Gianni Prandi

Gianni Prandi è nato a Carpi (Modena), il 4 maggio 1957, nel 1976 è uno studente quando con alcuni amici, fra i quali vi è Enrico Gualdi, fonda Radio Carpi 101, emittente che dura pochi mesi a causa dello scoppio di un trasmettitore. Prandi non si da per vinto e contatta il titolare dell’azienda elettromeccanica Pinazzi che costruisce trasmettitori. Il proprietario si dice disposto ad affittargli un trasmettitore che acconsente alla condizione che l”emittente assuma la denominazione di Radio Bruno. La prima sede di Radio Bruno è in un garage di via Ciro Menotti, l’emittente propone musica, rubriche varie, informazione e sport. Radio Bruno cresce anche grazie a Ruggero Po (ex Radio Capodistria, poi a RadioRai) che così ricorda i tempi pionieristici: ““Come in tutte le radio libere di allora facevo un po’ di tutto, non solo programmi. E quella fu una grande palestra: programmi di canzoni, dediche, richieste mentre mi ‘facevo la regia’, come si diceva all’epoca, e imparavo i rudimenti tecnici di cui ancora mi servo. Un privilegio che molti colleghi RAI, nati in Rai, o arrivati in RAI direttamente dalla carta stampata, non hanno avuto. A Radio Bruno, comunque, mi ritagliai la nicchia dei programmi di informazione e intrattenimento. Facevo i GR locali e conducevo i confronti con i protagonisti, politici, artistici e scientifici dell’epoca. Qui ricordo alcune belle trasmissioni con lo scrittore Pier Vittorio Tondelli, che abitava a Correggio e per questo molto vicino a Radio Bruno, e di nuovo con Augusto Daolio e Rosanna Fantuzzi.” Nel giro di un paio d’anni Radio Bruno è radicata sul territorio e allarga la propria area di copertura, Arriva la pubblicità, l’emittente organizza iniziative varie per farsi conoscere maggiormente dalle persone. Nel piazzale della Polisportiva di Carpi viene organizzata la Sei giorni del liscio, arrivano le migliori orchestre da Castellina Pasi a Casadei. Vengono organizzati con il Comune concerti fra i quali quelli di Claudio B aglioni, Vasco Rossi, Gianni Morandi e gli U2. Parte Radio Bruno Estate, iniziativa che si svolge ancora oggi, nasce una seconda rete Radio Bruno Music. A metà degli anni ’80 vengono assunti alcuni speaker, l’emittente assume una struttura aziendale, Radio Bruno copre ormai oltre alla provincia di Modena quelle di Reggio Emilia, Bologna, Ferrara, Mantova, sul finire del decennio tutta la regione Emilia Romagna con sbordamenti in Lombardia, vengono acquisite Modena 90Radio Modena, Radio Stella, Modena 80 e Primarete. Negli anni ’90 inizia una partnership con l’emittente toscana Radio Quattro che sarà poi acquistata, Nel 1998 negli studi di Radio Bruno viene girato il film Radiofreccia, uno spaccato di storia sulla nascita e la vita delle emittenti radio libere italiane. Nel 2011 nasce Radio Bruno Tv, nel novembre 2018 Radio Bruno sbarca anche a Milano .Radio Bruno è visibile anche in tv (Radio Bruno Tv) su Digitale terreste al canale 256 e su App. Oggi Radio Bruno ha un centinaio di dipendenti, Gianni Prandi è membro della giunta esecutiva e del consiglio nazionale di Aeranti.

LE RADIO DELLA PROVINCIA DI MODENA

ALTRE RADIO DELLA REGIONE EMILIA ROMAGNA

Notizie storiche, cronologia delle trasmissioni ed oltre 200 interviste

I due volumi vengono racchiusi in cofanetto.

https://www.librioltre.it/biblioteca/store/comersus_viewItem.asp?IdProduct=3591

https://www.ibs.it/avventurosa-storia-della-radio-pubblica-libro-massimo-emanuelli/e/9791280649102

https://www.mondadoristore.it/avventurosa-storia-Radio-Massimo-Emanuelli/eai979128064910/

https://www.hoepli.it/libro/l-avventurosa-storia-della-radio-pubblica-italiana-vol-1/9791280649102.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...