla nuova Darsena di Rimini

Ricorre quest’anno il quinto anniversario della scomparsa di Marco Magalotti, uno dei personaggi storici della televisione riminese e della Romagna.
Per ricordare il volto e la voce della nostra città, Telerimini, l’emittente con cui Marco Magalotti ha lavorato per 25 anni, conducendo tra le tanti trasmissioni, la fortunata “In zir par la Rumagna”, organizza una festa popolare martedì 15 luglio alla nuova Darsena di Rimini con inizio alle ore 21.00. La serata è patrocinata dal Comune e dalla Provincia di Rimini con la collaborazione di SGR Servizi, Romagna Acque – Società delle fonti, Maestri Tipografi – Riccione, comitato Turistico di S. Giuliano Mare e la Pro Loco del Ghetto Turco.
La serata con ingresso gratuito, sarà allietata dall’orchestra spettacolo di Renzo e Luana, sarà condotta da Paolo Teti e sarà ripresa da Rete 8/vga Telerimini. Oltre al ricordo di Marco Magalotti e alla musica, per tutti gli intervenuti, ghiottonerie romagnole.

DARSENA GREMITA PER MAGALOTTI.
SUCCESSO AL MEMORIAL PER IL VOLTO STORICO DI TELERIMINI
di Giulia Paganelli
CORRIERE DI ROMAGNA 17/7/2008

in zir par la rumagna marco magalotti

Il piazzale della Darsena riminese è gremito di persone per assistere al gran memorail organizzato dalla storica emittente televisiva TeleRimini. La serata è aperta dall’orchestra Renzo & Luana, che lascia poi il palco al presentatore Paolo Teti: “questa serata è dedicata al volto storico della televisione romagnola, un amico che ci ha tenuto compagnia per più di trent’anni insieme alla seconda tivu libera più vecchia d’Italia.”. “Magalotti è stato l’interprete della nostra terra, ha saputo raccogliere il senso ed il gusto delle tradizioni” aggiunge il sindaco Ravaioli, mentre il Presidente della Provincia, Fernando Fabbri, puntualizza: “questo appuntamento è un impegno per mantenere vive le nostre tradizioni”. Dopodichè spazio alle premiazioni, ai personaggi vicino a Magalotti e tuttora importanti non solo per TeleRimini. Cesare Tasini sale sul palco e presenta Mario Lugli, regista di IN ZIR PAR LA RUMAGNA e Tiziano Arlotti, nuovo conduttore della trasmissione, che pronuncia poche significative parole sul ruolo del suo predecessore. Un ringraziamento speciale va anche al ghetto turco, responsabile dello stand gastronomico allestito per la serata: uno stand dove si possono gustare le vere ghiottonerie romagnole, come la piada in più modi, e che il pubblico numeroso sembra gradire affollando e facendo la fila per avere un assaggio di Romagna. Mentre la sera si anima, il maxi schermo si accende pronto a presentare un filmato in memoria di Magalotti: si susseguono uno dietro l’altro, tutte rigorosamente in dialetto, a mostrarci i volti della nostra regione, ascoltando le voci del passato. Il viaggio nella memoria si conclude con le parole dello stesso conduttore: “Rimini è la città più bella del mondo e sono contento di averla raccontata”. Lo schermo si spegne e l’orchestra inizia a suonare e tutte le persone in piazza festeggiano il ricordo del volto e della voce della città di Rimini.

LA GRANDE FESTA ALLA DARSENA.
IN CINQUEMILA PER L’OMAGGIO A MAGALOTTI. I PIU’ ANZIANI RISCOPRONO LA “BALERA”
di Manuel Spadozzi
IL RESTO DEL CARLINO, RIMINI CRONACA, 17/7/2008

Marco Magalotti, l’avrebbe cantata a suo modo. Facendo parlare le telecamere, dando una voce e un volto genuini a una serata come non se ne vedevano da tempo. Perchè in effetti è stato un evento incredibile quello andato in scena l’altra sera alla Darsena per il MEMORIAL MAGALOTTI, la serata patrocinata dal Comune e dalla Provincia, per ricordare a cinque anni dalla sua scomparsa il protagonista di IN ZIR PAR LA RUMAGNA, uno dei volti storici della televisione riminese. Oltre 5000 persone e tantissimi anziani ma anche parecchie coppie con bambini al seguito hanno preso parte all’evento arrivando da tutta la Romagna per rendere omaggio a Magalotti. Ad aprire la serata sono stati i saluti del sindaco di Rimini, Alberto Ravaioli, e del presidente della Provincia Fernando Fabbri. Poi via alla kermesse fra i video (con gli spezzoni più significativi di IN ZIR PAR LA RUMAGNA, la storica trasmissione condotta da Magalotti per TeleRimini), lo spettacolo e la musica tutta da ballare. Che per la gioia dei cinquemila della Darsena ha visto il ritorno dal vivo sul palcoscenico della premiata coppia del liscio Renzo e Luana, tornati insieme con l’orchestra. Un evento per gli appassionati di musica folk. e soprattutto per gli anziani, che non vedevano l’ora di poter ballare su una vera e propria pista all’aperto. Uno spettacolo che fa il paio con la NOTTE ROSA, quando per decine di spiagge e piazze si sono improvvisati balletti per coppie più mature. Chissà cosa avrebbe fatto Magalotti, cogliendo le loro interviste, i loro racconti… Ma forse non c’è nemmeno bisogno di fare tanti ZIR PAR LA RUMAGNA, per capire che non guasterebbe qualche ritrovo, qualche luogo in più per gli anziani, per permettere loro di ballare e divertirsi insieme. Ma dove sono finite tutte le balere?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...