Covid: Italia record europeo dei morti, record dei morti anche in rapporto alla popolazione la ministra Azzolina insiste: l’unico posto al mondo esente dal covid sono le scuole pubbliche italiane

Covid: Italia record europeo dei morti, record dei morti anche in rapporto alla popolazione, Lombardia epicentro, Milano capitale europea del covid. Solo grazie all’intervento del governo stop agli assembramenti nelle grandi città, ora gli irresponsabili (difesi ieri dal sindaco di Milano Beppe Sala) non potranno fare più assembramenti. Il governo continua con il giochino chiudi, apri, apri, chiudi. Ora anche le Regioni che volevano tenere tutto aperto intendono chiudere (non si è ancora espresso in merito il Presidente della Regione Lombardia, aspetta ordini da Matteo Salvini?). Finora Fontana e Sala sono stati i fautori del tutto aperto (Milano non si ferma, il commercio prima di tutto), con un lieve distinguo: Fontana ha optato per la didattica a distanza per la seconda e terza media e per le scuole superiori, Sala invece ha dovuto adeguarsi non condividendo tale linea è sempre stato , unitamente alla ministra Azzolina, il fautore della linea “mai chiudere le scuole”. Per l’ultima volta invito il sindaco di Milano a chiarire la sua posizione e a prendere le distanze da un suo collaboratore o sedicente tale che ha definito corporazione parassita il personale scolastico ed altre cose inenarrabili. Ricordo che la causa della seconda ondata del covid è stata la riapertura delle scuole, questa l’opinione del professor Massimo Galli, di altri virologi (tranne che di un ginecologo nominato dal governo, un ginecologo, poi i comici saremo io e Vincenzo De Luca), nonchè del Presidente della Regione Campania, l’unico che ha cercato di salvaguardare il diritto alla salute dei cittadini che viene prima di ogni cosa (articolo 32 della Costituzione). Perchè la ministra Azzolina ha nascosto i dati di contagiati e morti nelle scuole e originati dalle riapertura delle scuole e dai mezzi pubblici? Perchè non vengono fatte più vedere in televisione le immagini delle terapie intensive? I sanitari da eroi sono umiliati e offesi da politici irresponsabili.

Il governo prevede un giro di vite per le festività natalizie, finalmente, andava fatto prima. In merito alla scuola la ministra Azzolina prosegue: le scuole saranno riaperte il 7 gennaio. Frena il ministro Speranza prudente, lo capiremo dai dati. Da quando ha annunciato la sua ricandidatura il sindaco non sconfina più in settori non di sua competenza (scuola) anche se ha fatto un’altra uscita da irresponsabile in merito agli assembramenti. Protestano però gli educatori comunali, i dipendenti Atm, i passeggeri dei mezzi pubblici, gli automobilisti (ciclabili, area B, area C ecc.). Mille problemi in quella che fu la capitale morale d’Italia e che oggi è la capitale del covid. Certo ripeto come mi dicono da sempre gli ex sindaci (Carlo Tognoli, Paolo Pillitteri, Gabriele Albertini) e come so io conoscendo la storia della città nel secondo dopoguerra: fare il sindaco di Milano è cosa difficilissima. Beppe Sala si trova ad amministrare la città nel periodo più difficile del secondo dopoguerra. Però ricordo Aldo Aniasi e Carlo Tognoli nella Milano del terrorismo, non fecero mai infelici dichiarazioni. Sia chiaro non è che l’opposizione (in Comune e al governo, maggioranza in Regione Lombardia) sia esente da dichiarazioni assurde per mezzo dei propri rappresentanti. Dichiarazioni insensate ed azioni sbagliate in periodo covid le hanno fatto tutti i partiti con almeno un paio di loro rappresentati, eccezion fatta per Forza Italia, Leu, Udc, Partito Socialista, Partito Liberale, Grande Nord e delle liste civiche Movimentiamoci e Sosteniamo Milano. Si esistono ancora Udc, Psi, Pli, Grande Nord, Sosteniamo Milano e Movimentiamoci. Al di là delle persone che rappresentano queste liste civiche e questi storici partiti (che una falsa rivoluzione spazzò via distruggendo il Paese anche nel periodo pre covid) mi auguro si presentino alle prossime elezioni (da tenersi assolutamente dopo il covid), non è questione di destra o sinistra (idiozie sono arrivate e state fatte da entrambe le due parti) e dei loro ultras, è questione di buon senso. Lo dico dal 1994: è assurdo che si definiscano socialisti i postcomunisti, liberali i postfascisti e cattolici tutti. I giovani non conoscono Udc, Pli e Psi, gli adulti (non inquadrati) si ricordino che hanno fatto grande l’Italia e Milano i socialisti, i liberali, i democristiani, fascisti e comunisti hanno solo fatto demagogia senza realizzare alcunchè in prima Repubblica. La prima Repubblica corrotta? Ha creato il deficit? Si perchè la seconda Repubblica che esiste da oltre 26 anni non ha colmato il deficit ma anzi lo ha aumentato? E non venitemi a dire che sono onesti, quelli della prima Repubblica rispetto agli attuali erano dei dilettanti. E, infine, i più marci in assoluto sono i sedicenti onesti che gridavano onestà onestà e poi (previsto anche questo in tempi non sospetti, riascoltate i podcast) non avendo mai mangiato si sarebbero seduti alla tavola del governo, avrebbero governato con tutti, abbuffandosi e senza alzarsi più. Trovo offensivo nei confronti della Democrazia Cristiana l’essere paragonata ai 5 Stelle, uomini del calibro di Aldo Moro, Amintore Fanfani ecc. si rivolterebbero nella tomba se paragonati a quasi tutti gli attuali ministri. Non a caso parole di saggezza le ho sentite da un democristiano, ottimo ministro della pubblica istruzione fra l’altro: Sergio Mattarella.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...