Il ministro della Pubblica Istruzione Fioramonti si dimette?

lorenzo fioramontiIl ministro della Pubblica Istruzione, il grillino Lorenzo Fioramonti, a settembre aveva promesso 3 miliardi di stanziamenti per la scuola pubblica. Già il 14 ottobre aveva minacciato le proprie dimissioni nel caso i 3 miliardi non fossero stati trovati nella manovra. Fino a ieri i soldi non c’erano, il ministro Fioramonti pertanto si dimetterà o confermerà una previsione da me fatta in occasione della presentazione milanese del libro di Marika Cassimatis Polvere di 5 Stelle (non su di lui): “io quelli li conosco non hanno mai mangiato, ora si siederanno alla tavola del governo, si abbufferanno e non si alzeranno più”.
Gira voce che Fioramonti abbia già dato le dimissioni al premier Conte, al suo posto andrebbe Nicola Morra, valido docente, colui che ruppe il silenzio dei 5 Stelle nel 2013 (allora per i grillini radio e tv erano proibiti) nel 2013 rilasciando un’intervista ad Enrico Mentana ed il pomeriggio successivo a me all’Angolo della scuola.
lorenzo fioramontiIntanto la scuola pubblica italiana sta sempre male, carenza di fondi e mille altri problemi. La colpa però non è del ministro Fioramonti, ma di una parte del corpo docenti. La tecnica del “dividi et impera” funziona, i diplomati magistrali e molti docenti precari mi hanno segnalato divisioni politiche e sindacali all’interno del corpo docenti. Da una parte io penso che ciò sia sinonimo di autonomia di pensiero, di libertà, i docenti non sono inquadrati e imbevuti da ideologia come molte altre categorie. Dall’altra queste divisioni fanno solo danni alla scuola pubblica italiana.
Per quanto mi riguarda nel 2016 cercai di dare una risposta a livello milanese alle esigenze della scuola pubblica italiana, presentando una lista civica contro tutti (lo ricordo per un docente parassita che ho querelato, contro tutti), ebbi firme e consensi da cittadini, disabili, personalità del mondo della cultura e dello spettacolo, mancarono però (salvo qualche rara eccezione) le firme dei docenti milanesi che preferirono (viva la democrazia) firmare per le liste del Pd, del Movimento 5 Stelle e della Lega.
Un sindacalista (nemmeno residente a Milano) in cerca di poltrone con il Movimento 5 Stelle boicottò la lista civica in un municipio (precisamente Municipio 5), un altro docente attivista e fanatico dei 5 Stelle (con un passato dipietrista e ancora prima nel Pd) è stato da me querelato per avere scritto e detto calunnie sulla mia persona e su una lista civica, i miei legali sono pronti ad agire nuovamente nei suoi confronti nel caso dovesse ancora aprire quella boccaccia che si ritrova e scrivere nuove calunnie. Mi compiaccio nell’apprendere che i vertici del Movimento 5 Stelle ne abbiano preso le distanze o quanto meno non lo conoscano, certo non conta proprio nulla né in Italia né a Milano (fra l’altro non risiede nemmeno a Milano città).
micola morraTornando alla scuola pubblica italiana mi auguro che chiunque arriverà al posto di Fioramonti, se si dimetterà, di qualsiasi partito o movimento politico sia, riscatti la scuola pubblica italiana. Al prof. Nicola Morra (già mio ospite nella trasmissione radiofonica L’angolo della scuola) se sarà lui il successore di Fioramonti i miei migliori auguri di buon lavoro.

 

Le radio che mandano in onda L’angolo della scuola
Radio Free Live lunedì ore 17,30
http://www.radiofreelive.com

Radio Regione 100 martedì alle 19
http://www.radioregione100.it

Radio Blu Italia mercoledì alle 13
http://www.radiobluitalia.net

Radio Hemingway sabato alle 22
http://www.radiohemingway.net

Radio Italia Stoccarda

http://www.radioitaliastoccarda.de

Radio Casalpalocco

http://www.radiocasalpalocco.it

La trasmissione radiofonica L’angolo della scuola riprenderà lunedì 13 gennaio 2020 su Radio Free Live alle ore 17,30 primo ospite Luciano Fontana direttore del Corriere della Sera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...