Salvini e Meloni contro Berlusconi, tre deputati forzisti passano alla Lega, a Milano corsa solitaria di Forza Italia? Candidato sindaco Marco Bestetti?

Sabato 21 novembre alle ore 22 saremo in onda su Radio Hemingway

per ascoltarci cliccate

http://www.radiohemingway.net/?fbclid=IwAR3ZrMlK8P0-WMcf9KjC2BEhHNID1P64LyU-xw5f9jyq24hJfuZ6B5aYjdw

Volano stracci fra gli alleati di centro destra. Giorgia Meloni con l’arroganza tipica dei post fascisti intima all’ex Cavaliere di non avvicinarsi a Conte, coerentemente Matteo Salvini, che non ha mai amato Berlusconi, fin da quanto era consigliere comunale in quel di Milano e quando ne ha avuto l’occasione ne ha preso le distanze, ma con minore virulenza si stacca da Forza Italia. Intanto tre deputati forzisti passano alla Lega (Federica Zanella, Laura Ravetto e Maurizio Carrara), ma sono solo gli ultimi. Infinita infatti è la lista dei forzisti trasmigati al sud con la Lega e con Fratelli d’Italia, ma anche al Nord. Tutte persone miracolate da Berlusconi che lo hanno vigliaccamente abbandonato. Paolo Romani, negli anni ’80 come imprenditore televisivo il più grande berlusconiano, che diceva “con Berlusconi mai”, nel 1994 fu fologorato sulla via di Arcore, “un giorno ti spiegherò” ma non l’ha mai spiegato… Romani è passato con Toti, Andrea Mascaretti, consigliere comunale di Forza Italia a Milano è da tempo passato con Fratelli d’Italia come Stefano Maullu. Ma la lista è infinita. Giorgia Meloni e Matteo Salvini hanno fatto le loro fortune elettorali attingendo dal bacino di Forza Italia e da ex comunisti o post comunisti e grillini che avrebbero ucciso Berlusconi ma che ora vedono Salvini e “la fata turchina” (così Vincenzo De Luca chiama Giorgia Meloni) i salvatori della Patria.

Salvini e Meloni, secondo Conte, il Movimento 5 Stelle e il Pd, hanno fatto un’opposizione demagogica ed irresponsabile, mentre Berlusconi ha fatto un’opposizione responsabile. Il Pd pare tendere una mano al vecchio avversario, qualche timida resistenza da parte dei 5 Stelle (ma conoscendoli alla fine cederanno, sono talmente assetati di potere e di restare in sella che accetteranno il sostegno dell’ex “lo psiconano maledetto”, parole di Beppe Grillo). Se Forza Italia (o almeno quel che rimane di Forza Italia) entrerà nel governo o appoggerà l’esecutivo dall’esterno, a questo punto i 5 Stelle possono vantare un primato: avere governato con tutti, ad eccezione di Giorgia Meloni, ma calma, quando cambieranno gli scenari politici potrebbero anche allearsi con Fratelli d’Italia, i 5 Stelle sono capaci di tutto….

Non è solo la questione di un’opposizione costruttiva al governo a dividere Salvini e Meloni da Berlusconi, vi è anche il forte desiderio (latente ma evidente a chi capisce i retroscena politici) di rottamare “il vecchio”, ormai diventato inviso a Salvini e a Meloni, molto più di quanto lo era ai grillini e ai post comunisti. Vi è poi un emendamento favorevole ai francesi di Vivendi e sfavorevole a Mediaset, Salvini e Meloni sembrano tifare per i francesi, e, paradossalmente, sono con Berlusconi i post comunisti e si presume lo siano a breve anche i 5 Stelle.

Questi attriti interni al centro destra potrebbero avere conseguenze sul governo nazionale ed anche sulle alleanze per le elezioni amministative previste (covid permettendo) per aprile/maggio 2021. iSi voterà infatti in molti comuni italiani, fra i quali Milano, Torino, Roma, Bologna, Napoli. Qualcuno ipotizza una corsa solitaria di Forza Italia con un proprio candidato da contrapporre al candidato di Lega e Fratelli d’Italia. A Milano, città pratica e controcorrente, qualcuno, ma credo sia fantapolitica, ipotizza un sostegno di Forza Italia a Beppe Sala. Più probabile invece, nel caso di frattura insanabile, una corsa solitaria di Forza Italia, contro Sala (se deciderà di ricandidarsi) e contro il candidato di Lega e Fratelli d’Italia (ancora da scegliere). Certo bisognerà che anche Forza Italia, in caso di corsa solitaria, scelga il proprio candidato, ben pochi sono rimasti anche a Milano, città comunque moderata, riformista e, a parer mio, opinabile sia chiaro, ancora berlusconiana. Al momento tutte ipotesi, illazioni, fantapolitica. Fra il serio e il faceto settimana scorsa lanciai la candidatura del giovane Marco Bestetti, candidato sindaco per il centro destra. Come ha detto Cesare Borrometi: “Bestetti è una persona seria, ma attenzione non prendete sul serio Massimo Emanuelli, io, che lo conosco da anni, non riesco mai a capire quando scherza e quando parla sul serio”. Io intedevo dire che Bestetti è un giovane valido, poteva essere in mancanza di candidati alternativi per l’intera coalizione del centro destra, il candidato ideale, giovane, non compromesso col passato e con beghe giudiziarie, molto attivo e preparato. Lo stesso Bestetti, pur lusingato, ha dichiarato che non intende candidarsi sindaco poichè è troppo giovane, altri hanno dichiarato, pur stimando Bestetti, che al giovane Presidente del Municipio 7 manca la mediaticità. Ma questo ritengo non sia un problema, i network nazionali potrebbero dargliela e, in merito alla mediaticità con il web (laddove sono fortissimi Matteo Salvini e i grillini) potrebbe dargliela qualcun altro. Comunque tutte illazioni fantapolitica sia chiaro. La città è la capitale del covid e Bestetti, a differenza di qualcun altro che sta mandano la città allo sbando pur di avere consensi elettorali, è impegnato nel suo ruolo istituzionale. Salvini e Meloni non hanno ancora individutato il proprio candidato sindaco (magari lo troveranno di concerto con la stessa Forza Italia), il sindaco Sala non ha ancora sciolto la sua riserva se ricandidarsi o meno, mentre gli ultrà sinistrorsi già annunicano la vittoria di Sala al primo turno (non calcolando che Sala potrebbe non ricandidariasi).

Pur essendo critico con tutti di Marco Bestetti non posso che dire bene. Sosteniamo Milano con i socialisti e con Forza Italia e Marco Bestetti sindaco.

Sabato 21 novembre alle ore 22 saremo in onda su Radio Hemingway

per ascoltarci cliccate

http://www.radiohemingway.net/?fbclid=IwAR3ZrMlK8P0-WMcf9KjC2BEhHNID1P64LyU-xw5f9jyq24hJfuZ6B5aYjdw

Sabato 21 novembre alle ore 22 saremo in onda su Radio Hemingway

per ascoltarci cliccate

http://www.radiohemingway.net/?fbclid=IwAR3ZrMlK8P0-WMcf9KjC2BEhHNID1P64LyU-xw5f9jyq24hJfuZ6B5aYjdw

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...