Matteo Salvini annuncia: autonomia con regionalizzazione della scuola, siamo pronti

Regionalizzazione ed autonomia volute da Matteo Salvini sono anche al centro del dibattito scolastico. Nonostante le rassicurazioni del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti, il quale afferma che “non esisterà mai una scuola del nord ed una scuola del sud” (in contrasto con una sua precedente dichiarazione, poi ritrattata, “gli insegnanti del sud si impegnino di più”), i vertici della Lega procedono spediti verso la realizzazione concreta del progetto. Lo ha confermato lo stesso Matteo Salvini.

“Noi le idee chiare le abbiamo – ha dichiarato il Ministro dell’Interno – Zaia e Fontana son pronti, aspettiamo che tutti siano pronti per fare passi in avanti in positivo”.  Salvini ha convocato per lunedì 9 luglio una conferenza stampa presso la Prefettura di Trieste: “ormai sono abbastanza esperto della materia, anche alcuni amici 5 Stelle si stanno facendo esperti della materia”.

In merito alla scuola (e alla sanità) l’autonomia di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, darà più risorse a queste regioni, toglierà la mobilità da una regione all’altra, sono previste anche differenziazioni dei programmi didattici ed anche la possiblità di maggiori guadagni per i docenti del Nord.

Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “una scuola organizzata a livello regionale, sulla base di specifiche disponibilità̀ economiche, rappresenta una netta smentita di quanto sancito dagli articoli 3, 33 e 34 della Costituzione a fondamento del principio di uguaglianza, cardine della nostra democrazia, e lede gravemente altri principi come quello della libertà d’insegnamento”.  Anche i sindacati confederali si dichiarano contrari. Silenzio invece da parte del sindacato più estremista che un tempo aveva posizioni di ultrasinistra, poi dipietriste, quindi grilline. Alcuni loro rappresentanti (uno da me querelato per calunnie inerenti vicende milanesi, ora è tornato al Sud, pare…) che demonizzavano Matteo Salvini, ora sono silenti, in quanto Salvini è alleato dei loro amici 5 Stelle.. la demagogia di questi estremisti sindacali (un tempo di ultrasinistra, oggi pentastellati) non ha limiti… Costoro continuano ad attaccare in privato Matteo Salvini, scrivendo nei suoi confronti epiteti passibili di querela, ma elogiano pubblicamente i 5 Stelle postando come pappagalli foto e frasi che provengono da qualche pentastellato (non hanno nemmeno un pensiero autonomo).

Esplicito e chiaro il leader della Lega: “L’autonomia c’è nel contratto di governo ed è stata votata da milioni di cittadini, ci sono altre sette regioni che hanno fatto richiesta di cominciare lo stesso percorso virtuoso da Nord, al Centro, al Sud”.

Molti docenti, alcuni capitanati da rappresentanti sindacali estremisti (che più che rappresentanti dei lavoratori della scuola sono rappresentanti di sé stessi…) continuano la campagna d’odio in privato nei confronti di Matteo Salvini (che, la si pensi come vuole, almeno però è coerente) e inneggiano ai 5 Stelle. Molti lavoratori della scuola però, i risultati delle ultime elezioni europee lo confermano, non si fidano più della doppiezza dei 5 Stelle, predicano bene e razzolano male. La questione regionalizzazione alla quale i 5 Stelle si oppongono solo a parole, finirà con un compromesso, ma i 5 Stelle cederanno, come in altri settori, alla Lega pur di restare al governo, staccare la spina significherebbe non solo tornare più al governo, ma non essere rieletti per molti deputati e senatori che si troverebbero disoccupati.

Ne parleremo a settembre con la ripresa della trasmissione radiofonica L’angolo della scuola nel corso di una puntata nella quale interverranno un rappresentante della Lega, uno dei 5 Stelle, un docente che opera al Nord ed uno che opera al Sud.

CI RISENTIAMO A SETTEMBRE CON L’ANGOLO DELLA SCUOLA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...