Crisanti: a gennaio terza ondata di contagi in Italia con record europeo, intanto quasi tutti i politici la preparano

Andrea Crisanti, direttore del laboratorio di Biologia molecolare a Padova. In un’intervista rilasciata a “L’aria che tira”,ha dichiarato che “la terza ondata in queste condizioni è una certezza. Siamo in una situazione grave stabile, ci attende un inverno preoccupante”. “Prima che il vaccino abbia effetto passeranno mesi. L’Italia alla fine della prossima settimana sarà il Paese con più morti in Europa, non è qualcosa di cui essere orgogliosi. Natale, con scuole chiuse e fabbriche a ritmo ridotto, va sfruttato per ridurre i contagi”.

Secondo Crisanti, le cause della situazione in cui ci troviamo oggi vanno ricercate nell’eccessivo menefreghismo dei mesi scorsi. “La terza ondata è una certezza in questa situazione, non c’è bisogno di previsioni. Con la riapertura delle scuole e delle attività produttive, abbiamo offerto una grande occasione al virus e i contagi sono esplosi. Dopo l’estate avevamo in mano una situazione gestibile e ce la siamo lasciati sfuggire. I casi residui potevano essere gestiti”.

E ancora: “Il calo di questi giorni è legato al numero dei tamponi eseguiti. Se avessimo fatto il consueto numero di tamponi, avremmo avuto 28mila nuovi casi. In Lombardia, che è stata zona rossa, la situazione migliore. In Veneto, zona gialla, i casi aumentano”.
Insomma, uno scenario e una prospettiva a dir poco disastrosa per il virologo. La Lombardia da sempre epicentro del covid e Milano ormai capitale d’Europa per il numero dei contagi. Ma, eccezion fatta per il governatore campano Vincenzo De Luca, il governo lavora per la riapertura delle scuole. Il virologo Massimo Galli ha più volte segnalato il caso di nonni deceduti infettati da nipoti frequentanti la scuola, abbiamo il caso di alcuni genitori che hanno contratto il covid dai propri figli, li faremo parlare in trasmissione. Un sindaco di una grande città si è anche fatto paladino della riapertura delle scuole, dopo avere incitato alle movide, e non avere fatto alcunchè. “Sindaci che parlano a capocchia” definizione del governatore campano Vincenzo De Luca, chissà ‘perchè da qualche giorno non sento più interventi a capocchia, le ipotesi sono tre, ma aspetto l’anno nuovo (se saremo vivi) a svelarne i retroscena.

Sabato 12 dicembre alle ore 22 L’angolo della scuola sarà in onda su Radio Hemingway introduce Cesare Borrometi, con l’amichevole partecipazione di Vincenzo De Luca, Massimo Emanuelli intervista Simone Sollazzo

Vi aspettiamo sabato 12 dicembre alle ore 22 su Radio Hemingway

per ascoltarci cliccate

www.radiohemingway.net

L’angolo della scuola, la prima (ed unica) trasmissione radiofonica interamente dedicata al mondo della scuola, siamo in onda dal 1990, siamo diventati la trasmissione più ascoltata sul web.

Le radio che mandano in onda L’angolo della scuola

Radio Free Live lunedì alle ore 17,30 http://www.radiofreelive.com

Radio Blu Italia mercoledì alle ore 13 http://www.radiobluitalia.net

Radio Hemingway sabato ore 22 http://www.radiohemingway.net/?fbclid=IwAR3ZrMlK8P0-WMcf9KjC2BEhHNID1P64LyU-xw5f9jyq24hJfuZ6B5aYjdw

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...