A Stile italiano presentiamo la storia delle edizioni Curci/Carosello: dal 1860 a Diodato martedì 23 febbraio alle ore 12,00 su Radio Blu Italia

Martedì 2 febbraio alle ore 12,’00 su Radio Blu Italia in due puntate presenteremo la storia delle edizioni Curci/Carosello con le dottoresse Guendalina Gramitto Ricci e Laura Moro delle due case editrici. Guendalina Gramitto Ricci è autrice del volume Edizioni Curci, una storia italiana, da 160 anni, che ripercorre le tappe più importanti dell’azienda leader nel settore dell’editoria musicale. La Curci nasce ad Avellino nel 1860 con l’apertura di un negozio di strumenti musicali. dalla provincia si trasferisce a Napoli arrivando a pubblicare spartiti musicali, brani classici e napoletani. Nel 1932 la Curci si trasferisce a Milano in Galleria del Corso al numero 4, dove ha tutt’ora sede, un nome sopra tutti (ma non il solo): Giovanni D’Anzi. Fra gli anni ’40 e ’50 Giuseppe Gramitto Ricci intuisce il grande potenziale dell’industria cinematografica e del Festival di Sanremo arrivando a portare alla manifestazione Domenico Modugno, colui che cambierà la storia della canzone italiana. Nel 1959 viene fondata anche la Carosello, incidono per questa casa editrice sorella: Giorgio Gaber, Memo Remigi, Vasco Rossi, Toto Cutugno e, in tempi più recenti, Diodato, vincitore del Festival di Sanremo 2020, la Curci sarà a Sanremo 2021 con Ghemon, la storia continua…

Il promo

IL LIBRO

Ripercorreremo la storia della Curci presentando il libro ed ascoltando i brani più famosi degli artisti della casa editrice martedì 2 marzo alle ore 12 su Blu Italia per ascoltarci cliccate

http://www.radiobluitalia.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...