Il podcast. Alberto Fortis intervistato da Massimo Emanuelli

Alberto Fortis  (richiestissimo) sarà ospite di una nuova puntata della trasmissione Stile italiano la storia della canzone italiana raccontata dai suoi protagonisti.

Le radio che mandano in onda Stile italiano.

Radio Regione 100 venerdì alle 21 http://www.radioregione100.it
Radio Hemingway domenica alle ore 16 http://www.radiohemingway.net
Radio Blu Italia mercoledì alle ore 17 http://www.radiobluitalia.net
Radio Free Live martedì ore 14 http://www.radiofreelive.com

Ascolta il podcast della prima puntata

 

Ascolta il podcast della seconda puntata

Alberto Fortis

di  Fabio Rosati

Nato a Domodossola il 3 giugno 1955, da bambino gioca con la musica. A tredici anni è batterista di una band, a sedici appare per la prima volta in TV. Proprio la musica ascoltata, suonata e composta, sarà il sottofondo della maturità classica, degli studi di medicina e della sua vita. Alberto inizia a scrivere canzoni a Genova nel periodo dell’università, per poi trasferirsi nella capitale con l’intento di introdursi nell’ambiente musicale. Fortis non ha successo a Roma, scartato da Vincezno Micocci della It, Alberto arriva a Milano dove incontra Alberto Salerno, Mara Maionchi e Claudio Fabi, nel 1979 esce la Polygram e prodotto da Claudio Fabi il primo album intitolato Alberto Fortis  Il disco, in cui suona la PFM, si rivela subito un grande successo, grazie a brani come A voi romani e Milano e Vincenzo, che suscitano non poche polemiche, e a pezzi originali e raffinati come Il duomo di notte e La sedia di lillà. Nello stesso anno apre il concerto di James Brown allo stadio di Modena e compare nel film Liquirizia di Salvatore Samperi.

Sull’onda del consenso ottenuto dal primo lavoro, nei sei anni successivi pubblica ben cinque LP: il concept-album Tra demonio e santità, che però non ottiene il successo sperato, che ritorna con La grande grotta del 1981, grazie anche al singolo Settembre; Fragole infinite, ispirato dal brano Strawberry fields forever dei Beatles; El niño, del 1984, trascinato dal singolo Svegliati amore con me e, nel 1985, West of Broadway, in cui inserisce Immagina, una sua versione di Imagine di John Lennon.
E’ in questo periodo che decide di trasferirsi negli Stati Uniti, dove continua a fare musica e a incidere dischi e dove inizia a interessarsi alla causa dei nativi americani. All’attività musicale affianca quella di poeta, pubblicando due raccolte di poesie. Nel 2006 partecipa al reality televisivo Music Farm, mentre nel 2010, durante la trasmissione I migliori anni, esegue una versione modificata di Milano e Vincenzo, con la quale sancisce ufficialmente la pace con il discografico Vincenzo Micocci, a cui il brano era dedicato. Il 30 settembre 2014 è uscito “Do L’Anima”, che costituisce il primo atto del Progetto “Do l’Anima Con Te”, culminato con l’uscita dell’EP “Con Te” (8 aprile 2016).
Nel dicembre 2016 l’artista ha concluso un tour di oltre 20 date accompagnato da un’Orchestra di oltre 50 elementi, la Pop’s Harmonic Orchestra di Asti.  Alberto è anche regista di alcuni suoi video tra cui “Infinità infinita”, che vede come location l’Opera “The Floating Piers” di Christo.

Nel corso della sua lunga carriera ha inciso ventuno album, di cui sei raccolte e due live, e ha collaborato con artisti del calibro di George Martin (produttore dei Beatles), la London Philarmonic Orchestra, PFM (Premiata Forneria Marconi), Claudio Fabi, Lucio Fabbri, Gerry Beckley (degli America), Carlos Alomar (produttore di David Bowie), Bill Conti, Guido Elmi e l’Orchestra Sinfonica Arturo Toscanini, Rossana Casale, Roberto Vecchioni, Biagio Antonacci e Simone Cristicchi.  Anche gli incontri con Paul McCartney, Yoko Ono e con il regista Wim Wenders, hanno contribuito a sdoganare la sua musica live oltreoceano, facendolo esibire in concerto a Los Angeles e New York.

Nel 2018 esce il doppio album 4Fortys, che comprende i suoi più grandi successi e tre inediti e col quale festeggia quarant’anni di carriera. Il 15 novembre 2019 esce nei negozi – sulle piattaforme – negli store FORTIS 1° OfficiALive, il cofanetto celebrativo dei 40 anni di carriera.  Dallo straordinario concerto celebrativo dei 40 anni di carriera, registrato il 9 giugno 2019 al Castello Sforzesco di Milano, contiene 2 CD e un DVD, allegati ad un libro con copertina rigida composto da 64 pagine, ricche di fotografie inedite provenienti dall’archivio personale dell’artista. “FORTIS – 1° officiALive”, è il primo live ufficiale nella discografia del cantautore di Domodossola; un viaggio musicale lungo 40 anni, ripercorso in compagnia di amici musicisti, che con lui hanno condiviso momenti fondamentali della carriera, e che vede ospiti come Rossana Casale e Francesco Baccini, con i quali ha dato vita a duetti indimenticabili.
“Così ammiraglio Santo, portami dove anche i Sogni divampano l’Ardore e per il Tempo che, sai nel ruvido vanto,prova a seguirmi tra meandri lisci, da quando Ti implorai impedisci il dolore e di punirmi”.
A questa poesia ALBERTO FORTIS affida la partenza del suo primo Live Ufficiale al giro di boa del 40esimo anniversario di carriera. “Lo dedico a chi ha sempre navigato insieme e a chi desidera salire a bordo, destinazione Bellezza” – dichiara il cantautore – “Nonostante tutto è solo questione di tempo, perché all’orizzonte qualcosa già si intravede”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...