Rosa Balistreri

rosa balistreriRosa Balistreri nacque a Licata il 21 marzo 1927 da un falegname e una casalinga, ebbe una vita travagliata: un matrimonio combinato, due arresti, la morte della sorella e del padre. Rosa visse per molti anni a Firenze, il pittore Manfredi Lombardi la presentò ad Ignazio Buttitta, Leonardo Sciascia e Dario Fo. E proprio con grazie a Dario Fo partecipa a due edizioni di Ci ragiono e canto, si esibisce quindi da sola e con Ciccio Busacca. Nel 1967 pubblica i suoi primi long playing (La voce della Sicilia, Un matrimonio infelice) grazie ad Otello Profazio. Rosa canta per le feste dell’Unità, recita nel Teatro Stabile di Catania. Nel 1971 esce il 33 giri Amore tu lo sai la vita è amara, nel 1972 è in televisione in Stasera RRRRosa per la regia di Enzo Trapani (1972), nel 1973 escono La cantatrice del Sud e Terra che non senti, nel 1974 è la volta di Noi siamo nell’inferno carcerati. Nel 1973 viene annunciata la sua partecipazione al Festival di Sanremo con Terra che non senti ma all’ultimo il suo brano viene escluso perchè non inedito, era stato infatti presentato nell’ambito della trasmissione televisiva Stasera RRRRosa cantato da Marina Pagano. Rosa Balistreri partecipa però a Canzonissima 1974/75 nel girono folk con Mi votu e mi rivotu esce quindi l’album Amuri senza amuri sempre nel 1974. Dal 1976 lavora con Mario Modestini che per lei scrive La ballata del sale (1979), Buela (1982) e Ohi Bambulè (1987). Nel 1978 esce l’album Vinni a cantari all’ariu scuvertu, nel 1980 Rosa interviene nell’ambito della trasmissione della Rete Tre La ballata del sale, spettacolo di Salvo Licata, nel 1985 pubblica il 33 giri Concerto di Natale. Nella seconda metà degli anni ’80 Roa lavora in teatro recitando negli spettacoli L’Agamennone di Crivelli, Medea di Corrado Alvaro con Piera Degli Esposti e La lupa di Verga con Anna Proclemer. Rosa Balistreri muore a Palermo il 20 settembre 1990). Rosa è stata “la voce della Sicilia”, “la cantatrice del Sud.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...