Il sindaco di Reggio Calabria chiude le scuole, il sindaco di Milano è sempre sulla sua linea: “Milano non si ferma”, il centro destra cerca il suo candidato sindaco

GIuseppe Falcomatà, sindaco di centro sinistra di Reggio Calabria, ha preso la sofferta decisione (ne ha il potere) di chiudere le scuole, al fine di salvaguardare la salute dei propri cittadini (articolo 32 della Costituzione), che viene prima di ogni cosa. Il sindaco di Milano Beppe Sala invece oltre a non prendere la decisione per la didattica a distanza (presa dal Presidente della Regione Fontana) dichiara: “la scuola prima di tutto” e, a quanto pare, sta pensando di riaprirle. Milano è la capitale del covid, città record per morti, infetti, ricoverati in terapia intensiva. Nonostante i provvedimenti governativi molte persone girano indisturbate e si affollano e il sindaco non prende alcun provvedimento, così segnalano esponenti del centro-destra. Vi sono inoltre i tardivi provvedimenti sull’area B e sull’area C, mezzi pubblici affollati, il primo cittadino incurante di tutto ciò. Beppe Sala cerca il consenso dei 5 Stelle (che però a Milano non hanno avuto mai molta fortuna) e il consenso dei genitori. Però consiglio al sindaco di parlare anche con quei genitori e nonni infettati da figli e nipoti (fra l’altro suoi penso ormai ex elettori). Sarà molto interessante un confronto con il sindaco che nei prossimi giorni inviterò ad intervenire alla trasmissione L’angolo della scuola. Beppe Sala non ha ancora sciolto la riserva sulle sua ricandidatura (sarebbe meglio rinviare le elezioni sconfitto il covid) e i suoi ultars sinistrosi già annunciano la sua vittoria. Per quanto riguarda il centro destra non è ancora stato trovato un candidato. Ne parleremo comunque nelle prossime puntata de L’angolo della scuola.

Lunedì 16 novembre L’angolo della scuola sarà in onda alle 17,30 su Radio Free Live con il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca (il primo in Italia ad optare per la didattica a distanza) e Marco Bestetti (Presidente del Municipio 7 di Milano, coordinatore nazionale giovani di Forza Italia). De Luca si scontra con tutti: governo, opposizione, il suo partito, i giornalisti, e “sindaci che parlano a capocchia” usando il plurale si presuma non alluda al solo Luigi De Magistris.

per seguirci cliccate

http://www.radiofreelive.com

Il promo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...