Massimo Inardi

massimo inardi

Massimo Inardi nacque a Roma il 15 luglio 1927, fu un medico delle Ferrovie dello Stato, responsabile di psicotecnica per le selezioni attitudinali, fu tra i primi in Italia a servirsi dei test e a sottoporli ai conduttori dei treni e agli automobilisti, coltivò la passione per la musica classica e per la parapsicologia. Nel 1971 partecipò a RISCHIATUTTO popolarissimo programma condotto da Mike Bongiorno, rispondendo a domande sulla musica classica.  Vinse e rimase in carica per nove settimane, diventando il supercampione del quiz di Mile (vincerà quasi 50 milioni).  Inardi fu il concorrente più celebre nella storia del telequiz, riuscì a rispondere a domande difficilissime. ma la sua passione per il paranormale alimentò dei sospetti al punto che venne accusato di telepatia (Inardi, si disse, leggeva le risposte nella mente di Bongiorno, e così la Rai trascrisse sulla cartelletta del cnduttore solo le domande, che venivano confermate in un secondo momento dalla valletta Sabina Cuffini). Inardi curò diverse pubblicazioni sul mondo della parapsicologia, prese parte a dibattiti, conferenze e trasmissioni televisive sul mondo del paranormale, e  fu anche Presidente del Centro di Parapsicologia di Bologna   Inardi venne addirittura scomodato dalla polizia alle prese con un sequestro di persona, le forze dell’ordine volevano sapere da lui dove si trovava la vittima del rapimento.
Sempre a Bologna Inardi tenne un corso di pranoterapia frequentatissimo. Nei ritagli di tempo di recava a Milano per seguire personalmente gli allievi della Ami University, un piccolo ateneo fondato sul finire degli anni ’80.
Nella seconda metà degli anni ’70 iniziò a collaborare con alcune emittenti private dapprima collaborò con Telemilano58 di Silvio Berlusconi per cui condusse L’UOMO E L’IGNOTO; poi intervenne su TeleVeneto, emittente di Rovigo, nell’ambito della rubrica di parapsicologia E.S.P. curata da Angelo Rosito, collaborò anche con Peter Kolosimo nell’ambito di un programma sul paranormale in onda su un circuito di emittenti locali.  Massimo Inardi morì a Bologna il 20 novembre 1993.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...