Il podcast. Mario Lavezzi intervistato da Massimo Emanuelli

MARIO LAVEZZI E LA VITA BUSSO'

 

Mario Lavezzi festeggia i suoi 50 anni di carriera con un cofanetto, … e la vita bussò, che racchiude le più belle canzoni da lui scritte, prodotte ed interpretate. Tre cd ed anche materiale iconografico (vi è pure una fotografia del suo primo gruppo, i Trappers (Mario Lavezzi, Tonino Cripezzi, Bruno Longhi, Mimmo Seccia e Gianfranco Longo. Il confanetto viene presentato nelle librerie delle principali città italiane. Seguiranno quattro date live e un tour teatrale, sempre intitolato … e la vita bussò.
Mario Lavezzi sarà il primo ospite del nono ciclo della trasmissione radiofonica Stile italiano la storia della canzone italiana raccontata dai suoi protagonisti ideata e condotta da Massimo Emanuelli con Cesare Borrometi e Fabio Rosati.
Dopo avere creato e militato in alcuni gruppi storici fra la fine degli anni ’60 (Trappers, Camaleonti, Flora Fauna e Cemento e Il Volo, poi copiato dai tre tenorini) nel 1969 scrive Il primo giorno di primavera brano portato al successo dai Dik Dik. Ha inizio così la sua carriera di cantautore, produttore, compositore ed interprete, incide 45 giri ed album come solista, scrive e produce molti successi degli anni ’80 e ’90, le artiste fanno a gara per essere da lui prodotte, per avere un suo pezzo. Loredana Bertè, Fiorella Mannoia, Anna Oxa, Loretta Goggi, Ornella Vanoni, Lavezzi ha vissuto la musica sempre a 360 gradi e per 50 anni, facendo al meglio tutto, cantante, chitarrista, produttore, arrangiatore, un talent scout e soprattutto un grande autore.

CHI E’ MARIO LAVEZZI

Mario Lavezzi con la sua ironia ed eleganza si racconterà a Massimo Emanuelli  e Fabio Rosati partendo dagli esordi in quel di piazza Napoli a Milano per arrivare ai nostri giorni.

Venerdì  alle ore 21 in onda su Radio Regione 100

Repliche su Radio Hemingway, Radio Free, Radio Blu Italia, Radio Italia Stoccarda musica italiana.

Ascolta il podcast della puntata con Mario Lavezzi

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...