La scomparsa di Gianni Del Piano, il ricordo di Paolo Liguori

E’ scomparso Giovanni (detto Gianni) Del Piano pioniere dell’emittenza locale. Nato a Roma nel 1928, neglli anni ’60 con il ftatello Andrea crea Telestore, noto negozio di elettrodomestici della capitale. E’ il 1974 quando, al fine di incentivare l’acquisto di apparecchi radiofonici, ha l’idea di creare una radio alla quale dà il nome di G.B.R. La sigla G.B.R. Stava per Giovanni, Bianca (il nome della moglie) e Radio. Dopo la separazione della moglie Del Piano dirà che l’acronimo derivava dai colori del logo (un pellicano sullo sfondo di una bandiera tricolore verde, blu e rossa, in inglese Green, Blue, Red). Dopo prove tecniche di trasmissione iniziate appunto nel 1974, fra la fine del 1975 e l’inizio del 1976 iniziano le trasmissioni ufficiali. G.B.R. irradia i suoi programmi dai 102,500 Mhz. Ed ha sede al settimo piano dell’Hotel Hilton. oche settimane dopo l’inizio delle trasmissioni Gbr viene sequestrata dall’Escopost che pone i sigilli, ma qualche mese dopo riprende a trasmettere. Dopo la famosa sentenza della Corte Costituzionale n.202 del 20 luglio 1976 Gbr trasmette regolarmente con un palinsesto ben strutturato che propone rubriche, programmi di musica, intrattenimento, notizie, l’emittente ha un’impostazione nazional-popolare. Direttori artistici sono Elia Jezzi (che aveva già lavorato nell’abruzzese Radio Mediterraneo) e Ugo Porcelli (già autore di Alto Gradimento, poi autore televisivo Rai di Arbore e creatore di Blob insieme ad Enrico Ghezzi. Elia Jezzi conduce anche il programma Caccia al rumore, la trasmissione dura dieci minuti, Jezzi fa ascoltare un rumore che i telespettatori devono indovinare, ad ogni risposta errata il montepremi aumentava di 5000 lire, il monte premi superò il milione di lire.  Fra gli altri collaboratori di Radio Gbr: Gianni Ippoliti, Irene Gattinara, Federico Biagione, Antonello Faranda, poi in Rai, Franco Alfano (poi in video a Gbr e successivamente in Rai), Elena Blasi, Fernando Silori (poi medico ed imprenditore di successo), Milly Carlucci, Viviana Antonini, Stefania Mecchia, Mimma Nocelli, che parteciperanno all’avvio della tv.
La tv G.B.R, nacque ufficialmente l’1 agosto 1976, anche nel settore televisivo Del Piano fu un pioniere in quanto da qualche anno, sempre con il fine di incentivare l’acquisto di apparecchi radiotelevisivi, si dedicava alla ripetizione di Telecapodistria e Telemontecarlo per la zona di Roma e del Lazio. G.B.R versione televisiva irradiava i suoi programmi dai canali uhf 33, 37 e 47. Fra i primi collaboratori dell’emittente Viviana Antonini (annunciatrice e nuova moglie di Del Pianio), il direttore Umberto Boserman e Paolo Liguori che lavorava al tg dell’emittente che così ricordava come Giovanni Del Piano fu un pioniere

 

Molti furono i programmi cult e gli scoop di G.B.R., ma il più famoso, che ha fatto finire l’emittente sui libri di storia, fu la ripresa dell’apertura del bagagliaio della Renault 4 con il corpo di Aldo Moro, ripresa effettuata dal regista Valerio Leccese e dal giornalista Franco Alfano. La Rai dovette chiedere a G.B.R. le immagini.
Gianni Del Piano, dotato di spirito imprenditoriale, diede poi vita ad una joint venture radiofonica e televisiva con Guelfo Marcucci creando Antenna Italia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...