TeleAbruzzo Regionale (Tar)

TELEABRUZZO REGIONALE (T.A.R)

ARTICOLO TELEABRUZZO MILLECANALI

Ex emittente di Veniero De Giorgi nel 1986 viene rilevata dall’imprenditore edile Antonio Edmondo che trasferisce la sede dell’emittente da l’Aquila a Pescara nella ex sede di Tca, con l’arrivo di Edomondo TeleAbruzzo viene ribattezzata T.A.R ed apre delle redazioni a Teramo, Vasto e a L’Aquila (nella ex sede di R.T.A. TelePanorama) in via Tancedi de Pontina 2. Primo direttore dei programmi di T.A.R è Francesco Berardi, poi Carmine Cascella, fiore all’occhiello dell’emittente è il TGA (TELEGIORNALE INFORMA) che sarà poi ribattezzato TELABRUZZO INFORMA, fra gli altri programmi film, telefilm e telenovelas. Alla fine degli anni ’80 Tar aderisce a  Tivu Italia. Fra i programmi autoprodotti PARLANDO E GIOCANDO con Marisa Tucci, PRESSING a cura di Ermanno Ricci, LA DOMENICA SPORTIVA, il talk-show di attualità OBIETTIVO ABRUZZO a cura di Domenico Nori. Tar era ripetuta anche da altre emittenti come TeleLanciano e VideoTeramo.  Nel 1988 Tar si affilia a Junior Tv, in fascia locale propone molto sport, il tg, il contenitore domenicale AGORA’ a cura di Roberta Gargano, Tiziano De Tonno e Rolando Borgia.

TelAbruzzo chiuderà i battenti con il nuovo millennio. Sempre nel nuovo millennio per iniziativa di Eliseo Iannini rinasce a L’Aquila con una sede nel centro storico, a pochi passi da piazza del Duomo. una TeleAbruzzo Regionale (T.A.R.), Iannini rileva le frequenze della storica TeleMare e fa partire la Nuova TeleAbruzzo, dapprima solo poi in società con De Cecco, titolare del famoso pastificio. L’emittente si propone ambiziosi programmi parte un tg con due edizioni quotidiane, una ricca rassegna stampa mattutina, rubriche fisse e alcune trasmissioni in prime time, molto sport locale dedicato alle squadre abruzzesi. Lo staff dell’emittente è composto da 19 persone dirette da Giustino Sanvitale.  Ma nonostante questo meritorio lavoro l’emittente non avrà successo e chiuderà i battenti il 31 gennaio 2006, la conduttrice Giusy Fonzi ripercorre attraverso uno stupendo servizio i momenti più significativi dei cinque anni di vita dell’emittente.

Alcune precisazioni su quella che fu una delle emittenti più importanti di questa regione colpita da pochissimo da una immane tragedia. (di Nico Patrizi)

Teleabruzzo Regionale TAR con sede a Pescara, facente parte anche di network come Odeon Tv, Italian News Network e JTv, oltreché collegata nel 99/2000 con Telenova ripetendone la trasmissione calcistica domenicale, aveva rilevato nel suo gruppo anche Telemare, ma quando il mercato delle frequenze fu riaperto per l’introduzione del digitale terrestre vendette i suoi impianti a Mediaset. Anche i canali di Telemare sembravano destinati alla vendita (La7 o Rai erano già pronti a fare offerte in tal senso) senonché la testata venne rilevata da Eliseo Iannini che decise di tenersi quegli impianti per farvi continuare le trasmissioni di TeleAbruzzo, che cambiò il suo marchio togliendo la dicitura “Regionale” . Da allora TeleAbruzzo continuò con il nuovo nome, marchio e anche sede (spostata all’Aquila per dare una connotazione più importante all’emittente) fino alla nota chiusura del 2006, allorché Iannini -responsabile anche del tracollo dell’Aquila Calcio e del suo crollo nelle divisioni dilettantistiche- non vendette tutto a La3 per le sperimentazioni sul digitale terrestre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...