Pinguini Tattici Nucleari un trionfo a Sanremo

Gli artisti dati favoriti all’inizio dagli scommettitori, soprattutto Anastasio, dopo le prime serate sembrano non avere molte probabilità di vittoria. Del resto i giornalisti veterani del Festival, anche i nostri inviati, capiscono cosa succede strada facendo. Al momento, salvo colpi di scena finali (discutibilissimi) come quello dello scorso anno che decretò a sorpresa, ma non per chi conosce i meccanismi del Festival, la vittoria di Mahmood, ecco i favoriti. I più accreditati sono Tosca e Francesco Gabbani, buone possibilità per Piero Pelù e I Pinguini Tattici Nucleari, meno per Le Vibrazioni, Tosca e Elodie, ma noi non trascuriamo i Pinguini Tattici Nucleari..

Domenica 9 febbraio il nostro dopo Festival in onda su Radio Hemingway alle ore 16 e su  Radio Regione 100 alle ore 18 commenti alla finalissima, replicheremo inoltre il meglio delle interviste realizzate in questi quattro giorni e verificheremo se “cavallo pazzo 2.0” ha indovinato il vincitore del Festival che annuncia da un mese in radio.

http://www.radiohemingway.net

http://www.radioregione100.it

Ascolta il promo

Come ogni anno dal 4 febbraio al 9 febbraio come di consueto proporremo la trasmissione radiofonica Cantando Sanremo, interviste ai cantanti in gara, le pagelle del look, interventi di cantanti che hanno partecipato al Festival nelle passate edizioni. Con Massimo Emanuelli, Cesare Borrometi, Fabio Rosati, Marco Fiore dei Reclame (band romana in gara a Sanremo Giovani) nel ruolo di opinionista, Paolo Lunghi (giornalista, veterano dell’etere toscano, inviato al Festival), lo stilista Riccardo Rizieri ed altri. Pronostici sul vincitore, Sanremo come la politica italiana: vinca il peggiore… La consueta irruzione in trasmissione di “cavallo pazzo”: “il festival è truccato, lo vince Riki”… La cosa assurda è che fra gli italiani, dopo avere preso sul serio Matteo Renzi, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, ora c’è anche chi prende sul serio “cavallo pazzo 2.0″…
Cantando Sanremo andrà in onda dal 4 febbraio al 9 febbraio (dopofestival) ogni giorno alle 18 su Radio Regione 100 e alle 20 su Radio Hemingway.

CHI SONO I PINGUINI TATTICI NUCLEARI 

di Fabio Rosati

PINGUINI TATTICI NUCLEARIAlla voce “informazioni” del gruppo Facebook a loro dedicato si può leggere: “raggruppamento di volatili polari fatti di materia atomica che rivelano una studiata accortezza”. La singolare descrizione la dice lunga sullo spirito goliardico che caratterizza questa band nata a Bergamo alla fine del 2010, il cui nome bizzarro deriva da quello di una birra scozzese scoperta, per caso, in un pub.
La formazione attuale, capitanata da Riccardo Zanotti, vede alle chitarre Nicola Buttafuoco e Lorenzo Pasini, al basso Simone Pagani, alla batteria Matteo Locati e alle tastiere Elio Biffi. Alcuni di loro si conoscono sui banchi di scuola e decidono di condividere la comune passione per la musica, formando un gruppo e iniziando a esibirsi nei locali della zona, dove propongono canzoni di chiesa e sigle di cartoni animati rivisitate in versione metal.
Nel 2012 producono e pubblicano il loro primo extended play, dal titolo Cartoni animati e contenente sei pezzi, mentre il primo album, Il re è nudo, risale al 2014 e raccoglie otto tracce, tra cui Bagatelle, Ilaria e Cancelleria, che diventa uno dei loro cavalli di battaglia. Alla fine del 2015 incidono il secondo album, intitolato Diamo un calcio all’Aldilà, dal quale viene tratto il singolo Me Want Marò Back, che comincia a essere trasmesso in radio, e che include brani come Django e La strategia della tenzone, seguito, due anni più tardi, da Gioventù brucata, con i singoli Sciare, Tetris e Irene. Quest’ultima canzone si rivelerà il loro maggior successo, arrivando a conquistare un disco d’oro.
Nel 2019 firmano un contratto con Sony Music, con la quale pubblicano il loro quarto album in studio, Fuori dall’hype, anticipato del singolo Verdura e nel quale possiamo ascoltare, oltre al brano omonimo, pezzi come Antartide, Monopoli e Sashimi. Nello stesso anno incidono una rivisitazione di Fiume Sand Creek nell’album Faber Nostrum dedicato a Fabrizio De André e partecipano al Concerto del Primo Maggio a Roma. Sempre nel 2019 si esibiscono nel loro primo tour, con tappe in vari palasport, tra cui il Mediolanum Forum di Assago.
Il 31 dicembre 2019 viene annunciata la loro partecipazione alla settantesima edizione del Festival di Sanremo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...