Le radio libere della provincia di Reggio Emilia

RADIO REGGIO

RADIO VENERE: l’emittente nasce a Montecchio (Reggio Emilia) nel settembre 1975 con il nome di Autostop, fondata alcuni amici con la passione per la musica ed un minimo di competenza come radioamatori. Nel 1978 l’emittente che irradia i suoi programmi 102.5 MHZ., viene rilevata dal Pci e si trasferisce a Reggio Emilia in via Sessi presso il circolo socialista Zibordi, Ci collaborano militanti socialisti e comunisti, direttore viene nominato Stefano Morselli (poi giornalista de L’Unità) che ricorda: “La sede non era il massimo dal punto di vista della logistica perché da una parte avevamo la porta che dava sul circolo, dove molti anziani imprecavano giocando a carte o alle primissime slot machine, dall’altra chiunque avesse avuto bisogno del bagno doveva, di fatto, entrare nella radio. Imprecazioni dai tavoli di gioco, bestemmie per le monete perse alle slot machine, rumori molesti ed inequivocabili che superavano la sottile porta della toilette: le trasmissioni in diretta di Radio Venere avevano rumori di fondo tutt’altro che ortodossi. Ma godevano di una grande libertà intellettuale: La presenza del Psi durò poco e non fu mai invadente garantisce Morselli, anche se altri compagni d’avventura ricordano radiogiornali assolutamente bipartisan, al limite del Cencelli, dove i giornalisti davano la rassegna stampa dei quotidiani affiancati da un funzionario del Pci e da uno del Psi, a garanzia dell’equità della trasmissione… Non ho affatto di questi ricordi spiega Morselli che sanno un po di leggenda. Era invece molto più problematica la convivenza con il Pci, che invece cercava di tenere la briglia corta, mentre noi avevamo l ambizione di fare un informazione aperta e non un bollettino di partito. Alcuni dirigenti locali, infatti, avevano pensato a Radio Venere come ad una versione radiofonica dell Unità, ma Morselli e gli altri giornalisti avevano idee diverse: Realizzavamo trasmissioni di politica e di attualità aperte a tutti garantisce l allora direttore che scatenavano anche grosse polemiche, nel partito e nell’opinione pubblica”. Fra gli altri collaboratori di Radio Venere Paolo Bonaccini (futuro direttore di Telereggio), Paolo Borciani, Enzo Loffreno Antonella Giberti, Maurizio Valli, Flavio Sassi Guido Pellicciardi, Brando Campaldi (poi a Radio Reggio), Stefano Lasagni e Giampaolo Corradini. Oltre all’informazione l’emittente propone radiocronache sportive (organizza dei pullman per portare i tifosi di basket alle trasferte dell’allora Cantine Riunite) e rubriche musicali. Negli anni ’80 Radio Venere si trasferisce in corso Garibaldi, in una sede molto più attrezzata, crea quindi una sorta di ufficio di promoting che riesce a portare al Palasport di Reggio o al Marabù nomi del calibro di Roberto Vecchioni, Francesco Guccini, Ron, Ivan Graziani, Eugenio Finardi e Rino Gaetano, oltre a grandissimi nomi del rock (Jethro Tull a Bologna, poi portammo gli Iron Maiden, Eric Burdon, gli Scorpions, gli Steppenwolf e l’ex cantante dei Deep Purple Ian Gillan). Viene creato una syindication con altre radio locali (Radio Venere Appennino, Studio 6, Canale 9 e Radio Enza) di cui Radio Venere è la capofila. Nel 1987 Radio Venere viene ceduta a Telereggio, che le cambia nome in Radio TeleReggio chiudendo così, simbolicamente, la prima grande epoca dell’oro del far west radiofonico reggiano. Nel 1990 il gruppo editoriale di Telereggio acquista anche Radio Reggio e fonde le due radio sotto il nome di Radio Reggio.

RADIO ENZA: Ciano d’Enza.

RADIO ERRE STEREO

RADIO CONDOR

RADIO ONDA LIBERA: emittente di Reggio Emilia.

MONTERADIO: è stata la seconda radio di Reggio Emilia, nata per iniziativa di un gruppo di radioamatori della collina reggiana, i primi studi erano a Paullo di Casina, località che essendo a circa 700 metri sul livello del mare permetteva di trasmettere in buona parte dell’Emilia senza bisogno di ripetitori e con un semplice apparato da 50W si copriva una buona fetta del nord Italia. Fra gli speaker Claudio Valeriani.

RADIO L’UNA

RADIO LUNA: emittente di Reggio Emilia, Mhz.101,000 e 101,300

ONDA RADIO

RADIO KING / RADIO ATTIVA: emittente di Correggio nata nel 1977, fra i collaboratori Luciano Ligauue che si è ispirato a questa emittente (che chiuse i battenti dopo tre anni di vita) per il film Radiofreccia. 

RADIO EUROPA 104 Castellarano.

RADIO AMICA emittente di Castellarano.

