Renata Rugini, la voce femminile del giornale radio

Renata Rugini nacque a Roma il 21 marzo 1921, si diplomò all’istituto magistrale ed iniziò ad insegnare in una scuola elementare, quindi si iscrisse all’Università Orientale di Napoli facoltà di lingue straniere. Il suo sogno era quello di diventare una professoressa di inglese. Un giorno spinta dalla curiosità per la radio entrò negli studi di via Asiago, a due passi da casa sua, poi si lascia coinvolgere ad un concorso per radioannunciatrici. Compiuta la prova e toltasi la soddisfazione di entrare in uno studio, venne chiamata nei giorni successivi dalla direzione dell’Eiar ma era a Napoli. Nel 1942 entrò all’Eiar come annunciatrice, intanto si laurea. E’ lei ad annunciare il primo bombardamento aereo su Roma, quindi seguono lunghi, monotoni, tristi elenchi. Ottiene quindi un attestato di riconoscenza del Governo Militare Alleato Regione Lazio e Umbria con il quale probabilmente avrebbe prestato collaborazione in qualità di interprete. Trasformatasi l’Eiar in Rai Renata Rugini ha l’incarico di “collaboratrice addetta all’Ufficio Stampa per notizie dalla Stampa Estera e traduzioni” e, successivamente, “collaboratrice addetta all’Ufficio Stampa per il servizio pomeridiano. Rientrano nei suoi compiti quello della segnalazione ai giornali pomeridiani e segnalazione delle notizie inerenti al servizio. Dovrà inoltre curare la correzione delle bozze del Radiocorriere per quanto riguarda i nomi, i titoli e le frasi in francese e in inglese”. Nella seconda metà degli anni ’50 annuncia, sempre in radio, comunicati e notizie. Nel 1950 Renata Rugini si sposa con il dottor Clinio Ferrucci, lettore dei notiziari per il giornale radio del programma Nazionale. Nel 1951 Renata Rugini, con Paolo Valenti ed altri colleghi, tiene a battesimo Radio Sera (giornale radio del secondo programma radiofonico), il primo rotocalco radiofonico e primo esempio di informazione-spettacolo. Vi collaborarono giornalisti di grande abilità ed esperienza professionale: Italo Neri (redattore capo), Ugo Martegani (per la politica interna), Massimo Rendina (alla politica estera), i radiocronisti Mario Ferretti, Paolo Valenti ed Enrico Ameri, capitanati da Carlo Bonciani; Eugenio Danese e Guglielmo Moretti per lo sport; Renato Venturini per la cronaca; Federico Zardi per il “colore e varietà”. Gli annunciatori erano stati scelti, al termine di una selezione rigorosa, per formare una pattuglia affiatata e di prim’ordine: Gigi Carrai, Paolo D’Ovidio, Corrado Mantoni, Antonello Moroni, Federico Neri, Paolo Pacetti, Marcello Modugno, Nico Renzi, Edilio Tarantino, e Renata Rugini, l’unica donna. Dal giornale radio dipende anche le rubrica Domenica Sport. Renata Rugini è quindi la voce femminile di Radio Sera, successivamente sarà anche la voce del giornale radio delle 13,30. Renata Rugini lavorerà in Rai fino al 1989 anno del suo pensionamento, è deceduta il 29 novembre 2013.

Un ringraziamento a Giorgio Rugini per i ricordi e le fotografie forniteci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...