Infarto per Gaetano Curreri degli Stadio

Gaetani Curreri del gruppo degli Stadio è stato colto da un infarto mentre il gruppo si esibiva a San Benedetto del Tronto. Ricoverato d’urgenza ora sta meglio, Sul sito degli Stadio si legge: “L’abbiamo sentito via telefono e ringrazia tutti per l’affetto e le belle parole spese per lui. Ci uniamo anche noi ai suoi ringraziamenti che condividiamo pienamente, in queste ore difficili il vostro supporto ci ha aiutato tanto, vi teniamo aggiornati” conclude il post. Curreri è ricoverato nell’unità di terapia intensiva cardiologica dell’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno. 

CHI SONO GLI STADIO

Gruppo fondato nel 1977 da Gaetano Curreri, Marco Manni, Giovanni Preziosi, Ricky Portera, Fabio Liberatori, tutti, tranne quest’ultimo, di area bolognese, per accompagnare Lucio Dalla, Francesco De Gregori e gli Stadio nella tournèe Banana Republic. Proprio in omaggio a quella tournèe prendono il nome di Stadio, nel 1981 esce il loro primo album, Stadio, che contiene le canzoni scritte per il film di Carlo Verdone Borotalco. Informalmente, ancora non con il nome di Stadio, i membri del gruppo avevano collaborato come strumentisti alla registrazione degli album Anidride Solforosa e Lucio Dalla. E’ proprio il cantautore bolognese, riferendosi alla tourneè con loro e De Gregori, a scegliere il nome di Stadio, ispirandosi all’omonimo quotidiano sportivo bolognese. Nel loro primo album, Stadio, ci sono brani come Grande figlio di puttana, Ma chi te l’ha detto, Un fiore per Hall, una lunga suite, cantata da Ricky Portera insieme a Lucio Dalla. Nel 1983 esce il 45 giri Acqua e sapone, colonna sonora dell’omonimo film di Carlo Verdone.. Nel 1984 partecipano al Festival di Sanremo con Allo stadio, arrivando ultimi, esce l’album La faccia delle donne., altra colonna sonora stavolta per il film Vediamoci chiaro diretto da Luciano Salce (Ti senti sola), a Vota la voce presentano il brano Porno in tv. Nel 1985 ottengono un grande successo con il q disc Chiedi chi erano i Beatles, per il film I due carabinieri di Carlo Verdone scrivono Ba… ba ballando e La mattina, contenute nel q disc. Nel 1986 tornano al Festival di Sanremo con Canzoni alla radio, ancora una volta arrivano ultimi, segue l’album Canzoni allo stadio (antologia con l’inedito Puoi fidarti di me, scritto da Luca Carboni, 1988). Nella seconda metà degli anni ’80 gli Stadio hanno accompagnato Gianni Morandi e Lucio Dalla in tournèe, intanto lascia la formazione Ricky Portera.

Anche negli anni ’90 gli Stadio sono attivi: Generazione di fenomeni (1991), Siamo tutti elefanti inventati (1991), Stabiliamo un contatto (1992), Stadiomobile live (1993), Di volpi, di vizi e di virtù (1995), Il canto delle pellicole (1996), Dammi 5 minuti (1997), nel 1998 esce il cd Ballate fra il cielo e il mare, Nel 1999 partecipano al Festival di Sanremo con Oggi sono io. Nel 2000 esce Donne & colori, nel 2002 è la volta di Occhio negli occhi. La formazione oggi è composta da Gaetano Curreri, Roberto Dovrandi, Giovanni Pezzoli, Andrea Formigli. Molte delle canzoni degli Stadio sono nate dalla collaborazione con artisti dell’area bolognese come Lucio Dalla, Vasco Rossi, Luca Carboni, Francesco Guccini, Ron, Gianni Morandi. Il gruppo entra di diritto nella storia per alcune hits che sono ormai dei classici. Nell’autunno 2003, in occasione dei venticinque anni del gruppo, è uscito Storie e geografie, doppio cd che contiene i grandi successi e due inediti, duetti con J. Ax degli Articolo 31 e, a sorpresa, con l’attrice Vittoria Belvedere. Nel 2005 esce l’album L’amore volubile, nel 2006 pubblicano il cd Canzoni per parrucchiere segue un live tour che diventerà poi un dvd. Nel 2006 esce il libro di Melisanda Massei Autunnali Chiedi chi sono gli Stadio. Nel 2007 è la volta dell’album Parole nel vento, che contiene …E mi alzo sui pedali dedicato a Marco Pantani, il gruppo torna al Festival di Sanremo con la canzone Guardami (tredicesima classificata). Nuovo album nel 2009 (Diluvio universale, con la canzone omonima scritta da Vasco Rossi), nel 2011 viene lanciato il brano Gaetano e Giacinto, dedicato a Gaetano Scirea e Giacinto Facchetti, contenuto nell’album Diamanti e caramelle. Nel 2012 prendono parte al Concerto per l’Emilia e propongono il loro terzo album live 30 I nostri anni per celebrare i trent’anni di carriera del gruppo, nel 2013 esce il singolo Immagini del nostro amore. Nel 2016 Ricky Portera rilascia un’intervista a Massimo Emanuelli nell’ambito della trasmissione Stile italiano la storia della canzone italiana raccontata dai suoi protagonisti, nella quale preannuncia il suo ritorno del gruppo in occasione del Festival di Sanremo alla quale la band parteciperà per la quarta volta. Contro ogni pronostico, ma anticipato con congruo anticipo durante la trasmissione Cantando Sanremo, gli Stadio vincono la sessantaseiesima edizione del Festival di Sanremo, oltre a vincere la manifestazione gli Stadio si aggiudicano anche il premio per la miglior cover con il brano La sera dei miracoli, il premio Giancarlo Bigazzi per la miglior musica e il premio Sala Stampa Lucio Dalla, è il giusto coronamento di una lunghissima carriera. Esce l’album Diamante e caramelle.. Pur avendo la possibilità di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2016 in quanto vincitori del Festival di Sanremo, gli Stadio rinunciano perchè impegnati in tour, al loro posto gareggia Francesca Michelin.,

INTERVISTA A GAETANO CURRERI