Come è nato il Movimento 5 Stelle. Massimo Emanuelli intervista Jacopo Jacoboni, giornalista de LA STAMPA, autore del libro L’ESPERIMENTO (INCHIESTA SUL MOVIMENTO 5 STELLE). Il Movimento 5 Stelle è un esperimento nato in un laboratorio (informatico)

Sabato 10 novembre alle ore 22 su Radio Hemingway  ospite della trasmissione L’angolo della scuola sarà il giornalista de La Stampa di Torino Jacopo Iacoboni con il quale si parlerà di scuola (è stato allievo del filosofo liberale Lucio Colletti) e della sua carriera giornalistica. Iacoboni nel 2008 ha scoperto un allora sconosciuto a livello nazionale Matteo Renzi e ha seguito il primo V day di Beppe Grillo quando il Movimento 5 Stelle non era ancora nato. Quindi ha seguito la nascita e l’affermazione del M5S scoprendone i retroscena non noti agli elettori: il ruolo della Casaleggio Associati nell’usare lo stesso Grillo e tutti gli attivisti, il conflitto di interessi della Casaleggio Associati, trame internazionali, infine, ancor prima del voto del 4 marzo, Iacoboni (unitamente a Mario Calabresi direttore de La Repubblica e a Massimo Emanuelli) ha anticipato l’ipotesi di un governo Lega/Movimento 5 Stelle. Incalzato da Emanuelli, Iacoboni spiegherà cosa è il Movimento 5 Stelle, le sue trame internazionali, il ruolo della Casaleggio (è stato lui per primo a parlare di successione dinastica fra Gianroberto Casaleggio e il figlio Davide. Si parlerà delle espulsioni fino ad arrivare alle recenti.

Vi aspettiamo giovedì 10 novembre alle ore 22 su Radio Italia Hemingway

per seguirci cliccate

http://www.radiohemingway.net

 

L’Unione Europea apre un’istruttoria sulla Casaleggio Associati. Il Parlamento Ue apre un’istruttoria sulla Casaleggio associati: “Gravi interferenze sui deputati” La decisione a seguito della denuncia dell’ex eurodeputata M5s Daniela Aiuto, secondo la quale la società guidata dal figlio del fondatore del Movimento controllerebbe gli account social dei parlamentari grillini. L’Ufficio di Presidenza del Parlamento europeo ha deciso di avviare un’istruttoria sulla Casaleggio Associati, la società che gestisce la comunicazione del Movimento 5 stelle, dopo la denuncia da parte dell’ex eurodeputata grillina Daniela Aiuto. La Casaleggio Associati” gestisce le nostre esistenze”
“Finalmente si farà chiarezza sulle voci di gravi interferenze della Casaleggio Associati sul mandato dei parlamentari”, Aiuto aveva abbandonato il gruppo del M5s a Strasburgo attaccando le gravi intromissioni della Casaleggio sul suo mandato parlamentare. “L’ufficio di Presidenza dell’Europarlamento  ha invitato il presidente Tajani ad ascoltare l’onorevole Aiuto e accertare eventuali violazioni alla libertà e indipendenza dei parlamentari, così come prevede l’articolo 2 del Regolamento del Parlamento europeo. Spero che in tempi rapidi  sia fatta piena luce sulle modalità di interferenza più volte denunciate dalla stampa”.
Del ruolo della Casaleggio Associati nella nascita del Movimento, di cosa sai il Movimento 5 Stelle (una sorta di Grande Fratello di Fattoria degli animali di orweeliana memoria) parleremo con Jacopo Iacoboni, giornalista de La Stampa di Torino, autore del libro L’ESPERIMENTO. INCHIESTA.SUL MOVIMENTO 5 STELLE.

