E’ morta la scrittrice, sceneggiatrice e traduttrice Franca Cancogni

Il 10 febbraio 2022, pochi giorni prima di compiere 102 anni, è morta a Roma Franca Cancogni Violani. Nata a Roma il 13 febbraio 1920, sorella dello scrittore Manlio Cancogni e zia della scrittrice Annapaola Cancogni, iniziò su invito di Cesare Pavese a tradurre per la Einaudi alcune opere della letteratura inglese. Lavorò anche per la Rai come traduttrice e sceneggiatrice, fra i suoi sceneggiati ricordiamo: le traduzioni e sceneggiature di Michele Stragoff, Oliver Twist e Davide Copperfield (1950 per la radio), Ritorno a Babilonia (1955, sempre per la radio), poi per la televisione: Jane Eyre (1957), Umiliati e offesi (1958), La sciarpa (1963), Melissa (1966), Sherlock Holmes ritorna (1967), Giocando a golf una mattina (1969), Un certo Harry Brant (1970), I Buddenbrook (1971), Come un uragano (1972), Lungo il fiume e sull’acqua (1973), Dimenticare Lisa (1976), Poco a poco (1980), Quer pasticciaccio brutto di via Merulana (1984), Quella strana felicità (1985). Nel 1978 scrisse con il fratello Manlio Adua, nel 2018, a 98 anni, pubblicò Il pane del ritorno per i tipi della Bompiani. Nel 2020 era apparsa su Rai3 nella prima puntata de Le ragazze.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...