Michele Bovi intervistato da Massimo Emanuelli e Cesare Borrometi su Radio Regione 100

Venerdì 24 luglio alle ore 21 su Radio Regione 100 ospite della trasmissione Stile italiano le estati canore, sarà Michele Bovi, con lui parleremo dei cantanti americani famosi in Italia negli anni ’60, di plagi nella storia della musica e di altre curiosità oltre a presentare il suo ultimo libro Ladri di canzoni 

Vi aspettiamo venerdì 24 luglio alle ore 21 su Radio Regione 100

per ascoltarci cliccate http://www.radioregione100.it

Michele Bovi nasce a Catania il 13 agosto 1950 da genitori ferraresi a soli 28 giorni si trasferisce a Roma a causa del lavoro del padre, funzionario statale. All’età di 13 anni inizia studiare il clarinetto, quindi suona il sassofono. A diciassette anni entra a far parte del gruppo dei Boa Boa di Pierfranco Colonna, assieme al bassiste Mario Scotti (che poi suonerà con Lucio Battisti e con Ennio Morricone), Piero Pantò (poi chitarrista di Michele), Roberto Senzasono (poi batterista di Ricky Shane), Thomas Gagliardone (poi nell’Equipe 84), Enrico Patti e Mariano Lozzi.  Nel maggio 1968 Bovi e i Boa Boa suonano al Teatro Brancaccio di Roma come spalle di Jimi Hendrix. Bovi passa successivamente nel gruppo de Le pecore nere con cui incide Luna gialla. Lasciata la musica intraprende l’attività di giornalista e diventa direttore del Corriere di Romagna, quindi il governo di San Marino gli chiede di dirigere il primo tg della tv di Stato di San Marino. Nel 1987 Bovi passa al Tg2 voluto da Ugo Zatterin. Bovi si occupa dapprima di Bell’Italia, poi di Medicina 33 con Luciano Onder e diventa responsabile di redazione, quindi capodirettore centrale del Tg2. Con l’arrivo di Clemente Mimun Bovi inizia ad occuparsi di musica, nascono I 60 a colori, Segreti pop, Eventi Pop, I ’60 a colori, TG2 Mistrà, DaDaDa, TecheTecheTe’, Segreti Pop.

 

Michele Bovi ha scritto saggi e realizzato inchieste televisive su diritto d’autore e plagi musicali. Le sue ricerche internazionali sugli antenati del videoclip lo hanno accreditato come massimo esperto della materia. Ha pubblica: Anche Mozart copiava. Cover, somiglianze, plagi e cloni (Auditorium, 2004), Tg2 Mistrà, con Pasquale Panella (Coniglio Editore, 2005), Da Carosone a cosa nostra. Gli antenati del videoclip (Coniglio Editore, 2007), Cinebox vs scopitone – Songs to see/canzoni da guardare (Arcana Edizioni, 2014), Note segrete. Eroi, spie e banditi della musica italiana (Graphofeel Edizioni, 2017), Ladri di canzoni. 200 anni di liti musical-giudiziarie dalla A alla Z (Hoepli, 2019). 

Vi aspettiamo con Michele Bovi

venerdì 24 luglio alle ore 21 su Radio Regione 100

per ascoltarci cliccate http://www.radioregione100.it 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...