Presentiamo il libro di Fabio Rosati La banda delle stelle e aggiorniamo sulla situazione contagi Covid nelle scuole, aumentano ogni giorno ma il ministro Azzolina non arretra

Dopo avere spiegato in radio da metà settembre con esperti che la scuola la vivono ogni giorno (dirigenti scolastici, docenti, studenti e qualche saggio genitore), la pericolosità della riapertura delle scuole, finalmente pare (pare con questo ministro tutto è possibile…) che si opti in alcune Regioni (che lo stanno chiedendo) per un ritorno alla didattica a distanza. Il problema non è tanto quanto accade all’interno delle scuole, dove le normative vengono rispettate, ma quanto accade sui mezzi pubblici e fuori orario scolastico studenti ammassati, pigiati, pronti a fare aperitivi. E così facendo aumentano i contagi di famigliari, altri studenti, personale scolastico. Questo appello è stato raccolto da alcuni Presidenti di Regione di alcuni sindaci e dell’Anci, che giustamente hanno fatto presente il tema del sovraffollamento dei mezzi pubblici, ma il ministro Azzolina getta la palla al ministro dei trasporti e vieta la didattica a distanza anche per gli studenti adulti. Non contento il ministro ha indetto un concorso per il 22 ottobre, concorso rivolto a docenti precari che insegnano da anni. Ciò creerà ulteriori spostamenti da regione a regione, sovraffollamenti ulteriori sui mezzi pubblici e negli edifici scolastici dove si svolgerà il concorso… Fra le altre incongruenze del ministro: l’avere difeso a spada tratta la didattica a distanza quando i contagi erano in discesa, per poi rinnegarla quando i contagi aumentano, il nuovo Dpcm che incentiva l’utilizzo dello smart working per le aziende private e per le aziende pubbliche, escluso il comparto scuola. Il ministro persiste nonostante mezzi pubblici strapieni e l’aumento dei contagi. Pare che il premier Conte invece stia cercando di mediare le posizioni del suo ministro, alcuni Presidente di Regione potrebbero appellarsi a quanto disposto da Dpcm che prevede che le Regioni possono dare disposizioni più restrittive. Il classico gioco dello scaricabarile, come ha dichiarato Cesare Borrometi in trasmissione, e la solita confusioni di competenze fra Stato e Regioni, come ha dichiarato il giornalista Mario Sechi.

Il governatore della Puglia Michele Emiliano: “fin dall’inizio avere segnalato di non riaprire le scuole”, il governatore del Veneto Luca Zaia: “Azzolina persiste? Ne riparleremo quando i contagi aumenteranno”, qui non è questione di destra o sinistra, ma di buon senso, che il ministro Azzolina non ha… Azzolina dichiara che “gli studenti sono felici di tornare a scuola”, mentre a Roma il comitato studenti manifesta contro le decisioni del ministro.

A Milano la situazione è esplosiva: Ats Città Metropolitana di Milano ha comunicato l’esito dei tamponi nelle scuole nel periodo tra il 5  e l’11 ottobre. Sono 175 i casi positivi, di cui 147 alunni e 28 operatori. In proporzione, sale anche il numero totale di persone isolate, che è 2.895: sono 2.811 alunni e 84 operatori scolastici.

Di questo e d’altro parleremo martedì 13 ottobre alle 19,30 su Radio Regione 100 nell’ambito della trasmissione L’angolo della scuola, sarà quindi presentato il nuovo libro di Fabio Rosati La banda delle stelle.

per seguirci cliccate

www.radioregione100.it

Agosto 1978: quattro ragazzi formano un complesso che chiamano “i Supernova”. Il successo arriva, immediato e clamoroso, ma dura poco a causa dell’inaspettato scioglimento della band. Dopo vent’anni, Paolo cerca di riunire il gruppo per partecipare insieme, come ai vecchi tempi, a uno show televisivo. Lui e Riccardo partono dunque alla ricerca degli altri due membri, ma non si prospetta un compito facile, considerando che la vita cambia sia le persone che i loro destini. Ripercorrendo la storia della band, lentamente scopriamo cosa ne è stato dei suoi vecchi componenti ormai adulti. Però dopo aver rintracciato Gianni, che si è trasferito in Florida e fa lo scrittore, la ricerca ha una battuta d’arresto: di Giorgio nessuno ha più notizie. Intanto, su una spiaggia portoghese, viene rinvenuto il corpo carbonizzato di uno sconosciuto. Il commissario Alvares e la sua squadra brancolano nel buio. La banda delle stelle è la storia di una lunga amicizia, tra la provincia italiana, la cosmopolita Key West e la malinconia del fado.

Rinnovo l’appello a restare a casa, a contenere al minimo le uscite, ad usare le protezioni, studiate, leggete un libro, ascoltate la radio, guardte un film. Contenendo le uscite e rispettando le regole eviteremo di trovarci in una situazione simile a quella di marzo.

Vi aspettiamo con Fabio Rosati lunedì 12 ottobre alle ore 17,30 su Radio Free Live

www.radiofreelive.com

Replica

Radio Regione 100 martedì 13 ottobre alle 19,30
http://www.radioregione100.it

Radio Blu Italia mercoledì 14 ottobre alle 13

http://www.radiobluitalia.net

Radio Hemingway 17 ottobre sabato alle 22

http://www.radiohemingway.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...