Premio Giovanni D’Anzi XXIII edizione / Tony Martucci, Massimo Emanuelli e il premio D’Anzi

tony martucci massimo emanuelli

Grande successo per la puntata de L’angolo della scuola con ospite Tony Martucci, con la partecipazione di Cesare Borrometi. Nel corso della puntata abbiamo parlato delle canzoni scritte da Martucci per lo Zecchino d’Oro, della televisione dei ragazzi degli anni ’60 e ’70 che ha visto Martucci presentatore ed ideatore di diversi programmi pedagogici ed educativi. Sempre nel corso della trasmissione radiofonica condotta da Massimo Emanuelli si è parlato dell’Ambrogino d’Oro (lo Zecchino d’oro dei bimbi milanesi) e di altre trasmissioni didattiche e pedagogiche dedicate ai ragazzi ideate e condotte da Martucci sulla Televisione della Svizzera Italiana (Campo contro campo), su Telemontepenice (Bim bum bam e Giocando s’impara, programmi ideati da Ruggero Muttarini, rivolti agli studenti delle scuole medie inferiori), Antenna Nord (Battaglia navale).

Infine si è fatto cenno al Premio Giovanni D’Anzi ideato da Tony Martucci nel 1997.  Lunedì 17 giugno Massimo Emanuelli con il suo regista e produttore storico Giancarlo Danielli si è incontrato con Toni Martucci ed hanno realizzato un’intervista sul premo D’Anzi che a giorni sarà pubblicata sul canale YouTube di Massimo Emanuelli. In questa intervista video densa di milanesità (come ha denotato Cesare Borrometi c’era più milanesità nella Rai democristiana e socialista che nell’attuale Rai pentaleghista…) ci siamo soffermati sulle edizioni Curci, sulla Carosello, sui cantanti lanciati da Giovanni D’Anzi e Tony Martucci: da Giorgio Gaber, a Mina, passando per Memo Remigi, senza dimenticare quei cantanti che arrivarono a Milano quando la città era capitale discografica: dal primo Vasco Rossi a Toto Cutugno. Uno spaccato di storia discografica milanese ed italiana: da Giovanni D’Anzi agli attuali rapper. Infine abbiamo parlato del premio Giovanni D’Anzi, ideato nel 1997 da Martucci in onore del Maestro, giunto alla sue ventitreesima edizione, la prima edizione fu vinta da Walter Di Gemma.   In pochi giorni abbiamo trovato la location e la regia televisiva. Anche quest’anno la manifestazione si svolgerà in autunno, il concorso è aperto ad autori, compositori, cantautori, cantanti di canzoni in dialetto milanese o comunque ispirate a Milano. Giovanni D’Anzi è stato uno dei maggiori autori italiani della prima metà del secolo scorso. Fra le sue composizioni ci sono “Ma l’amore no” e “Non dimenticar le mie parole”.  I brani in concorso non dovranno essere state pubblicati, né in altro modo divulgati prima della serata finale della manifestazione che si svolgerà a Milano nel mese di dicembre, alla quale parteciperanno le dieci migliori composizioni.  L’edizione 2019 vedrà la regia di Giancarlo Danielli, presto altre news.
Per ogni canzone dovranno essere inviati presso Edizioni D’Anzi – Galleria del Corso n. 4 – 20122 Milano, all’attenzione di Tony Martucci: partitura per pianoforte chiara e leggibile con la linea di canto completata della parte letteraria, testo dattiloscritto, cassetta o cd con canto e accompagnamento di pianoforte o chitarra.

La finale del Premio D’Anzi 2019 si svolgerà a Milano il 14 dicembre 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...