TeleGabbiano

TELEGABBIANO – GABBIANO TV

TELE RADIO GABBIANO

 

L’emittente nasce a Cerasolo di Coriano, in provincia di Rimini nel 1978 per iniziativa di Fiorello Paci, dell’ingegner Gianfranco Della Bartola,dei fratelli Giovannini (quelli del caffè), di Roberto Gabellini ed altri (Gaspari e Casalboni),da una costola dell’emittente radiofonica Radio Gabbiano, il suo primo nome è infatti TeleRadioGabbiano. Dopo alcuni mesi di programmi sperimentali TeleGabbiano si trasferisce a Riccione ed inizia ufficialmente le trasmissioni.  Dal 1978 direttore dell’emittente è Marzio Cesarini, che successivamente entrerà nella compagine societaria. TeleGabbiano è visibile in Romagna, fino a Pesaro e a Lido degli Estensi, mandava in onda (dai canali uhf 56, 24, 61 e 63), un tg locale al quale viene affiancato il tg di San Marino (Tv Giornale) in tre edizioni, più uno Special Tgr.  Film, telefilm, documentari, telenovelas, cartoni animati, sport, e il programma Venga a prendere il caffè da noi condotto dallo stesso Cesarini completano il palinsesto. Negli anni ’80 Tele Gabbiano trasmette le 69 udienze a Vincenzo Muccioli, grande successo hanno anche il programma HOTEL LAS VEGAS condotto da Andrea Mingardi (invitati molti cantanti, memorabile una puntata nella quale intervenne Umberto Tozzi), e FORTISSIMO, programma condotto da Gilberto Gattei, storica voce di Radio Rimini e di Radio Sabbia. Nel 1981 TeleGabbiano propone un incontro di boxe con attorno dei tavoli dove si mangiava, all’americana. Dell’avvenimento ne parlarono perfino Rino Tommasi e Mario Sconcerti.  L’emittente propone anche gli incontri di calcio del Rimini e del Riccione, gli incontri di basket della Sacramora e gli incontri di baseball del Papà Barzetti. Responsabile della redazione sportiva  è Romano Bedetti. Servizi sportivi, sul Rimini, IL MOSTRO D’ACCIAIO e SPORT GAMES erano le trasmissioni sportive, Sergio Gaddi curava una rubrica sugli sport “minori”.

L’avventura di TeleGabbiano, nonostante la qualità dell’emittente, con gli interventi dei più bei nomi del riminese, si conclude nel 1984, i network sottraggono inserzionisti pubblicitari alle altre emittenti e Cesarini è costretto a vendere le frequenze a TeleCentro di Bologna.

Cesarini nel frattempo da vita a Tele San Marino, chiusa anche questa emittente a causa di un errore commesso nella presentazione della richiesta di concessione al Ministero delle Telcomunicazioni, nel 1998, grazie a Tiziano Tampellini di Videoregione che gli dice che è l’unico “animale televisivo della zona”, Cesarini riparte con Gabbiano Tv che possiamo considerare la continuazione di TeleGabbiano.

Gabbiano Tv, con studi a Savignano, nella ex sede di Erreuno Tv, 600 metri quadrati, canale uhf 52 da Montescudo, propone un ricco palinsesto. Dalle dirette dei consigli comunali di Cattolica, Rimini, Riccione, Marciano e Misano, senza alcun commento, a programmi come GIRANDOLA MUSICALE trasmissione quotidiana di auguri e saluti, il programma sportivo SPORTS GAMES, l’appuntamento fisso con Don Oreste Benzi e GIORNALE TV diretto da Cesarini che cura anche PUNTI DI SVISTA, con diversi servizi filmati al giorno che si occupano di Riccione, Rimini, Cattolica, e dell’intera provincia. In ambito sportivo l’appuntamento è con le squadre locali di calcio: Real Misano, Morciano e Cattolica. A quest’ultima società viene dedicato un rotocalco settimanale, IL GIALLO-ROSSO.  Fra gli altri programmi una trasmissione dedicata alla medicina, VOCI DI STRADA programma realizzato con il microfono che passa alla gente che esprime la propria opinione su vari argomenti di attualità, ed una trasmissione dedicata ai cibi. E, ancora, AVVOCATO A DISPOSIZIONE, programma con telefoni aperti,il talk-show di Marzio Cesarini VENGA A PRENDERE UN CAFFE’ DA NOI;  L’OCCHIO DEL GABBIAMO condotto da Francesco Cesarini, che ospita in studio un personaggio di cui si racconta l’attività, ROMAGNA BEAT condotto da Maurizio Fabbri, programma sull’era beat degli anni ’60 e ’70 dove si parla dei gruppi di quegli anni e di dove suonavano, tutto corredato da dischi e manifesti dell’epoca, con ospiti in studio.

