Modena City Ramblers

modena city ramblersModena City Ramblers: gruppo fondato nel 1991 da Stefano “Cisco” Bellotti, Alberto Cottica, Giovanni Rubbiati, Alberto Morselli, Massimo Ghiacci, Roberto Zeno, Franco Danielli, Mauro Michelini e Luciano Gaetano. Il loro nome deriva dai Dublin City Ramblers, gruppo folk irlandese, si esibiscono in locali e birrerie. Nel 1993 presentano il demotape Combat folck, segue l’album Riportando tutti a casa (1994). Si esibiscono in numerosi concerti e vengono invitati ad incidere e ad interpretare due brani negli album Tributo a Ivano Fossati e Tributo ad Augusto Daolio, nel 1996 esce il cd La grande famiglia. Dopo l’abbandono di Morselli del gruppo, nel 1997 effettuano un tour con Paolo Rossi, alternando i loro brani ai monologhi del comico, incidono quindi Terra e libertà (1997), Raccolti (album live del 1998), Cent’anni di solitudine (1998), Fuori campo (1999). Nel nuovo millennio si ha un rimaneggiamento della band che nel 2002 pubblica l’album Radio ribelle, con brani ispirati a fatti di attualità come gli avvenimenti genovesi del G8 e l’attacco alle Twin Towers americane. Nel gennaio 2003 suonano in Chiapas e in Guatemala, nel 2004 pubblicano l’ep Gocce che contiene l’inedito Al fiomm, sempre nel 2004 viene pubblicato il dvd Clan banlieu – Grande famiglia in movimento con interviste, filmati storici dal video e videoclip.  Nel 2005 registrano Appunti partigiani, album di canti sulla Resistenza.  Stefano “Cisco” Bellotti abbandona il gruppo per intraprendere la carriera di solista, al suo posto subentrano Davide “Dudu” Morandi e Betty Vezzani.  Durante il concerto dell’1 maggio 2005 la nuova formazione si esibisce in Contessa di Paolo Pietrangeli.  Nel 2006 esce l’album Dopo il lungo inverno.  Il 6 ottobre 2007 muore in un incidente stradale Luca “Gabibbo” Giacometti, il 13 ottobre a Castelnuovo Rangone (Modena) per commemorarne la scomparsa Davide Morandi, Francesco Daniele e modena city ramblers onda liberaMassimo Giacchi partecipano come ospiti ad un concerto dell’ex cantante Stefano “Cisco” Bellotti.  Nel 2008 esce un nuovo album Bella ciao, italian combat folk for masses, nel 2009 è la volta di Onda libera.  Alla fine del 2009 Arcangelo “Caba” Cavazzuti ed Elisabetta “Betty” Vezzani abbandonano il gruppo che festeggia i quindici anni di attività con una nuova formazione e con l’album Riportando tutto a casa. Nel 2011 esce Sul tetto del mondo, cui segue, nel 2012, Battaglione alleato. Il 25 giugno 2012 i Modena City Ramblers si esibiscono al concerto che si tiene allo stadio Dall’Ara di Bologna per raccogliere fondi in favore dei terremotati dell’Emilia. Nel 2013 esce Niente di nuovo sul fronte occidentale, tredicesimo album del gruppo, nel 2014 per festeggiare i vent’anni attività parte il Venti Tour, incidono quindi Chi vola vale, inno del Modena Volley. Nel 2015 pubblicano l’album Tracce clandestine, alle fine del 2016 esce il singolo Quacet putein (copriti bambino) che anticipa l’album uscito ad inizio 2017 Mani con rami, ai piedi le radici, per raccogliere fondi per i terremotati del Centro Italia pubblicano una cover di Alla fiera dell’est di Angelo Branduardi. Nel 2018 Luca Serio Bertolini lascia il gruppo sostituito da Gianluca Spirito, parte il tour Sulla strada, controvento tour, pubblicano quindi l’album Riaccolti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...