Angela Merkel e Vincenzo De Luca pensano al diritto alla salute dei cittadini, il sindaco di Milano Beppe Sala pensa alla sua campagna elettorale fregandosene della salute dei cittadini

La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti. (articolo 32 della Costituzione)

La riapertura delle scuole è stata la causa della seconda ondata del covid sostengono il prof. Massimo Galli ed altri virologi (eccezion fatta per un ginecologo…) e potrebbe essere la causa della terza ondata. Il ministro Speranza usa cautela prima di essere sicuri della riapertura delle scuole il 7 gennaio bisognerà capire i dati dei morti, contagiati, ricoverati in terapia intensiva. Altri politici tacciono, il bel tacer non fu mai scritto. Convintissimi per la riapertura delle scuole sono la ministra Azzolina e il sindaco di Milano Beppe Sala queste le sue dichiarazioni:

 “Stiamo lavorando assieme al Prefetto per avere un vero scaglionamento degli ingressi a gennaio. La difficoltà è che ci sono tanti protagonisti. Serve il prefetto che deve fare le ordinanze, il provveditorato deve essere convinto, infine bisogna che ogni singolo preside sia d’accordo. Speriamo che il tavolo porti dei risultati. Con gli altri sindaci delle città metropolitane stiamo cercando di capire se la capacità di gestione dei trasporti è compatibile con una presenza in aula del 50 o del 75 per cento degli studenti. Stiamo ragionando a queste due ipotesi. Il resto è didattica a distanza. Stiamo cercando un’interlocuzione con il ministro Azzolina perchè è arrivato il momento di decidere. Confermo che se si decidesse di non riaprire il 7 gennaio, sarò tra coloro fortemente contrari perchè credo nella centralità della scuola anche come luogo fisico. E’ una mia ossessione. La scuola è il luogo delle opportuinità, si parte alla pari. Poi la vita conduce a percorsi distinti, ma all’inizio la socialità deve essere priva di differenze e sperequazioni, è una socialità pura, che significa questo accesso al sapere, alla creazione di sè”

Matteo Salvini dichiara: “La scuola coinvolge 8 milioni di studenti e un milione di insegnanti, la scuola è la spina dorsale di questo Paese. Dire che il 7 gennaio riaprono indistintamente le scuole significa mettere a rischio la salute di milioni di studenti, di milioni di famigliari degli studenti e di un milione di insegnanti, se nel frattempo non si è fatto nulla sul trasporto pubblico locale, sull’areazione delle classi, sulla stabilizzazione degli insegnati precari, dire oggi rimandiamo a scuola tutti i nostri figli il 7 gennaio rischia di essere una catastrofe.”

Giuseppe Zecchillo, segretario regionale del Partito Liberale Italiano ci ha mandato un messaggio nel quale, dopo avere manifestato la propria vicinanza al mondo della scuola, lancia proposte alternative, di buon senso.

L’istruzione è importantissima caro Beppe ma mi domando cosa mai hai fatto per l’istruzione a Milano? C’era un programma elettorale non è stato rispettato. Su integrazione ecc. Il diritto all’istruzione è importante ma prima viene il diritto alla salute. A febbraio conteremo i morti a Milano, non vi è alcun rispetto per i sanitari, per nonni deceduti, per genitori infetti. Auguri per la tua campagna elettorale Beppe stai sereno.

http://www.vita.it/it/article/2016/05/26/dispersione-scolastica-a-milano-basta-sperimentazioni-a-sistema-le-buo/139565/

Sabato 19 dicembre su Radio Hemingway puntata prenatalizia della trasmissione L’angolo della scuola, la prima ed unica trasmissione radiofonica interamente dedicata al mondo della scuola. Ascolterete Vincenzo De Luca, Matteo Salvini, le prof.sse Eleonora Melidoni e Marika Cassimatis. Ho scritto già settimana scorsa al sindaco Sala, al momento non risponde (forse è in altre faccende affacendato, la sua campagna elettorale viene prima di tutto), se arriveranno i suoi auguri e ribadirà quanto da lui dichiarato al Corriere della Sera sarò ben lieto di mandare in onda ciò. Però, come dice un suo collaboratore, o sedicente tale, “gli insegnanti sono dei parassiti, in Calabria sono stati nominati dalla ndrangheta, in Europa nessuno ha chiuso le scuole”… .

Vi aspettiamo sabato 19 dicembre alle ore 22 su Radio Hemingway

per ascoltarci cliccate
http://www.radiohemingway.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...