Diodato a Sanremo 2020, “cavallo pazzo 2.0”: “il Festival è truccato, lo vince Diodato”

Domenica 9 febbraio alle ore 16 su Radio Hemingway e alle  18 su Radio Regione 100 in onda l’ultima puntata di Cantando Sanremo 2020

per ascoltarci cliccate

http://www.radiohemingway.net

http://www.radioregione100.it

Fin dalle 02,00 wikipedia annunciava la vittoria di Diodato, io da gennaio, scusateci ci siamo bevuti il cervello.

Sarà Enrico Nigiotti l’ospite della puntata di Cantando Sanremo di mercoledì 5 febbraio in onda alle ore 18 su Radio Regione 100 e alle ore 20 su Radio Hemingway. Ma le soprese non finiscono qui. Marika Cassimatis docente genovese, leader della lista civica Base Costituzionale, già candidata sindaco di Genova per il Movimento 5 Stelle votata regolarmente dalla base ma sfiduciata da Beppe Grillo con metodi dittatoriali: “non va bene meglio un altro, fidatevi di me…” minaccia un esposto nei confronti di Amadeus e della Rai se sul palco dell’Ariston salirà Junior Cally.
Antonio Signore, di Focene, 28 anni, in arte Junior Cally, reo di avere scritto brani sessisti, dal canto suo, dichiara: “E’ assurdo, per quattro strofe di una canzone di tre anni fa, Strega. Sono scosso… Mi sono svegliato una mattina e mi sono trovato sbattuto in prima pagina con parole come “pedofilo”, “misogino”. Sui social mi hanno massacrato: messaggi come “tua madre dovrebbe vergognarsi di avere partorito un essere diabolico come te”, “ci auguriamo che tua madre venga stuprata”. E potrei continuare… Il brano che porto a Sanremo è contro l’italiano medio.. Canto di una politica che non esiste. Di una tutela che non c’è”.
Abbiamo ascoltato il suo brano, in esso vi è una critica a Matteo Salvini e a Matteo Renzi, Junior Cally ha ammesso di avere votato per i 5 Stelle e che ora voterebbe per le sardine, e qualcuno ironicamente minaccia un altro esposto nei suoi confronti per questo… Il suo brano è ultra rap, ha toni anti populisti, critica i luoghi comuni, non ci sarà da stupirci se fra qualche mese Junior Cally, come molti ex elettori di sinistra, poi 5 Stelle, voterà per Giorgia Meloni…
Nella seconda puntata in onda mercoledì 5 febbraio ospite Enrico Nigiotti, Cesare Borrometi farà il bilancio della prima serata, intervento di Marika Cassimatis (Junior Cally salirà sul palco e partirà l’esposto), lo stilista Rizieri farà le pagelle del look, Fabio Rosati presenterà la seconda serata, Emanuelli e “cavallo pazzo” ribadiranno il nome di colui che vincerà Sanremo: cronaca di una vittoria (non) annunciata.

Vi aspettiamo tutte le sere alle 18 su http://www.radioregione100.it
e alle 20 su http://www.radiohemingway.net
Ascolta il promo

CHI E’ DIODATO

di Cesare Borrometi

DIODATOAntonio Diodato nasce ad Aosta il 30 agosto del 1981 da famiglia tarantina e in Puglia ritorna ben presto. Dopo aver preso inizialmente lezioni di violino, comincia la carriera artistica a tredici anni, come cantante e chitarrista di un complesso rock adolescenziale composto da vicini di casa. Poco più che ventenne, collabora addirittura in Svezia con dei disc jockeys locali (uno di origini italiane e l’altro di ascendenze greche), sotto la cui produzione incide un brano dal titolo “Liberi” (peraltro storpiato dagli ascoltatori scandinavi come “Libiri”). Sembra un’esperienza isolata, in quanto ben presto il giovane ritorna in Italia e diventa dottore in Storia del Cinema presso il DAMS di Roma. A laurea conseguita, Antonio (che suona soprattutto la chitarra, ma anche il violino e il pianoforte) comincia a scrivere e a pubblicare le prime sue canzoni “importanti”: quattro escono in un Q Disc pubblicato in occasione dell’edizione 2007 del MEI (Meeting Etichette Indipendenti) di Faenza; segue il singolo “Ancora un brivido” nel 2010, finchè non passa sotto la produzione di Davide Tortora, il quale lo fa scritturare dalla casa discografica “La Narcisse”, distribuita dalla Sony Music Italia. E’ il 2013 ed esce così il primo vero lavoro del cantautore pugliese casualmente nato in Valle d’Aosta: “E forse sono pazzo”, disco lodato dalla critica militante. L’anno successivo partecipa al Festival di Sanremo, allora organizzato da Fabio Fazio, con il brano “Babilonia”, secondo classificato nella categoria “Nuove Proposte”; vince il Premio “De Andrè” con una rivisitazione dell’antica “Amore che vieni, amore che vai” del grande “Faber” e prosegue nel revival rimodernando “Eternità”, che nel 1970 venne interpretata al Festival di Sanremo dai Camaleonti, abbinati a Ornella Vanoni per la ripetizione del brano. E’ proprio questo rifacimento a trainare il secondo album di Diodato, che s’intitola “A ritrovar bellezza” e che contiene altre storiche canzoni italiane del passato rilette per l’occasione, come “Piove !” di Domenico Modugno, pubblicata come singolo a inizio 2015.
Segue poi circa un anno e mezzo di collaborazioni (con Daniele Silvestri e il torinese Davide Di Leo in arte “Boosta”, capogruppo del complesso rock subalpino dei Subsonica), finchè Diodato non firma un contratto discografico con la Carosello, ex-etichetta del gruppo Curci divenuta indipendente. Così, per il Natale del 2016, viene lanciata la canzone nuova, “Mi si scioglie la bocca”, traino dell’album “Cosa siamo diventati”, in uscita a inizio 2017 e contenente altri undici inediti. Dopo una parentesi sentimentale con la collega cantautrice Levante, Antonio si ripresenta nel 2018 a Sanremo, affiancando il trombettista siciliano Roy Paci nella drammatica canzone “Adesso”, e poi esce con un altro singolo, “Essere semplice”. Seguono nel 2019 altri tre inediti, lanciati direttamente dalla Carosello tramite YouTube: “Il commerciante”, “Non ti amo più” e “Che vita meravigliosa !”
Sanremo 2020 sarà la prova del fuoco per il cantautore pugliese e si spera che possa finalmente raccogliere molto di più di quanto non abbia seminato negli anni passati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...