Radio Massarosa Sound

RADIO MASSAROSA SOUND

RADIO MASSAROSA SOUND

L’emittente nasce a Massarosa, in provincia di Lucca nel 1980 da un’idea del quindicenne Fabio Betti. Al resto ci pensa la mamma Rita Marigliani Betti, apprezzata insegnante. La prima sede è in casa Betti in via Sarzanese, l’acronimo RMS sta per Radio Massarosa Sound, è la seconda emittente cittadino. E’ indirizzata ad un pubblico giovanile e agli amanti di buona colonna sonora, la radio emergere sino a divenire la più ascoltata in Versilia e la più longeva. Alla fine degli anni ’80 (mentre chiudono altre emittenti) Rms ha un segnale forte e chiaro tanto che i suoi impianti  sono stati capaci di coprire buona parte della Toscana e della Liguria su ben cinque frequenze, fm: 94.7, 94.8, 94.9 e 105.4 Mhz che nel 1988 è stata  ceduta alla sorella Radio Massarosa Sound 2, la seconda rete radiofonica della proprietà (terza della città) che fin dalla nascita trasmette solo successi italiani 24 ore su 24 anche sul 102.2. La gestione di Sound Network, dei programmi e dei messaggi pubblicitari è una delle più all’avanguardia. E’ affidata ad un sistema computerizzato operativo 24 ore su 24 (anche in caso di black out energetico). L’indagine Isar (sull’ascolto radiofonico in Italia) gli attribuiva 34000 ascoltatori nel 1985, tre anni dopo 73000. Tra i programmi due contenitori: la mattina dedicata agli adulti con rubriche di interesse pubblico, medicina, estetica, cucina, oroscopo, richieste musicali e giochi, il pomeriggio ai giovani con classifiche dischi da tutto il mondo. L’emittente di Massarosa da sempre ha amato il contatto diretto con la gente e con uno studio mobile vengono realizzate trasmissioni in diretta. Tra gli speaker oltre Fabio Betti, Fabio 2, Enrico, Jaygar, Master Dj e Clara Viviani Ma sono da ricordare anche Marco Viti, d e tecnico, Simona Tedesco, Stefania Marchetti, Michele Piccoli, direttore dei programmi (proveniente da Radio Babilonia, Radio Flash e Radio Tirreno Nord), Demetrio Brandi direttore della testata giornalistica per venticinque anni

RADIO MASSAROSA SOUND SEDE

Nei primi anni ’90 da parte della stessa proprietà parte (ma per poco) Rado Miseria, oltre a creare Radio Milano 5. Nonostante i tagli causati dalle legge Mammì la proprietà in sella all’onda e raggiunge i più lusinghieri successi. Apre le frequenze alle trasmissioni sportive in diretta e diventa la più ascoltata della  provincia di Lucca con oltre 100.000 ascoltatori. Negli anni ’90 assunse la denominazione di Rds Network (Radio Sound) nel 1991 alla direzione della testata giornalistica c’era Dimitri Vranghi.Nel 1995 assume la denominazione Di R.M.S direttore musicale è Michele Piccoli (che lavora anche a Telemondo). Nel nuovo millennio si divide in due reti: Rms1 e Rms2 Solo Successi Italiani, direttore di testata è Dimitri Brandi.

L’emittente trasmette nelle province di Livorno, Grosseto, Lucca, Massa Carrara, La Spezia.

Nel settembre 2006 muore Rita Marigliani Betti, la radio viene gestita da Fabio e dalla sorella Bruna. Il 25 maggio 2009 è morto Fabio Betti, un artigiano che con pochi soldi era riuscito a creare un capolavoro.