Nel gennaio 2003 Marzio Cesarini stipula un accordo con Romi Osti, titolare de La9:  “Dal 1975 – dichiara Cesarini a MILLECANALI – ho dovuto sempre fare da solo e adesso le cose cambieranno grazie a Romi Osti. In Romagna non ci sono editori con cui fare televisione, o non sono nati, a parte Tiziano Tampellini.  La Ostitel è la quarta potenza a livello nazionale e il gabbiano televisivo non aveva queste possibilità per cui abbiamo deciso di accorparci al gruppo Osti; credo di riuscire a mantenere la mia identità….  Certo non sono più editore televisivo, mi sono fatto ingaggiare, anche se probabilmente acquisterò una piccola quota della proprietà di questa nuova tv. Il marchio del Gabbiano sparirà dagli schermi de La8 fra qualche tempo, mentre i due palinsesti dovrebbero essere fusi insieme”.    E in effetti qualche mese scompare lo storico logo di TeleGabbiano e compare definitivamente quello de La9 che ha sede nella zona industriale di Rimini, dove una volta c’erano gli studi della concorrente Vga.

E così nel 2003 Gabbiano Tv entra a far parte de La9 di Romi Osti. Sparisce così il glorioso logo di Tele Gabbiano – Gabbiano Tv e compare quella di La8, ma rimane una programmazione locale (consistente nel tg locale) gestita da Marzio Cesarini, e, dopo la morte di questo storico personaggio, dal figlio Francesco.

 

L’idea di mettere in rete (impresa titanica) la storia delle radio e delle televisioni locali nasce nel 2005 per iniziativa di Gigi Vesigna (giornalista, direttore storico di Tv Sorrisi e Canzoni), Massimo Emanuelli (docente e giornalista di Millecanali, pioniere della radiofonia), Maurizio Seymandi (giornalista e mitico conduttore di Superclassifica Show), Pino Callà (regista e produttore televisivo), Enzo De Mitri (giornalista, critico televisivo de La Notte, collaboratore di Gianfranco Funari).  L’avere vissuto da angolazioni diverse (carta stampata, radio e tv) il periodo pionieristico, l’avere visto nascere e crescere tante emittenti locali, l’avere conosciuto ed intervistato molti dei protagonisti, oltre agli archivi dei fondatori, rende agevole (anche se infinito) il lavoro dei nostri.  Con il passare dei mesi i fondatori vengono contattati da molti pionieri che forniscono ulteriori testimonianze, ricordi e materiale. Si uniscono al gruppo Massimiliano Marchi, Ruggero Righini, Gianfranco Guarnieri, Agostino Rosa ed altri.  Per ogni regione d’Italia viene individuata una memoria storica/corrispondente, aumenta il numero delle interviste mensili e dei contatti del portale. Nascono intanto (giustamente e citando la fonte) analoghe iniziative a livello regionale, con scambi di link e collaborazioni proficue (particolarmente interessante il lavoro di un altro pioniere, Massimo Lualdi).  Nel 2015 scompare Gigi Vesigna, in segno di lutto e di rispetto il sito non viene più aggiornato. Dopo un lungo periodo di silenzio i pionieri superstiti decidono di riattivare il sito (è in ristrutturazione, sarà aggiornato e rilanciato con nuova grafica su un nuovo dominio). Molto è ancora il materiale da pubblicare ed inserire, molte sono ancora le interviste da fare, pian piano accontenteremo tutti.  Al momento alcune schede vengono rilanciate su due blog

https://storiaradiotv.wordpress.com/ (radio)

https://massimoemanuelli.wordpress.com/ (tv ed interviste varie)

Gradualmente sarà inserito anche materiale audio e video del nostro archivio e materiale che i pionieri ci stanno inviando.

Purtroppo qualcuno nel frattempo aveva copiato l’intera linea editoriale del portale (e non solo gli articoli) senza ritegno e non rispettando il diritto d’autore dei collaboratori che vantano tantissimi anni di lavoro e ricerca (molti degli articoli erano usciti su testate nazionali). Già in passato avevamo fatto una causa (vinta) per la copiatura di alcune schede, ma copiare l’intera linea editoriale annunciando di copiare l’intero sito è a dir poco folle. Disponibili a collaborare con chiunque citi le fonti e ci proponga scambi e confronti, non possiamo però transigere con chi plagia pedissequamente. Tutti coloro che hanno ulteriori notizie o proposte farci scrivano alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo ad integrare le schede e a citare gli autori.

 RIPRODUZIONE RISERVATA. 

È vietata la riproduzione, anche parziale, e/o la diffusione dei testi e dei contenuti sonori e video di questo blog senza l’autorizzazione degli autori. Il blog è protetto dal diritto d’autore, chi ha cercato di non ottemperare a tali regole è già stato condannato con disposizione del Tribunale di Milano, con provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. R.G. 77235/05..  Vi occorre qualcosa?  Scrivete, specificando il vostro indirizzo e il motivo della richiesta. Mail: storiaradiotv@tiscali.it

Contattateci alla mail storiaradiotv@tiscali.it per fornirci ricordi e testimonianze, provvederemo a pubblicarle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...