Agostino Campi

agostno campiAgostino Campi nacque a Foligno nel 1870 giovanissimo iniziò a fare il tipografo, a soli nove anni, quindi aprì una piccola tipografia,poi fu la volta della casa editrice che pubblicava IL PIANETA DELLA FORTUNA (gli oroscopi affidati ai becchi dei pappagalli) e IL BARBANERA (nato nel 1762 con le previsioni del tempo, le ricette, i consigli per il lavoro agricolo e gli oroscopi).  All’inizio del XX secolo il gruppo editoriale editoriale Campi è conosciuto per il calendario di Frate Indovino e per altre pubblicazioni di oroscopi e ricette.  Ma già nel 1890 Agostino ha dato vita all’editoria musicale acquistando i diritti di pubblicazione dei testi delle canzoni. Con gli anni la casa editrice Campi è conosciuta anche per il Calendario di Frate Indovino e per altre piccole pubblicazioni di oroscopi e di ricette, nonché per i “foglioni” colorati per organetto (una sorta di pentagrammi stampati prima in quartine, poi in ottavi e sedicesimi), per i “fattacci” (manifesti che riportavano un fatto di cronaca nera ridotto in sequenze e versi per poter essere spiegato da un cantastorie), per i “Canzonieri della radio” (libretti con i testi delle canzoni rese famose dal nuovo medium, pubblicati negli anni ’30 e ’40), e per varie pubblicazioni speciali su eventi musicali e rassegne canore di ogni tipo. Agostino Campi (padre di Giuseppe, Feliciano e Luigi) nel 1952 fondò Tv Sorrisi e Canzoni, il cui primo titolo fu SORRISI E CANZONI D’ITALIA. della testa fu il primo editore e direttore. Il settimanale arriverà a livelli mai raggiunti da una pubblicazione in Italia e al quarto posto in Europa. Nel 1956, essendo diventata troppo impegnativa la gestione della casa editrice e della tipografia, Agostino lasciò la direzione di Sorrisi a suo figlio Giuseppe.   I Campi possono quindi ritenersi a pieno titolo “i Ricordi della canzonetta”, ancora oggi, dopo un secolo di attività, pur avendo ceduto SORRISI, sono i proprietari della Cam, una casa di edizioni musicali specializzata in colonne sonore di film. Nel 1957 Agostino Campi diede alle stampa anche il mensile SETTENOTE.  Agostino Campi muorì a Roma il 28 aprile 1962.

Dal libro di Massimo Emanuelli 50 anni di storia italiana attraverso la stampa radiotelevisiva, Greco & Greco Editori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...