Fabio Betti, il fondatore e proprietario di Radio Massarosa Sound, è morto il 24 maggio 2009 per arresto cardiocircolatorio all’ospedale di Lucca dove si trovava per accertamenti. Aveva solo 44 anni. Quando è arrivata la notizia siamo rimati senza parole perchè Fabio era una persona semplice e leale, generosa e seria con un grande cuore, in due parole: un grande. Scompare con lui un grande personaggio ed artista radiofonico, manager ed imprenditore, un entusiasta della vita della radio che è stata la sua continuità ed eterna fonte di ispirazione. Chi ha avuto la grandissima fortuna di conoscerlo lo ricorderà per sempre per la sua grandissima umanità, la gioia di vivere e la voglia di scherzare, sempre animato da una grandissima professionalità in tutto quello che faceva e nella schiettezza dei rapporti che instaurava con le persone. Molti che hanno mosso i primi passi nello stupendo mondo delle radio lo devono a lui e alla sua eccezionale disponibilità. Di lui ci piace ricordare quando andava in giro per il paese in bicicletta con una radio a verificare la potenza del segnale, quando metteva i cubetti di ghiaccio nel cappuccino e la canzone che gli piaceva tanto: IN DIRETTA DAL VENTO dei Pooh.  La sua voce gioiosa esce però ancora dalla radio e dalla televisione. Prima di morire Fabio aveva pensato di far partire a  settembre Telegiornale dei bambini da lui condotto per TeleRiviera ed un numero zero era già stato trasmesso.  Alla sorella Bruna che ha voluto ricordare il fratello con una colonna sonora comprendente le più toccanti canzoni della musica italiana si aggiungano anche le condoglianze della grande famiglia di storiaradiotv.

La madre, Rita Marigliani Betti, è morta nel settembre 2006, prima della radio era stata apprezzata insegnante a Massarosa.  Donava parole di conforto a tutti affrontando con il sorriso ed una grande forza di volontà le situazioni più difficili. I figli la ricordano come “la stella cometa”. Ora l’ultima testimone della famiglia è Bruna. Speriamo che nel ricordo delle “stelle” che l’hanno preceduta riesca a mantenere in vita la radio. La memoria di Rita e Fabio lo meritano.   Dal giugno 2009 è tornato on air dai microfono di Radio Massarosa Sound Roberto Tintori (una delle voci storiche della Toscana) con RMS PARTY, programma in onda dalle 20 alle 21 che propone musica dance-pop anni ’70  e ’80., comprese rarità e discografie degli artisti di quel periodo.

Nel 2016 la sofferta decisione degli eredi Betti di vendere a Gamma Radio di Loriano Bessi, Radio Massarosa Sound cessa di esistere ed entra nel mito.

LE RADIO DELLA PROVINCIA DI LUCCA

ALTRE RADIO DELLA REGIONE TOSCANA

L’AVVENTUROSA STORIA DELLA RADIO PUBBLICA ITALIANA

“Non ho mai incontrato Massimo Emanuelli, ma ne conoscevo la competenza e la passione, ambedue dedicate alla radio. Da anni dietro ad un microfono, Emanuelli appartiene a quel gruppo di professionisti legati a questo medium antico e sempre nuovo, perché agile, snello, efficace, immediato, fantasioso, originale, insuperabile, semplice e non facile. Semplice, perché agile, snello, efficace, immediato, fantasioso, originale, insuperabile. Non facile per gli stessi motivi da non ripetere ancora una volta. Chi fa la radio deve costruire un percorso, elaborare un pensiero, immaginare come comunicarlo, fare in modo di trasformare le parole in immagini nella mente dell’ ascoltatore. È il teatro della mente nel quale chi ascolta è parte attiva esattamente come chi parla dietro a quel microfono. Chi ascolta è al tempo stesso scenografo, regista e autore così come lo è chi parla….  Oltre 1200 pagine, ma non è un po’ troppo lo spazio dedicato alla radio da Massimo Emanuelli. Sono pagine ricche, dense, documentate, avvincenti, precise, preziose, curiose, colorate, musicali, autobiografiche, leggere, coinvolgenti, interessanti e potrei andare avanti in positivo. Naturalmente Con parole mie.”

Dalla prefazione di Umberto Broccoli.

Il video della presentazione milanese

https://play.rtl.it/ospiti/35/massimo-emanuelli-l-avventurosa-storia-della-radio-pubblica-italiana-dall-araldo-telefonico-a-radiorai-cent-anni-di-radio-domenica-11-dicembre-2022/?fbclid=IwAR1fGbeRWmvV2QkRqkriqcoZ89wc__6ddLG-gjwcNq1qlUZ5ntfcu95HM_g#

https://www.fm-world.it/primopiano/massimo-emanuelli-racconta-in-due-volumi-i-centanni-della-radio-pubblica-italiana/embed/#?secret=XKjDOO6hpD#?secret=P1VkfCCRk1

Ringrazio tutti, radiofonici e non, per il grande interesse nei confronti dei miei due volumi dedicati ai 100 anni della storia della radio. Molti mi segnalano la difficoltà nel reperire i volumi, potete ordinarli alla vostra libreria di fiducia oppure online. Il mezzo forse più celere è scrivere alla mail paolo.paganetto@librioltre.it

Il video della presentazione milanese

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...