Telestudio 43

TELE STUDIO 43: nacque nel 1979 dalle ceneri di TeleAltoAdriatico, inizialmente ripete i programmi di TeleSanterno e di Telecapodistria, responsabile è Agostino Conti. La sede è a Cailungo, R.S.M., nei pressi dell’ospedale, più una sede in Italia a 300 metri dal confine, a Cerasolo di Coriano, Statale San Marino km82. Con gli anni ’80, abbandonata la ripetizione di altre emittenti, inizia a proporre film, telefilm, cartoni animati, televendite e programmi autoprodotti (Obiettivo aperto). Scrive Millecanali:

”Del tutto inedita è la strada scelta da TeleStudio 43, una nuova tv riminse che sta cercando di essere la “rappresentante” italiana di uno Stato straniero, la Repubblica di S.Marino. C’è da notare a questo proposito che S.Marino non può avere al momento una televisione;è evidente però che sul Titano non sono insensibili al fiorire delle emittenti private nello stato confinante (c’è anche, ovviamente, un interesse del tutto commerciale e pubblicitario). Così, cogliendo al volo questa occasione, TeleStudio ha instaurato un rapporto con la società di produzione Tele S.Marino (che ha sede nel territorio della omonima repubblica) ed ha trattato nella rubrica OBIETTIVO APERTO vari problemi inerenti lo stato del Titano. I programmi per il futuro prevedono la messa in onda di trasmissioni dedicate a temi quali la droga e la terza età, ma anche ai problemi politici di S.Marino, mentre non è esclusa la produzione di un telegiornale rivolto particolarmente ai “cugini” stranieri.  Gli intenti di TeleStudio sono comunque più ampi: la tv tenterà di imporsi nell’area locale per la professionalità e la qualità della propria programmazione e a questo scopo sta cercando di strutturarsi definitivamente (la nascita risale a pochi mesi fa) e di migliorare gli impianti di alta frequenza per poter raggiungere l’intera Romagna. Ma n occhio di riguardo sarà riservato in ogni caso ai sanmarinesi che in questo modo non saranno completamente “orfani” di una propria televisione privata.” (Da Millecanali n.88/1982).

Studio 43 stringe quindi un accordo con la società di produzioni TeleSanMarino e nella rubrica Obbiettivo aperto vengono trattati temi inerenti la Repubblica del Titano, di li a poco l’emittente assume la denominazione di TeleSanMarino. Nel 1984 si affilia ad un circuito di altre emittenti locali (fra le quali vi sono Telebarbara e Tele Estense). Parte un tg sanmarinese finanziato dal governo del Titano che ha fra i giornalisti anche Michele Bovi (poi al Tg2) e Maurizio Faetanini (che aveva tentato di realizzare San Marino 1). Tele San Marino abbandona il circuito Rete Barbara ed allarga la propria area di copertura prendendo in affitto i canali di Nuova Rete di Annibale Persiani, proponendo il tg sanmarinese con notizie romagnole nonché altri programmi autoprodotti ed alcune trasmissioni di Nuova Rete. Ma di li a poco si inizierà a ripetere i soli programmi di Nuova Rete a causa della concorrenza di TeleGabbiano dove passano alcuni conduttori.

TV LOCALI DEL PASSATO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...