Milano: una dirigente scolastica decide per la didattica a distanza

All’Istituto Cardano di Milano liceo scientifico e tecnico la dirigente scolastica ha deciso di optare per la didattica a distanza in quanto vi sono troppe classi pollaio. Ricordo a tutti che le classi pollaio furono create da Mariastella Gelmini suo consulente era Luca Bernardo, oggi candidato sindaco di Milano per il centrodestra. Ricordo altresì che il sindaco di Milano Beppe Sala dichiarò “Milano non si ferma” e, ancora, “l a scuola non si ferma” al fine di ottenere i voti dei 5 Stelle (lodi alla ministra Azzolina che prima considerava incompetente) e di genitori che protestavano per la dad argomentando: “se chiudono le scuole noi i figli dove li mettiamo”?. Giustamente il sindaco era pertanto favorevole alla didattica in presenza e ai mezzi pubblici sovraffollati, pare che si fermi Beppe Sala al primo turno, non glielo auguro. Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, unico governatore di Regione ad usare una linea rigorista, parlò di “sindaci che parlano a capocchia”, l’allusione era a Luigi De Magistris che incentivava la movida e si dichiarava contrario alla dad in pieno covid, ma De Luca usava il plurale, in effetti durante la seconda ondata del covid anche io ho sentito alcuni sindaci parlare “a capocchia”. Alcuni genitori, docenti, studenti, preoccupati per le infelici uscite del primo cittadino di Milano, ci hanno segnalato contagi. Vi sono casi di genitori che hanno contratto il covid dai propri figli frequentanti la scuola, nonni deceduti dopo avere contratto il covid dai nipotini frequentanti la scuola, personale scolastico deceduto (ma sono dei parassiti come sosteneva un collaboratore o sedicente collaboratore del sindaco di Milano Beppe Sala). Molti morti a causa della malagestione sanitari della Regione Lombardia, pazienti in attesa per 9/10 mesi di interventi non covid, sempre a causa della malagestione sanitaria del centrodestra. Ricordo a tutti i milanesi che i candidati sindaco di Milano sono tredici, non solo Beppe Sala e Luca Bernardo (due facce della stessa medaglia, la loro contrapposizione è originata soltanto da poltrone). Ci sono anche: Giorgio Goggi (socialisti e liberali), Mauro Festa (Partito dei gay), Bryan Biavaschi (Milano Inizia Qui), Gabriele Mariani (Milano Inizia Qui), Gabriele Mariani (Milano in Comune), Natale Azzaretto (Partito Comunista dei Lavoratori), Alessandro Pascale (Partito Comunista), Marco Muggiani (altro partito comunista) e spero di non avere dimenticato qualcuno ripeto sono tanti i candidati sindaci che potete votare non ci sono solo i due più noti. Non ho dimenticato neppure Gianluigi Paragone e Layla Pavone, ma consiglio di non votate Paragone che è un no vax (tanto vale votare direttamente Bernardo che è un ni vax) non votate Layla Pavone (ha già pronto un assessorato da Beppe Sala) tanto vale votare direttamente Sala….

L’angolo della scuola, la prima (ed unica) trasmissione radiofonica interamente dedicata al mondo della scuola, siamo in onda dal 1990, si riparte lunedì 13 settembre alle ore 17,30 su Radio Free Live

http://www.radiofreelive.com

Promo della prima puntata della trentunesima stagione de L’angolo della scuola, ospite Roberto Rasia Dal Polo, comunicatore, giornalista, fine dicitore, doveva essere il candidato sindaco di Milano del centrodestra, ma poi è stato scelto Luca Bernardo (Beppe Sala ringrazia il centrodestra), ci ha guadagnato il giornalismo e la comunicazione ci ha perso il centrodestra. Con Roberto Rasia parleremo di scuola, i ricordi scolastici di Roberto, Roberto padre e i suoi figli (il loro pediatra non è Luca Bernardo….), quindi parleremo di Genova, di Milano, di radio (ha esordito sulla mitica Radio Babboleo di Genova, ha poi lavorato a Radio 24 e in altre emittenti radiotelevsive) ricorderemo infine Eugenio Montale a 40 anni dalla sua scomparsa, Rasia, fine dicitore, leggerà una poesia di Montale, ha scelto Ho sceso dandoti il braccio. Io avrei preferito la poesia Il Pirla (ci sono a Milano tanti pirla che si candidano sindaco di Milano o consiglieri comunali o di Municipio, sono pirla e non sanno di esserlo… io sono pirla, non mi candido proprio perchè so di essere pirla ahahha)-

Passeggiando per Milano, interviste ai candidati sindaco di Milano (soprattutto a quelli nascosti dai grandi media) e ad alcuni candidati consiglieri comunali (di tutti gli schieramenti) si parte sempre lunedì 13 settembre alle ore 20 su Radio Heningway (www.radiohemingway.net) in onda tutte le sere dal lunedì al venerdì alle ore 20 fino al 30 settembre. Il primo ospite sarà il professor Giorgio Goggi, candidato sindaco dei socialisti e dei liberali di Milano, seguirà Mauro Festa (candidato sindaco del Partito dei gay) e quindi tutti gli altri.

Ascolta spezzoni della prima puntata di Passeggiando per Milano ospite il professor Giorgio Goggi, candidato sindaco di Milano per i socialisti e i liberali di Milano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...