Tv Atri

Questa emittente nasce via cavo (prima in Abruzzo) nel 1975 per iniziativa di Domenico Muscianese Claudiani, esperto in telecomunicazioni, progettista e fornitore di apparecchiature elettriche ed elettroniche a tutti i Ministeri civili e militari, ad Atri, in provincia di Teramo.  In seno ad un’associazione di volontariato senza fini di lucro, denominata Carta (Club Amatori Radio Televisione Abruzzese) nasce Tele Altri.  La prima sede dell’emittente è il sottoscala della famiglia Muscianese Claudiani, con immagini fisse e monumenti della città. Nel 1976 l’emittente si converte all’etere, irradiando i suoi programmi dai canali 81-88 in banda prima.  Dopo un breve periodo sperimentale, durante il quale però vi sono già alcuni programmi che caratterizzano ancora oggi l’emittente, nel 1977 vi è l’avvio ufficiale della tv. L’associazione culturale da cui ha origine l’emittente si trasforma in Club Radio Radio Televisioni Atrani, in sigla sempre C.A.R.T.A. Vengono allora avvisati il Ministero delle Poste e Telecomunicazioni e la Questura di Teramo (nota del 4 aprile 1977, definita “pratica Tele Atri”).. Fin dagli esordi l’emittente di orienta a un’attenta lettura e ad una valorizzazione della realtà locale, attraverso la divulgazione di avvenimenti sociali e culturali come le sedute del Consiglio comunale, semiari scientifici, concerti, manifestazioni folkloristiche, manifestazioni sportive, feste religiose e tradizioni popolari, andando anche oltre il “campanile” per trasmettere grandi eventi sociali, religiosi e politici (nazionali ed internazionali). I primi programmi sono privi di pubblicità si rivolgono con particolare attenzione alle persone anziane, ai malati, ai diversamente abili e ai bambini, con assoluto rispetto al codice di autoregolamentazione per la “tv dei minori”.    L’organizzazione Carta e Tv Atri sono state palestra per tanti giovani che hanno potuto acquisire notevoli esperienze attraverso una formazione professionale gratuita nel settore dell’informazione e delle comunicazioni di massa. Inizia la sua carriera a Tv Atri, tanto per fare un esempio, Luciano Alonzo.

Nel 1985 Elvira Ferrari, ai sensi della legge n.10/1985, diventa titolare dell’emittente, dal 28 agosto l’emittente assume la denominazione di Tv Atri, nel 1989 presso il Tribunale di Teramo, precisamente il 2 marzo 1989, viene registrata la testata giornalistica denominata Tele Atri Notizie, quotidiano di informazione locale radiotelevisiva e viene comunicato l’inizio della pubblicazione del notiziario alla Questura di Teramo (note del 27 maggio 1899). Nel 1990 ai sensi della legge 239/90 (la famosa legge Mammì) viene presentata una nuova domande al ministero delle Poste e Telecomunicazioni. I primi anni ’90 rappresentano un periodo buio per l’emittente, infatti, per una serie di interventi trasversali, l’emittente e per essa la titolare, viene sottoposta ad una serie di errate azioni vessatorie e persecutorie da parte dell’ufficio periferico del ministero competente, dalle quali deve difendersi strenuamente fino al pieno riconoscimento della propria ragione e dei legittimi diritti. Tv Atri nel 1998 ottiene finalmente la concessione da parte della Direzione Generale per le Concessioni e Autorizzazioni del Ministero delle Telecomunicazioni. Nel 2000 Tv Atri festeggia i suoi 25 anni di attività.   Con un notevole sforzo economico nel 2002 l’emittente ha ristrutturato ed ampliato la propria sede creando uno spazio culturale e sociale denominato “Auditorium Carta”, con oltre 50 posti a sedere, ed una nuova regia-studio più capiente da dove vengono divulgati i vari quotidiani d’informazione.  Nel 2004 due importanti riconoscimenti hanno suggellato il lavoro di Tv Atri con la visita dell’allora ministro delle Telecomunicazioni, Onorevole Maurizio Gasparri, il quale ha avuto parole di compiacimento e di elogio per il servizio quotidiano fornito alla comunità ed in particolare per quella indirizzata ai cittadini più deboli. Nel giugno 2004 una troupe del Tg3 Abruzzo ha realizzato un servizio su Tv Atri con tanto di interviste al direttore tecnico e ai soci fondatori. Nel 2005 Tv Atri ha festeggiato i suoi tren’tanni di vita, fra enormi sacrifici e tante soddisfazioni.  Con assoluto disinteresse l’associazione no profit di Tv Atri ha garantito e garantisce pluralismo, democrazia, confronto, e consente la libera espressione del pensiero con totale imparzialità a quanti utilizzano questa struttura. Ciò ha caratterizzato l’emittente nei suoi oltre trent’anni di storia.  Tv Atri ha accordi con Sat 2000, l’emittente satellitare della Conferenza Episcopale Italiana, con la Camera dei Deputati, con il Senato della TV ATRIRepubblica e con Port Tv, la syndication che raggruppa le emittenti dei principali porti italiani. Dal 27 ottobre 2006 Tv Atri è in rete (www.tvatri.it) con un portale completamente rivisitato.    Questa storica emittente con enormi sacrifici ha redatto migliaia e migliaia di telegiornali, trasmessi quattro volte al giorno;  sono stati realizzati diversi servizi sui consigli comunali, immortalate manifestazioni ed eventi sportivi con dibattiti e trasmissioni di approfondimento. Grande attenzione è stata anche rivolta ai programmi a tema medico e sociale.  Tv Atri ha svolto in tutti questi anni un pubblico servizio gratuito recuperando ed esaltando i caratteri,le radici e i valori di un patrimonio di civiltà legata al territorio. Tv Atri ha oggi sede in viale del Risorgimento 69/b ad Atri. Con l’avvento del digiale terrestre l’emittente trasmette dal canale 73. 

TV LOCALI ITALIANE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...