Milva: il ricordo di alcuni colleghi: Iva Zanicchi, Ornella Vanoni, Cristiano Malgioglio, Albano

“Non c’è nessuno come lei. Mi dispiace per le altre cantanti italiane che hanno voci bellissime, ma lei era la più completa. Quando entrava lei sul palco non ce n’era per nessuno” Cristiano Malgioglio


“Talento e voce meravigliosa” – “Milva se n’è andata e la notizia mi ha colpita profondamente. L’ultima volta che l’ho chiamata non mi parlava ma mi faceva vedere che sfogliava il mio album. Due giorni fa sembrava fosse ancora normale, se normale era la vita che faceva. Una donna che ha avuto tutto: bellezza, talento, una voce meravigliosa e una carriera straordinaria. Penso a Edith, la sua assistente, che le ha dedicato la vita”.  Ornella Vanoni

“Milva era la cantante preferita di mia madre, nonostante io facessi la cantante. Mi diceva: “Tu sei mia figlia ma lei…”. Era una delle poche vere artiste internazionali che l’Italia abbia partorito. In Germania era una superstar, ma anche in Giappone. Cantava in tutti i Paesi del mondo ma non solo per gli italiani all’estero. Aveva una presenza scenica unica, forse anche grazie a Strehler. E poi quella voce scura, profonda, unica”. Iva Zanicchi

“Non la vedevo da 20 anni, ma sapevo tutto di lei tramite un amico comune. Milva è indimenticabile. E anche nella mia vita ha lasciato un’impronta importante. Quando mi chiamò per incidere insieme una nuova versione di ‘Io di notte’, un brano scritto da me nel 1966, ne fui onoratissimo. Io cantavo in italiano e lei in tedesco e il brano ottenne successo anche in Germania con il titolo di “Zuviele Nächte ohne dich””. Albano,

E’ MORTA MILVA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...