Matia Bazar

album matia bazarGruppo costituitosi a Genova all’inizio degli anni ’70 dopo un incontro casuale avvenuto ad un concerto della Pfm. All’inizio primi matia bazarsi fanno chiamare Jazz, poco dopo prendono il nome di Matia Bazar derivando dal genovese “matan”, pazzia, quindi il significato intero della band è “bazar di cose pazze”. La formazione originaria è composta da Piero Cassano (tastiere), Antonella Ruggiero (voce), Giancarlo Golzi (batteria), Sergio Cossu (tastiere), Carlo Marrale (chitarra), Aldo Stellita (basso).  Il loro primo successo è  Stasera che sera (1975), cui seguono: Che male fa (1976), Per un’ora d’amore(1976), Cavallo bianco (1976), Solo tu (1977), E dirsi ciao (vincitore del Festival di Sanremo del 1978), Tu semplicità (1978), Mister Mandarino (sigla di Domenica In 1978). Gli album del primo periodo sono: Matia Bazar (1976), Gran Matia Bazar (1977), L’oro dei Matia Bazar (1978), Semplicità (1978), Tourneè (1979). C’è tutto un mondo intorno (1980), Il tempo del sole (1980). Con gli anni ’80 una svolta: passano dall’easy listening alla new wave, con toni europei vicini all’elettronica. Gli album della svolta sono:  Tempo del sole (1980) Berlino, Parigi, Londra (1982), Tango (1983), e Vacanze romane (il brano che da il titolo all’album, ormai un cult, è presentato a Sanremo edizione 1983). Vacanze romane è una perfetta sintesi di quelle sonorità moderne mischiate con la melodia italiana che caratterizzerà in modo decisivo il loro stile e la loro produzione successiva. I Matia Bazar si avvicinano così alle tendenze europee, proseguono tale lavoro negli album Tango (1984), Aristocratica (1984), Souvenir (1985), Melancholia (1985), Melò (1986copertna sorrisi 1978 matia bazar sanremo), Red Corner (1989). Negli anni ’80 i Matia Bazar compiono fortunati tour in tutta Europa, nel 1989 esce l’album La prima stella della sera, quasi un ritorno al melodico. Nel 1990 Antonella Ruggiero lascia la formazione e viene sostituita da Laura Valente, anche Piero Cassano (rimpiazzato prima da Mario Sabbione e poi da Segio Cossu), nel 1992 il rinnovato gruppo è a Sanremo con Piccoli giganti), ancora al festival nel 1993 con Dedicato a te.  Nel 1995 il gruppo festeggia il ventennale della carriera con l’album Radio Matia (che contiene l’inedito La scuola dei serpenti e tredici brani riarrangiati dei loro successi), nel 1996 esce Libera. Nel 1998 alla morte di Aldo Stellita tocca a Giancarlo Golzi rifondare la band con un altro ex Matia, Piero Cassano (autore e produttore di diversi successi di Eros Ramazzotti), al gruppo si aggiungono due nuovi elementi: la cantante Silvia Mezzanotte e il polistrumentista Fabio Perversi.    Nel 1998 la rinnovata formazione dei Matia propone Non ti dimentico, nel 2000 presentano a Sanremo Brivido caldo, nel 2001 esce l’album Dolce canto. Nel 2001 arrivano terzi a Sanremo con Questa nostra grande storia d’amore, nel 2002 vincono il Festival con Messaggio d’amore, coronamento della lunga carriera di un gruppo che, seppur rimaneggiato e con cambi di generi musicali è da venticinque anni sulla breccia, capaci di spaziare da Vacanze romane alla tecno-pop Ti sento. Nel 2002 propongono il cd Messaggi dal vivo. Nel 2004 Silvia Mezzanotte lascia, dopo quasi cinque anni, il gruppo per dedicarsi alla carriera da solista, al suo posto arriva Roberta Fraccani. Nel 2005 matia bazar copertina sorrisi 2002la nuova formazione si presenta al Festival di Sanremo con Grido d’amore, esce quindi l’album Profili svelati con il brano sanremese ed altri inediti.  Fra il 2007 e il 2008 escono le raccolte One1 Two2 Three3 Four4One1 Two2 Three3 Four4 – Volume due, raccolte che rivisitano i successi delle principali band italiane. Nel 2010 Roberta Fraccani lascia il gruppo al suo posto torna Silvia Mezzanotte esce il singolo Gli occhi caldi di Sylvie seguito dall’album Conseguenza logica, il gruppo è in tour foto matia bazar 2006nelle principali città italiane ed europee. Nel 2012 i Matia tornano a Sanremo con Sei tu. Il 12 agosto 2015 muore improvvisamente d’infarto il batterista Giancarlo Golzi.  Nel 2016 lascia nuovamente la band Silvia Mezzanotte, nel 2017 se ne va anche Piero Cassano. Ha inizio una nuova fase dei Matia con il veterano Fabio Perversi, la nuova vocalist Luna Dragonieri; Fiamma Cardani alla batteria; Paola Zadra al basso e Piero Marras alla chitarra.  Il rinnovato gruppo nel 2018 presenta il brano  Verso il punto più alto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...