Lutto nel mondo della cultura e dell’editoria: è morto Vincenzo Gueglio, scrittore, saggista e fondatore della casa editrice Gammarò

Apprendo da Vito Molinari che oggi è mancato Vincenzo Gueglio. Docente di lettere presso l’istituto In memoria dei morti per la patria di Chiavari, scrittore, saggista, Guelio era nato a Sestri Levante l’1 giugno 1946. La sua scrittura gli era valsa una menzione e la stima da parte di un altro maestro e critico letterario, Carlo Bo. Fra i libri da lui scritti ricordiamo: Il privilegio di Fernand Gachet, Savona, Sabatelli, 1987 (premio Tigullio 1985 per l’inedito); Dieci toni di grigio, Milano, Greco & Greco, 1993; Mario!, ivi, 1994 (menzione speciale della giuria al Premio Pavese 1995); La risultante, ivi, 1994; Il demiurgo, ivi, 2000; Sogni, ivi, 2000; Mario! nuova edizione illustrata: Genova, F. Frilli, 2004; Tempo di esistere (in collaborazione con E. Rovegno), Gammarò, 2006; Da un bosco in cima al mare (in collaborazione con Rudi Ciuffardi), Gammarò, 2006. Come critico ha curato, fra le altre, edizioni di: JONATHAN SWIFT, I Viaggi di Gulliver, Classici Frassinelli, Milano 1999; FRANCESCO DE SANCTIS, Mazzini, Genova, Fratelli Frilli, 2005; GIUSEPPE MAZZINI, I sistemi e la democrazia. Pensieri, con una Appendice su La religione di Mazzini Milano, Greco & Greco 2005; GUIDO GOZZANO, Verso la cuna del mondo, ivi, 2007. Vincenzo Gueglio ha collaborato con prose e saggi a diverse riviste di letteratura e di critica letteraria: “Resine”, “Nuova Prosa”, “Otto-Novecento”, “Problemi”, “Critica Letteraria”, “Proteo”, “Il Lettore di Provincia”, “Nuova Antologia”, “Horizonte” (Italianistische Zeitschrift). Fu anche consigliere comunale e assessore alla cultura a Sestri Levante.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...