Conte: niente spostamenti ma la sua ministra fa spostare da una regione all’altra 64mila candidati per il “suo” concorso della scuola, intanto alcuni genitori irresponsabili, spalleggiati da qualche sindaci vogliono fare ricorso contro i governatori di Regione, ignari del fatto che il Tar ha dato ragione a De Luca

Mentre il premier Conte invita gli italiani a stare in casa la ministra Azzolina indice un concorso che vedrà lo spostamento di 1645 docenti da una regione all’altra. Vano il tentativo del consiglio regionale lombardo di bloccare il concorso, dopo tanti danni sulla sanità lombarda una mozione di buon senso da parte della Regione Lombardia. Ma il premier e la ministra cadono nell’ennesima contraddizione… Mentre cinque Presidenti di Regione seguono l’esempio del governatore De Luca e optano per la didattica a distanza (ma parziale per le sole scuole superiori) alcuni giornali denunciano il fatto che la ministra Azzolina abbia truccato i dati dei contagi nelle scuole. Chi ha preso provvedimenti, in primis De Luca, lo ha fatto per salvaguardare il diritto alla salute dei propri cittadini. Alcuni genitori (ignari che i ragazzini si infettano sui mezzi pubblici si infettano e infettano a loro volta gli stessi genitori, i nonni, passeggeri ecc.). De Luca ha preso tali sofferti provvedimenti per rispetto ai sanitari e per garantire il diritto alla salute delle persone che viene prima del diritto all’istruzione (che comunque non è negato essendoci didattica a distanza). In tempi non di covid molti genitori non si sono mai preoccupati del diritto all’istruzione visto che prendevano le difese dei propri figli quando non avevano buoni voti, ora gli stessi dicono: “ma dove mettiamo i nostri figli se non c’è la scuola?”. Alcuni sindaci che cercano il consenso elettorale dei genitori stanno pensando ad un ricorso, si pensa che lo faranno i genitori perchè i sindaci si pensa non ignorino il giudizio del Tar favorevole a De Luca, comunque chi conosce le normative, il mondo della scuola ed è preoccupato per la vita dei cittadini senz’altro se ne ricorderà alle prossime elezioni, visto che invece di pensare alla salute dei cittadini qualcuno pensa alle elezioni.

Le radio che mandano in onda L’angolo della scuola

Lunedì ore 17,30 Radio Free Live

www.radiofreelive.com

Martedì alle 13 su Radio Musica Mozzello

http://radiomusica.mozello.it/chat/

Martedì ore 19,30 Radio Regione 100

www.radioregione100.it

Mercoledì ore 13 Radio Blu Italia

www.radiobluitalia.net

Sabato ore 22 Radio Hemingway

www.radiohemingway.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...