Maurizia Paradiso

maurizia paradiso

Nata in Valtellina il 25 giugno 1955, giovanissima si trasferisce a Milano e cresce in una casa popolare del quartiere di Niguarda, durante l’adolescenza inizia una cura a base di ormoni, si sottopone quindi ad un intervento per aumento del seno, fino ad arrivare al definitivo cambiamento di sesso e di nome il 31 ottobre 1978.  Dotata di linguaccia sfrontata e di sex appeal ambiguo (è una transessuale operata), dopo avere inventato lo spogliarello delle casalinghe su una piccola emittente locale, recita nel film Romance per la regia di Massimo Mazzucco con Walter Chiari e Luca Barbareschi. Passa quindi ad un’emittente televisiva maggiore,  Rete A, nel giro di pochi anni, passata ad un’emittente maggiore, diventa la regina della notte televisiva.
Negli anni ’80 Maurizia diventa una figura di culto per i travestiti d’Italia e per il pubblico di Magico mondo di notte, vetrina di video hard in onda su Rete A. Il programma è la versione “hard” di Accendi un’amica, Maurizia apre il programma con il tormentone “cari amici de las noches”. Nel cuore della notte, Maurizia è la sex star di Rete A. , colei che anima l’etere sessuale della Lombardia. Conduttrice a rischio, Maurizia inventa la versione orale del sesso in film: film erotici raccontati agli “amicis de las noches”, senza cedere un tubo. Dal 1986 al 1990 conduce quindi Magico mondo di notte su Rete A.
Nel 1991 sostituisce Umberto Smaila nella conduzione di Colpo Grosso su Italia7, Maurizia è im vulcano, provocatoria e smaliziata, prima dei blocchi pubblicitari, congedava i telespettatori con battute quali: “andate al cinema! Gene Gnocchi e Gerry Scotti saranno protagonisti del film Gnocchi scotti”, “bloccata la nave giapponese carica di Plutonio diretta a Disneyland. Oltre a Plutonio sono stati trovati Pipponio e Paperonio!”, “… ricordatevi che nella vita, come dice Fausto, bisogna essere leali!” Nel 1992 Maurizia torna su Rete A con Colpo di scena, nel 1993 è la protagonista di Vizi privati, pubbliche virtù, in onda su Lombardia 7, streap casarecci condotti dalla scatenata Maurizia. Ma l’esperienza a Lombardia 7 dura poco, l’ingovernabile Maurizia finisce per litigare con l’editore dell’emittente, Paolo Romani, poi sottosegretario e ministro alle Comunicazioni. Leggende metropolitane narrano che lo scontro fra Maurizia e Paolo Romani sia stato fisico e molto doloroso. Dopo avere recitato nel film Il segreto di Maurizia (prodotto da Riccardo Schicchi), Le Trans Cavalcate di Maurizia e Banana meccanica, nel 1994 presenta il Festival di Sanscemo. Maurizia ha interpretato anche la sit-com Zanzibar per la regia di Marco Mattolini (1988) ed una ventina di film pornografici.
maurizia paradiso gianfranco funariNel 1995 Maurizia Paradiso passa a a Telecampione, emittente per la quale presenta Non solo noia. Poi alcune comparsate, più o meno lunghe, ma che fanno sempre discutere: a Zanzibar, e a Non è la Rai, accolta da Ambra e dal suo pubblico come una star, quindi lavora con Silvio Orlando. Altri programmi cult di Maurizia sono Grand’Hotel Paradiso e Privatissimo, nei quali fa il verso ai teleimbonitori conducendo goliardi stip-quiz. Nella stagione 2000-2001 Maurizia approda a Telelombardia con il programma Buoni e Cattivi, nella stagione 2004/2005 approda Primantenna con Proposte indecenti. Altri programmi sono: Porca a porca (Telecampione, 2006), Baciami stupido (Sky, 867 stagione televisiva 2007/2008), Le Mauriziate (Sky, 867, stagione televisiva 2007/2008), Qualcosa di traverso (Sky 867, stagione televisiva 2008). Nel 2009 è ospite fisso di Chiambretti Night in onda su Italia1, nell’ambito del segmento  Moana’s Story.  Proprio durante una intervista in questa trasmissione si è dichiarata senza lavoro e pronta al suicidio. In un’altra puntata la Paradiso ha simulato, per sua stessa ammissione, uno svenimento, infine durante una concitata intervista, alla quale ha partecipato anche Antonio Di Cesco, marito di Moana Pozzi, si è definita “grande amica di Moana”.
Nel 2010, allorquando Paolo Romani, suo ex editore, viene nominato ministro dello Sviluppo Economico, Maurizia dichiara: “Sono stati due anni anche molto divertenti, lui entrava nel mio camerino, ci facevano le foto. Mi ha insegnato veramente bene a fare televisione. Si sedeva lì davanti a guardarmi e quando finivo mi diceva: sei un genio. Sua moglie era una ragazza di Vizi privati, lo sanno tutti: glie”ho presentata io… Stimo molto quell’uomo, capì il mio essere artista: ‘Che brava che sei, sei veramente geniale\’. Aveva la scenografia già pronta.’… Poi era un periodo in cui Paolo era povero. La televisione andava male, io gli dicevo: ‘Guarda che hai la camicia tutta rovinata, dai prendiamone una nuova.”
Maurizia Paradiso ha anche inciso dischi e pubblicato al’autobiografia I travestiti vanno in paradiso.   “La mia televisione – ha dichiarato  Maurizia – è stata la più libera del mondo, è stata un concentrato di direttismo, come la radio, in diretta, mira a un pubblico che non vuole una cascata di gettoni d’oro, ma vuole una carezza, vuole il pensiero, un sorriso, quello che hai dentro. Il mio pubblico mi vuole nella sua sala, nella sua camera da letto, vuole sentire il mio profumo, vogliono materializzarmi, tirarmi fuori dal video. Le persone che contano nell’ambito della televisione, dello spettacolo, hanno paura di me, perché io non batto il marciapiede, perché non possono venire a prendermi su un marciapiede per 50 euro. Io ho anticipato i tempi, io mi collegavo, al mio cervello, non ai miei glutei. Il mio cuore è sempre nelle case popolari di Niguarda. Io non ho grandi studi alle spalle, ma ho un’intelligenza superiore alla media e la uso. Le persone che contano hanno paura di me perché sentono il vizio vicino a loro, quando un regista deve lavorare con me in studio non deve darmi del lei, comunque per tutti i registi e per tutti gli autori non sono fortunatamente stata così pericolosa”.
Il 3 febbraio 2013 Maurizia  ha tentato di sottrarre l’incasso della prima edizione del Sex Festival di Milano, rivendicando il diritto a prendersi i soldi in quanto “direttrice artistica del festival”. Fermata dallo staff del festival, è stata poi condotta in caserma dai carabinieri per accertamenti e infine denunciata per rapina impropria dall’organizzatore dell’evento. Nel 2012 è ospite fisso di Fiesta latina su 7Gold, dal 2013 Maurizia Paradiso è in onda su La9 con i programmi Sanremo rovinati e Calcio in topless. Nel 2015 Maurizia annuncia di essere malata di leucemia, dopo avere dichiarato di essere guarita ripropone il suo programma cult Vizi privati su Retebrescia in onda a partire dal 2017 anche su Telemilano.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...