jacopo jacoboni libro

Jacopo Iacoboni sarà ospite della trasmissione radiofonica L’angolo della scuola condotta da Massimo Emanuelli e Marika Cassimatis. Parleremo dei suoi ricordi scolastici, delle sue inchieste (gG8 di Genova, attentato alle Torri Gemelle, elezioni politiche dal 2001 al 2018), delle sue scoperte. Unitamente a Francesco Specchia è stato il primo giornalista italiano nazionale a scoprire, nel 2008, un allora sconosciuto Matteo Renzi… Spregiudicato, ambizioso e arrogante si muove su tv locali fiorentine (Tele 37 e Rete 37). Massimo Emanuelli (che nel 1993 fu fra i primi a scoprire l’altro Matteo, Salvini) osserva attentamente in tv Matteo Renzi e con i toscani Gianfranco Guarnieri e Pardo Fornaciari fa satira n radio. “Tele 37 Tele 37 e Rete 37 chiamiamole Tele Renzi, questo Renzi dice le stesse cose del centro destra”. Poco prima, o poco dopo (non lo posso sapere se dopo, altrimenti avrei chiesto i diritti d’autore a Berlusconi…) l’allora leader del centro destra disse: “Renzi dice le stesse cose che diciamo noi del centro destra, solo che le dice nel Pd”… Jacopo Iaboboni, napoletano, si è laureato a Roma con il filosofo marxista Lucio Colletti, che nel 1956, dopo i fatti di Ungheria, abbandonò il Pci. Colletti tornò agli studi filosofici e all’insegnamento universitario, tornò indirettamente alla politica negli anni ’80 guardando con simpatia al Psi di Bettino Craxi e all’esperimento lib lab (liberali e socialisti). Nel 1996 Lucio Colletti si candidò e fu eletto con Forza Italia. Colletti rimase in Parlememto fino al 2001 (poi morì). Memorabile un suo discorso in Senato poco prima della scomparsa, discorso che gelò i forzisti e che, più o meno, era così: “Silvio hai ragione sui comunisti io lo capii nel 1956, Silvio hai ragione a volere dare vita ad una forza liberale, Silvio hai ragione ti stanno massacrando. Però il conflitto di interessi c’è, e come se c’è”.
Jacopo Iacoboni conseguita la laurea inizia la sua attività di giornalista, Scrive di politica su La Stampa. Ha raccontato gli attentati dell’11 settembre e la nascita del movimento no global. Ha seguito da inviato le elezioni politiche 2001, 2006, 2008 e 2013, l’evoluzione del berlusconismo, le primarie del centrosinistra di Romano Prodi, la nascita del Partito Democratico, la crisi della sinistra e l’eredità degli anni settanta (tra l’altro con interviste a Vittorio Foa, Rossana Rossanda, Umberto Eco, Pietro Ingrao, Adriano Sofri, Guido Viale, Walter Veltroni, Renato Soru, Sergio Cofferati, Toni Negri, Renato Zangheri, l’ex capo delle BR Renato Curcio, gli ex terroristi Paolo Persichetti e Cesare Battisti). Nel 2005 Iacoboni ha vinto il Premio Ischia di giornalismo per la carta stampata.
Sotto la direzione di Giulio Anselmi ha commentato le elezioni presidenziali americane del 2008. Tra 2008 e 2009 una sua serie di inchieste ha raccontato il potere nelle città italiane alla vigilia delle elezioni – da Bologna a Venezia e Firenze, dalla Sardegna a Napoli. Nel 2007, inviato al V-Day, ha fatto la prima intervista di politica a Beppe Grillo comparsa su un grande quotidiano. Ha raccontato, fin dal 2009, l’ascesa di Matteo Renzi. Tra 2010 e 2011 è stato inviato al seguito del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ha raccontato lo Tsunami Tour nel 2012-2013. Nel gennaio 2015 ha scritto un ebook edito da La Stampa, Un uomo solo al comando. Viaggio nel Pd, inchiesta dopo un anno di Renzi alla carica di segretario e premier. Una serie di inchieste e reportage hanno documentato in quell’anno tutti i finanziamenti ricevuti della Fondazione Open di Renzi, e raccontato per primi i brogli alle primarie Pd in Liguria, e i numeri dei falsi circoli del PD a Roma. l 16 novembre 2016 Iacoboni pubblicò su La Stampa un articolo su una presunta struttura di cyber propaganda a favore del Movimento 5 Stelle e contro alcune importanti figure del Partito Democratico (tra cui Matteo Renzi, Maria Elena Boschi e Luca Lotti). L’articolo destò grande scalpore tanto che il capogruppo in commissione Affari costituzionali del PD, Emanuele Fiano, presentò un’interrogazione parlamentare volta ad ottenere chiarimenti su quanto rivelato da questa inchiesta giornalistica. L’attenzione fu rivolta in particolare ad un account Twitter, Beatrice Di Maio, dal quale partivano numerose critiche e insulti al Pd, all’allora segretario Matteo Renzi, e alla presidenza della Repubblica. L’account aveva i metadati identici a una serie di altri account twitter, tutti di pesante propaganda pro M5S. Il giorno dopo l’articolo, l’account fu chiuso dal suo intestatario e il sottosegretario