Letizia Moratti: “sono pentita di avere detto no al Gay Pride”

Prosegue inarrestabile la marcia di Letizia Moratti verso la candidatura a Presidente della Regione Lombardia. Qualcuno faceva inizialmente satira dicendo: “la Moratti è comunista”, in realtà Letizia Moratti non è mai stata fascista (il padre fu partigiano) anche se si è collocata con il centrodestra. Poi da Lilli Gruber ha precisato di “essere stata contattata da esponenti di sinistra in passato” ma di avere detto no per motivi personali. Poi spiega di essere pentita di non aver mai concesso, da sindaco, il patrocinio al Gay pride, e si giustifica sostenendo di aver «dato retta alla parte più conservatrice della maggioranza». Letizia Moratti icona gay? Come Raffaella Carrà o Madonna? Questa non è satira, non riesco a capire se è Lercio o qualche zingarata radiofonica, se è in buona fede (in effetti non ho mai sentito frasi omofobe da parte di Letizia Moratti) od opportunismo (ma questo lasciamolo dire alla destra destra).

Io posso parlare di Letizia Moratti (e con Letizia Moratti se accetterà l’invito) di radio e di storia della radio (ne parlo nel mio libro su Radio Rai), poi per il resto che dire? Per le elezioni regionali, non come lo sport nella seconda Repubblica, e cioè vinca il migliore, ma vinca il peggiore, e cioè Attilio Fontana.

Anzi no, Letizia Moratti, anzi no Majorino. ahahha

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...