TeleAntenna / Rta Radio Tele Antenna Trieste

RTA RADIO TELE ANTENNA

RADIO TELE ANTENNA LOGO RTA TELE RADIO ANTENNA TRIESTE 1

di Massimo Emanuelli

L’emittente nasce a Trieste nel maggio 1979, per iniziativa di Mario Cividin (imprenditore edile con la passione per l’alpinismo) da una costola dell’omonima emittente radiofonica (Radio Antenna, sorta nel 1976). Tele Antenna, conosciuta anche con l’acronimo Rta (Radio Tele Antenna) irradia i suoi programmi dai canali uhf 50 e 46, ha sede in via Francesco Crispi al numero civico 65 a Trieste.

Dopo un primo periodo durante il quale Rta ripete TeleMontecarlo e manda in onda alcuni programmi autoprodotti per alcune ore, già a partire dalla fine del 1979 Rta propone un palinsesto totalmente autonomo con  film, telefilm, cartoni animati, il programma di Maurizio Seymandi SUPERCLASSIFICA SHOW, un tg locale (TELEANTENNA NOTIZIE), lezioni di ballo, il programma di intrattenimento DISCO BALLO. Molto spazio era dedicato al calcio (le partite della Triestina) e agli sport minori (soprattutto alla Pallamano, della cui squadra l’editore Cividin. era presidente e sponsor), e la pallamano era il fiore all’occhiello dell’emittente. Emmanuel Bones conduceva SPORTIVAMENTE PARLANDO,  Fra gli altri collaboratori dell’emittente Donatello Cividin (figlio dell’editore), Sergio Fossati (direttore artistico), Giorgio Bearz, (poi al Tg3 Rai del Friuli) e Gianni Cioccolanti.

Mario Cividin era vicino alla Democrazia Cristiana ma etichettare Rta come emittente democristiana è ingeneroso. “Ho aperto una televisione con cui ho aiutato lo scudo crociato” – aveva dichiarato lo stesso Cividin – Rta non proponeva soltanto trasmissioni politiche ma un palinsesto ricco e variegato.

Rta cerca di scalzare il monopolio della corazzata Tele4.  Nel corso degli anni ’80 Radio Tele Antenna aderì al consorzio Rete Blu, futura Euro Tv e, oltre alla programmazione locale, propone i programmi del consorzio, fra i quali CACCIA AL TREDICI condotto da Roberto Bettega.  Rimane una fascia di programmazione locale consistente nel tg (ANTENNA NOTIZIE), la pallamano, lo sport e gli approfondimenti locali.  Direttore dell’emittente diventa Franco Pelicchio, fra gli altri collaboratori Franca Fiorellino e Michele del Ben.

Nell’estate 1993 Cividin, uscito prostrato dalla Tangentopoli locale decide di vendere il “gioiello di famiglia”, la Dc si stava dissolvendo e il patron dell’emittente non apprezzava il fatto di essere stato scaricato nei momenti per lui più difficili. Alla fine del 1993 Cividin trova un gruppo di giovani imprenditori disposti a dargli una mano: Riccardo Del Sabato e Francesco Prioglio, i quali, unitamente al professor Querci (anche se i rapporti di quest’ultimo con la nuova emittente non sono mai stati chiariti) rilevano l’emittente. Rta pare in pieno rilancio assicurandosi l’esclusiva delle riprese televisive di calcio e di basket, rilancia una redazione rinforzata anche dall’arrivo di Roberto Morelli in qualità di direttore editoriale.

Rta erode qualche “share” di Tele4,  ma nel settembre 1995 le frequenze di Rta vengono vendute a Giorgio Corbelli che usa le usa per irradiare i programmi di Telemarket.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...