Rino Formica: “Silvio al Colle? Peggio di Erdogan. Solo una donna può risolvere la crisi”

Rino Formica, 94 anni, il “grande vecchio del socialismo italiano”, protagonista della Prima Repubblica: «Mi sorprende che la candidatura dell’ex premier sia considerata legittima. Serve una figura che tuteli le istituzioni» Formica ha iniziato a far politica nel lontanissimo 1944 in casa Laterza a Bari, un giorno che da lì passò Benedetto Croce e da allora – per decenni – ha attraversato segreti e svolte della politica italiana, col risultato che pochi come lui sanno vedere quel che sta arrivando, come gli è accaduto con i presidenti della Repubblica degli ultimi 30 anni.

“A me sorprende che la candidatura di Berlusconi non trovi reazioni, se non quelle che alludono al Bunga bunga. La si considera legittima da tutte le parti. Ma lui resta un capo assoluto che guida una folla e come pensiero ha solo un grido: Forza Italia! L’unico capo politico che non abbia mai fatto un congresso”. Insomma, attacca ancora Formica: “Il rischio è che in modo strisciante passi un identikit: Erdogan. Anzi, anche oltre Erdogan, perché lui, bene o male un partito ce l’ha. Le democrazie si spengono con un capo che considera le elezioni come ludi cartacei”.

Renzi sarà decisivo di nuovo nella vicenda Quirinale? “Ha una sua abilità, conosce i punti deboli, può far male, ma è un capo senza truppe; difficilmente costruirà bene”. Formica, a proposito, racconta un aneddoto; “Nel 1944 conobbi Benedetto Croce nella villa dell’ingegner Laterza. Noi giovani socialisti e azionisti ascoltammo il filosofo che disquisiva sul futuro. Ad un certo punto, parlando di violenza politica, Croce disse: vi siete mai chiesti come mai in Italia non c’è stato un corpo spietato come le SS? E rispose: da noi poliziotti e carabinieri sono tutti ragazzi del Sud, ragazzi di buon cuore. Pensate invece se fossero stati tutti toscani…”

Quindi fa una sua previsione: “Serve una rianimazione, un grande rilancio, a cominciare dalla presidenza della Repubblica. Con una personalità di alto profilo politico e di pratica costituzionale e che sappia trasmettere una forte suggestione di carattere politico, accompagnando il Paese verso il superamento della crisi del sistema politico. Con le necessarie riforme costituzionali” e “se è donna è meglio”. Magari Marta Cartabia… 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...