RADIO MIKI: emittente di Gualtieri fondata nel 1974 da Mirko Zatelli (Miki) e Loretta Lanzi (Lolli) con un trasmettitore che Zatelli aveva costruito da solo, ebbe vita breve poichè i fondatori confluirono in Radio G.B.R..

RADIO GBR: Gualtieri.

RADIO CENTRALE: Emittente di Vezzano sul Crostolo, nacque da una scissione di Antenna 11, dopo un periodo pionieristico viene rilevata dall’imprenditore reggiano Romano Denti. Fra i collaboratori Giancarlo Cosci (in arte Giankarlo) e Mauro Davide Dj.

RADIO ONDA 1: emittente fondata da Giancarlo Cosci e Luisa Ferrari,

RADIO 106

RADIO ANTENNA 11: emittente di Albinea da una sua scissione nacque Radio Centrale.

RADIO TUPAC / RADIO TUPACK: emittente di Reggio Emilia nacque nel 1977 per iniziativa di Claudio Grassi e di altri attivisti della sinistra, si distinse per la controinformazione ma dovette chiudere i battenti già nel 1979. La radio venne chiusa, gli impianti sequestrati, l’accusa era quella di apologia di reato, Grassi ha precisato sul suo blog: “si facevano trasmissioni che denunciavano le gravi condizioni in qui vivevano nelle carceri italiane i detenuti politici, noi fummo tutti denunciati. Non ci perdemmo d’animo e dopo pochi mesi aprimmo Radio Popolare che continuò a fare un lavoro di controinformazione.”

RADIO SCANDIANO: Emittente di Scandiano fondata da Romano Giuliani, sede via Concia 3 a Scandiano (Reggio Emilia) fu la prima emittente di Scandiano, forse la prima della provincia, fra le prime in Italia. Giuliani ha creato anche Tele Scandiano.

RADIO MUSICHIERE SCANDIANO

RADIO MONTECROCI 3: emittente di Scandiano nata nel 1977, la sua sede era piccionaia di Morsani in via Vallisneri,

MONTE RADIO SCANDIANO

RADIO LUNA SCANDIANO

RADIO CAVRIAGO

RADIO SNOOPY:  Nel 1977 nasce a Rolo, in provincia di Reggio Emilia, L’amicizia che lega Maccaferri Silvano e Roversi Elis farà prendere il via alla radio presso l’abitazione di Maccaferri. Dal 1980 subentrerà anche Turci Wiles e si passerà in Via Calzolara 5, nella sede che ha ospitato la radio negli anni d’oro. Radio Snoopy, a volte chiamata anche Snoopy’s Radio perchè in quegli anni dovevi per forza americanizzare un po’ tutto, ha riscosso un discreto successo negli anni ’80, coprendo la bassa reggiana, la bassa modenese e il basso mantovano, trasmettendo sulla frequenza dei 97,500 MHZ. Negli anni si sono susseguite diverse voci e programmi di successo. Anche il nome della radio verrà cambiato altre 2 volte. Nella metà degli anni ’80 si chiamerà Studio RTR, verrà aperto un canale televisivo con prove tecniche di trasmissione sul canale 22 chiamato appunto Canale 22 (che però non prese mai il via nonostante domanda di concessione) e nel 1989, dopo il cambio di sede nella vicina Reggiolo e anche cambio gestione, la radio adotterà il nome di Black Studio.  Molto vario il pubblico d’ascolto e quindi anche molto vario il genere musicale che trasmetteva la radio. Va ricordato certamente il programma di liscio condotto da uno dei gestori, Turci Wiles. Anche i figli, Bruno e Stefano ci mettevano voce e dischi, prettamente per gli amanti del rock. C’era il programma per i più piccini condotto da Claudia Donini, c’era il programma pomeridiano di dediche e richieste con Max, e ogni sera, a rotazione voci nuove con Egidio Donini, Paolo Cavallero, Gianni Rigon, Giovanni Savazzi. La lista è lunga e c’è il rischio di dimenticare qualcuno. Va segnalata indubbiamente Cristina Cavaletti che in radio si faceva chiamare Cristina Noseda. A Studio RTR ha mosso i suoi primi passi, ha scoperto la musica da discoteca e oggi è la famosissima dj e producer Ada Rey. E ancora Silvana Tummino, Daniela Catellani, Giorgio Contini, Fausto Trentini e Sergio Ascari. Alla fine del 1990, dopo il trasloco a Reggiolo in via San Venerio, dietro al Bowling, la radio chiuderà i battenti. (Max Bovi). 

RADIO NOVELLARA: nasce nel 1976 per iniziativa di Massimo Tedeschi e Mirco Colombo (poi a K rock Mondoradio)

RADIO BUGADERO: emittente di Castelnovo Sotto, nata nel 1977 irradiava dai 101 MHz.

RADIO PAULLO: emittente di Casina.

RADIO REGGIO R.T.T.

MONTE RADIO: Paullo di Casina.

RADIO PUNTO NORD

NOVA RADIO

RADIO NOVA Castelnovo né Monti.

PRIMA RETE

RADIO AMICA Giuliano Trenti

RADIO FUTURA

L’ARADIO CITTA’ 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...