Governo: Zingaretti vicepremier? Pronto il rimpasto? I nuovi ministri

Stefano Buffagni pare defilarsi da un’ipotetica candidatura a sindaco di Milano contro Beppe Sala, candidatura troppo forte e seria quella di Buffagni, bisogna aiutare l’amico Beppe, al primo turno magari con un candidato debole. Buffagni dichiara: “parlare di rimpasto è inutile per il Paese”.

Andrea Marcucci, capogruppo dem al Senato dichiara invece: Verifica utile, con Conte non parleremo rimpasto. Mi sembra un passaggio importante e utile, la maggioranza non può permettersi di sbagliare”. Eppure rumors giornalistici già avanzano il nome di Nicola Zingaretti come vicepremier e di Ettore Rosato come ministro, Oltre alla sostituzione della discutissima ministra Lucia Azzolina. Ma attenzione al peggio non c’è mai fine. E poi, spezzo una lancia in favore della ministra: per la prima volta ha usato, però durante l’’Agorà digitale del Movimento Cinque Stelle organizzata dagli attivisti dei pentastellati in Puglia ha dichiarato: ““Natale non diventi una seconda estate, la scuola rischia di pagare prezzo altissimo”. Parole sagge, inutile fare corsa allo shopping creando assembramenti preparatori alla terza ondata. Se non si eviteranno gli assembramenti la terza ondata si verificherà già dopo l’Epifania, in caso contrario si avrà con la riapertura delle scuole. Uno dei possibili sostituiti della ministra ce lo siamo risparmiati (a meno che si rimangi la parola siamo abituati ai voltafaccia di questa persona) visto che ora è in altre faccende affacendato. Costui per ragioni elettorali non avrebbe chiuso nulla…. Nomi possibili quale alternativa ad Azzolina? Maria Elena Boschi, Maria Teresa Bellanova (terza media, ho studenti con attestati titolo maggiore della ministra… (a ridatece Azzolina), ma Bellanova non ha già la delega all’agricoltura (braccia rubate all’agricoltura…) o, ancora, Anna Ascani (testa di legno di colui che voleva soffiare il posto ad Azzolina). Eppure chiunque arriverà all’Istruzione tutti compatti (a parte Leu forza minoritaria rappresentata dal ministro Speranza che salvaguardia la salute dei cittadini): riapriremo le scuole unico luogo al mondo esente dal covid. Ma forse la soluzione migliore per sostituire Azzolina è quella di nominare ministro Vito Crimi, il meno peggio. Nicola Cariglia fu per anni segretario del Psdi, oggi la rivaluto, il giornalista de L’Unità Fortebraccio di Cariglia scrisse: “si aprì la porta e non entrò nessuno: era Cariglia…”. Perchè non nominare ministro dell’Istruzione Vito Crimi? Potremo scrivere: “in viale Trastevere stava per entrare il ministro, si aprì la porta e non entrò nessuno: era Crimi…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...