Lotti decise di querelare Beatrice Di Maio per diffamazione. Pochi giorni dopo Tommasa Giovannoni Ottaviani, moglie del politico forzista Renato Brunetta, dichiarò al quotidiano Libero di essere la persona che si celava dietro l’account Beatrice Di Maio e di aver agito in maniera autonoma dal marito. Lo stesso giornale rivelò che la signora era in una chat privata con 50 attivisti pentastellati conosciuti in rete, tra cui un assistente di un parlamentare M5S. Beppe Grillo, fondatore del M5S, pubblicò sul suo blog un articolo con la richiesta di scuse da parte dei responsabili della vicenda. Ma il debunker David Puente, in un suo articolo, poggiò l’attenzione sul fatto che Iacoboni avesse sempre scritto di propaganda pro (e non del) M5S; viceversa, altri quotidiani fecero invece notare come Iacoboni insistette nell’affermare l’esistenza di un’indagine giudiziaria su questa presunta “struttura” di propaganda pro M5S.
L’esistenza di un procedimento penale fu confermata poi dal fatto che il 15 marzo 2018 Tommasa Giovannoni è stata condannata a 1500 euro di multa (con sospensione della pena) per il tweet diffamatorio nei confronti di Luca Lotti.
Iacoboni ha narrato i legami di Virginia Raggi con gli studi legali di Cesare Previti e di Pieremilio Sammarco, l’esistenza di un contratto pre-elettorale fattole firmare dal Movimento 5 Stelle come condizione per la sua candidatura nel 2016 alle elezioni per il sindaco di Roma (contenente una clausola che stabiliva una penale pecuniaria di 150 mila euro), il sistema di scatole cinesi nelle associazioni correlate al M5S. Ha raccontato per primo dell’avvenuta successione aziendale tra Gianroberto Casaleggio e suo figlio Davide, versione poi confermata da successive inchieste. Il 7 aprile 2018, Davide Casaleggio impedì a Iacoboni l’accesso alla convention pubblica dell’Associazione Casaleggio a Ivrea, motivando ufficialmente la decisione con un articolo passato del giornalista in cui si raccontava l’avvenuta successione aziendal-politica, in Casaleggio, tra il padre Gianroberto e il figlio Davide. L’esclusione del giornalista scatenò molte proteste perché ritenuta dalla quasi totalità [due fonti non sono la “quasi totalità”] dei commentatori un episodio di grave intolleranza contro la libertà di stampa. Nel 2018 ha pubblicato L’Esperimento (Laterza), una lunga inchiesta giornalistica sulla “vera storia del Movimento Cinque Stelle”. Per The Atlantic Council è uno degli autori del saggio The Kremlin’s Trojan Horses: Russian Influence in Italy. Ha collaborato con il Financial Times all’inchiesta europea su Populismo, Europa, immigrazione verso le elezioni politiche italiane del 2018. Tiene una rubrica di politica chiamata Arcitaliana sul sito internet de La Stampa. Collabora con il think-tank Atlantic Council, con la rivista Micromega e con l’emittente radiofonica Radiotre.
Iacoboni, dopo avere parlato di scuola, a L’angolo della scuola, intervistato da Massimo Emanuelli, presenterà il suo libro L’Esperimento (Inchiesta sul Movimento 5 Stelle), Laterza, 2018. Incalzato da Emanuelli, Jacoboni spiegherà la nascita della Casaleggio Associati, la gestione del blog di Antonio Di Pietro, prima. e di quello di Beppe Grillo, poi. L’incontro fra Grillo e Casaleggio nel 2005 a Livorno, la nascita del blog, l’uso del personaggio Grillo, il primo V Day (dove Jacoboni era presente), una sua intervista a Grillo a La Stampa nel 2006, la nascita dei meet up, l’uso dei social, non era ancora nato il Movimento 5 Stelle ma i club amici di Beppe Grillo, tutti eventi antedenti la nascita del M5S (nato nel 2009). Poi il ruolo di Gianroberto Casaleggio, la successione dinastica, nella srl e nel Movimento al figlio Davide, il controllo dei dati degli eletti. Una sorta di Grande Fratello, e, ancora, le consulenze date ad uomini della Casaleggio negli governi locali e nazionali, altre cose poco note agli elettori, fino a contatti internazionali.  Aggiornamenti sui dissidenti 5 Stelle in Parlamento (due gatti? Nuove espulsioni)

jacopo jacoboni l'esperimento inchiesta sul Movimento 5 Stelle

Vi aspettiamo lunedì 5 novembre alle ore 17,30 su Radio Free
per seguirci cliccate
http://www.radiofree.it/l-angolo-della-scuola-lunedi-dalle-17-30/

Repliche mercoledì 7 novembre ore 13 su Radio Blu Italia

giovedì 8 novembre ore 18 su Radio Italia Stoccarda solo Musica Italiana

Vi aspettiamo giovedì 8 novembre alle ore 18 su Radio Italia Stoccarda Musica Italiana
per seguirci cliccate
http://www.radioitaliastoccarda.de

sabato 10 novembre ore 22 su Radio hemignway

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...