TeleDehon

L’emittente nasce il 3 maggio 1978 per iniziativa di Padre Giuseppe Civerra, già fondatore di Radio Christus, presso il Santuario S.S.Salvatore ad Andria, in provincia di Bari, irradia i suoi programmi dal canale uhf 39 (successivamente anche dai canali uhf 45 e uhf 64) per la zona di Barbadangelo). L’idea di Padre Civerra è quella di dare un volto ai programmi di Radio Christus. La TELE DEHON s.r.l. è una emittente di proprietà della Provincia Italiana Meridionale dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù, meglio conosciuti in Italia con il nome di Padri Dehoniani. La prima sede dell’emittente è in via S.Salvatore ad Andria. “Siamo nati all’ombra di un Santuario – ci racconta Elia Ercolino, attuale direttore dell’emittente. E fin dagli esordi la programmazione di TeleDehon, oltre all’emissione della Santa Messa e del Rosario,  si caratterizza per l’attualità, nel palinsesto ci sono film, telefilm, sport, cronaca e dibattiti, che si succedono a ciclo continuo offrendo spunto di riflessione. “A condurre la danza è sempre il dibattito etico e sociale. Rivolgiamo in particolare grande attenzione alla vita delle persone: la società civile è l’ambito di indagine prioritario, con i suoi protagonisti ordinari e straordinari. Come i cittadini, le associazioni, i gruppi.  Vivace è anche l’attenzione rivolta alla fede e alla dimensione religiosa, non devozionale, della vita, letta come espressione delle comunità del nostro territorio”.  La mission di TeleDehon è quella di venire incontro agli ammalati, agli anziani, che facendo parte della variegata collettività umana e come tale devono avere uno spazio proprio in cui trovarsi Tenendo presente questa mission l’emittente nel corso degli anni ’80 e ’90 allarga la propria programmazione a tutti diventando un laboratorio di dibattiti interviste e notiziari, con approfondimenti a carte scoperte senza mai urlare.  Di fronte al “bombardamento mediatico” al quale vengono sottoposti i telespettatori TeleDehon risponde mettendo in campo dei programmi rispondenti a delle strategie che sono alla base della sua scommessa etica vincente, una televisione che svolge servizio civile.  Con gli anni TeleDehon ha ampliato l’area di copertura, inaugurato nuovi studi e modificato il proprio logo, ma la mission è sempre la medesima. L’attuale area di copertura è l’intera regione Puglia (eccetto il Gargano del Sud), parte delle province di Matera e Campobasso, e parte della Regione Calabria. Lavorano oggi a TeleDehon 17 dipendenti, di cui sette giornalisti, tre collaboratori, di cui due praticanti pubblicisti. La raccolta pubblicitaria viene effettuata in proprio. L’emittente è in grado di offrire un palinsesto fresco e pieno di ampie vendute: “non confezioniamo programm, il nostro intento è raccontare una vita “diversa” con contenuti fuori commercio – ci spiega Elia Ercolino – il nostro è un laboratorio, fra dibattiti e interviste, in cui si fa informazione e approfondimento a carte scoperte. E senza urla. E’ qui che si colloca la scommessa di TeleDehon: fare dell’informazione diversa.”    Spazio anche per le televendite, un’ora al giorno, e per la politica: “non per le sue polemiche fra palazzi e schieramenti, ma come occasione per intercettare i valori cardine della vita delle persone e delle famiglie”.  L’emittente ha una ricchezza nella programmazione e riesce a radunare un target sfaccettato, anche giovane;  TeleDehon trasmette gli incontri del campionato di serie A1 femminile (Alfieri Volley Santeramo) e di A2 maschile (Teleunit Gioia del Colle), le partite di calcio C2 del Melfi, il settimanale sportivo FUORI GIOCO, e i contenitori VOLLEY TIME e CALCIO FANS. Per quanto riguarda l’intrattenimento molte sono le autoproduzioni: il settimanale di medicina DICA 33, BAT GIORNALE (dedicato alla nascente sesta provincia pugliese), la trasmissione di approfondimento DIRITTO&ROVESCIO.   TeleDehon ha anche una programmazione estiva con MUSICA D’STATE, TREND: MODICA E TENDENZE D’ESTATE e un talk-show.   TeleDehon è entrata nel suo trentesimo anno di vita. La logica dei piccoli passi, senza clamore e con elegante parsimonia è risultata vincente. Ogni traguardo è in sè stesso occasione di verifica e di progettazione. Se nell’esaminare il lavoro svolto è emersa la fedeltà alle origini, ora la sfida diventa ardua e rischiosa: non sono i fini commerciali che dettano legge a TeleDehon, stabilendo programmi e rubriche, ma la comunicazione di contenuti.  Da qualche anno è stata inaugurata la nuova struttura dell’emittente costruita nel verde di una pineta su quattro livelli. In questo stabile è stata racchiusa l’intera realtà televisiva che va dalla direzione alla redazione giornalistica, dalla progettazione alla realizzazione, alla diffusione dei programmi A questo si aggiunge un auditorium di conferenze e presentazione di volumi con una vasta sala di lettura aperta alla città, dove sono confluiti i volumi e le riviste varie che sono giunte in questi anni e che giungeranno ancora in redazione per essere recensiti. La struttura funzionale è corredata anche di un teatro-tenda da 1200 posti.  TeleDehon è una tv tematica, una sorta di Sat 2000 pugliese,    La strada obbligata per una gestione di questo tipo di emittente è quella di una apertura informativa e culturalmente partecipata, privilegiando la specificità del proprio campo costituito dall’attenzione ai grandi valori umanitari che nobilitano e sorreggono il vivere quotidiano della gente. L’emittente offre alle comunità locali lo spazio e la possibilità tecnica di gestire, all’interno di un programma, notizie, iniziative e progetti: un’alternativa che ha il sapore della scommessa sulla sua riuscita gestionale. L’attuale direttore dei programmi e della testata giornalistica è Michele Elia Ercolino.  Il palinsesto TELEDEHONattuale propone un tg (TELEDEHON NOTIZIE), LAUS DEO, la Santa Messa dalla cripta del Santuario dei padri Cappuccini di S.Giovanni Rotondo,un TG ECCLESIA, la rubrica religiosa TEMPO DELLO SPIRITO, e gli incontri di calcio delle squadre pugliesi dilettanti.  In previsione dell’ormai imminente nuova provincia di Andria-Barletta-Trani è partito anche un BAT GIORNALE.  Completano il palinsesto i programmi di Sat2000 (TG2000, film, fiction, documentari e rubriche.    Con l’avvento del digitale terrestre TeleDehon è visibile sui canali 18 e 58 (Puglia e alcune aree della Basilicata), 272 e 690 (Calabri), 628 (Campania) in un multipex che comprende anche TR San Severo, TR Acli, TRM, Tele Dehon Ecclesia, Tele Dehon News, Tele Dehon Service, Tele Dehon Shopping e Tele Dehon Sport & Documentari.

TV LOCALI ITALIANE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...