Il sindaco di Milano Beppe Sala presenta la propria lista, intanto nel centrodestra prende corpo la candidatura di Gabriele Albertini

Sabato 17 aprile si è svolta una conferenza stampa nel corso della quale il sindaco di Milano Beppe Sala ha presentato la propria lista Beppe Sala sindaco. Nel logo vi è un cerchio che richiama alle Olimpiadi invernali che si terranno a Milano nel 2026, al termine del mandato di chi sarà il prossimo sindaco di Milano. Fra i candidati della lista Beppe Sala ci saranno Martina Riva (consigliera del Municipio 7, già candidata con Più Europa alle elezioni europee nel 2019), Emmanuel Conte (figlio dell’ex ministro socialista Carmelo Conte, consigliere comunale uscente) che saranno i due capilista. Altri candidati Roberta Guaineri (assessora al Turismo, Sport e Qualità della vita, già candidata nel 2016 nella lista civica di Sala, poi passata al Pd ed ora tornata con la lista Sala), Gabriele Rabaiotti (ex Presidente del Muncipio 6 anch’egli Pd, poi assessore alle Politiche Sociali e abitative). Non mancano anche due candidati provenienti dalla sinistra (ex Pisapia arancione o ex Sel): Anita Pirovano (già consigliere comunale) e Simone Zambelli (Presidente del Muncipio 8 dal 2011 ad oggi). E, ancora, Paolo Petracca (Presidente delle Acli) e Marzia Pontone (attuale consigliere comunale della Lista Sala).

Alla domanda “cosa pensa della candidatura di Gabriele Albertini?” così ha risposto Sala: “Non sarebbe una sorpresa ricordo che si era già candidato nel 2016 era capolista della lista Parisi. Porto grande rispetto nei confronti di Albertini e di tutti quelli che si sono presi l’onore/onere di fare il sindaco di Milano. Ieri facevo notare a Gallizzi (suo portavoce n.d.r.) che la prima volta che Salvini ha parlato del candidato sindaco è stato a giugno. Salvini dice che hanno la fila di candidati provenienti dalla società civile. Ecco, io non pretendo di avere ragione, ma la mia idea è che i rappresentanti della società civile facciano fatica a mettere la faccia di fianco a quella di Salvini. Inoltre la candidatura di Albertini non è ancora certa, una parte del centrodestra lo vuole, un’altra parte non lo vuole. Ma è la politica…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...