La causa dell’aumento dei contagi è stata la riapertura delle scuole

La causa dell’aumento dei contagi è stata la riapertura delle scuole, lo sostiene il governatore della Puglia Michele Emiliano, che ha preso provvedimenti analoghi a quelli del governatore campano Vincenzo De Luca, vi sono poi stati blandi provvedimenti da parte dei governatori di Lombardia e Liguria Fontana e Toti. Intanto anche Cirio, governatore della Regione Piemonte sta pensando di seguire gli esempi di Fontana e Toti optando per la didattica a distanza per le scuole superiori. Intanto aumentano contagiati infetti e morti fra persone che viaggiano sui mezzi pubblici, le classi in quarantena, i casi di positività di studenti (ma sono asintomatici) e personale scolastico che data l’età è a rischio (una nota ministeriale però impone la presenza dei docenti a scuola con gli studenti a casa, l’ultima trovata della ministra Azzolina. Sono tantissimi in tutta Italia i casi di contagi nelle scuole ogni giorno si registrano ma tutto viene nascosto dalla ministra e dai media conniventi. Inutile elencarli tutti basta cercare in rete (ma la rete non è attendibile sostengono i 5 Stelle nati sulla rete…). Eccone due significativi agli opposti della penisola. Nel comune di Mangone, in provincia di Cosenza, sono stati rilevati 19 contagi da Coronavirus, 15 dei quali sono bambini che frequentano il plesso della frazione Piano Lago, la Regione Calabria ha in carica il vice presidente essendo deceduta la Presidente. A Borgo San Giacomo, in provincia di Brescia, un docente positivo al covid è stata la causa di un contenzioso con Ats, il sindaco (che ha il potere di far chiudere le scuole ha optato per tale scelta.

Fermo restando che agli italiani interessano ben poco le questioni scolastiche, eccezion fatta per alcuni genitori che vogliono parcheggiare i propri figli a scuola “ma se chiudono le scuole dove li mettiamo”…. e di altri genitori preoccupati per la propria salute e per quella dei nonni, l’elevato numero di studenti e docenti nonchè personale scolastico sui mezzi pubblici ha fatto si che l’apertura delle scuole sia stata la causa maggiore (anche se non l’unica) della seconda ondata di covid in Italia. Nonostante ciò la ministra Azzolina continua a dire “chiuderemo tutto tranne le scuole” e ha trovato un alleato nel sindaco di Milano Beppe Sala che mentre solo oggi sono segnalati 230 contagi nelle scuole cittadine, lotta strenuamente per tenere aperte le scuole e, unitamente al collega Attilio Fontana, lotta per non chiudere Milano. Un collaboratore del sindaco definisce gli insegnanti dei parassiti.

Trasporti mal gestiti, insistenza sui banchi a rotelle, molte altre incongruenze sull’operato della ministra Azzolina, il non investire sulla rete nelle scuole dotandole anche di pc, rende in molto istituti impossibile la didattica a distanza visto che dal ministero si impone di fare didattica a distanza a scuola agli insegnanti… ed altre incongruenze della ministra più discussa nella storia d’Italia dall’unità ai nostri giorni.

L’angolo della scuola la prima. ed unica trasmissione radiofonica interamente dedicata al mondo della scuola.

Le radio che mandano in onda la trasmissione

Lunedì alle 17,30 su Radio Free Live

www.radiofreelive.com

Martedì alle 13 su Radio Music Mozzello

http://radiomusica.mozello.it/chat/

Radio Regione 100 ì alle 19,30
http://www.radioregione100.it

 mercoledì alle ore 13 su Radio Blu Italia

per ascoltarci cliccate

http://www.radioblutialia.net

sabato alle ore 22 su Radio Hemingway

http://www.radiohemingway.net

Promo ultima puntata

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...