Nicola Morra ancora una volta chi entra Papa in conclave ne esce Cardinale, si fanno altri nomi per il nuovo ministro: Azzolina, Giuliano, Gallo o D’Uva

lucia azzolinaAncora una volta Nicola Morra, indicato come ministro, pare non farcela. Se Morra non sarà ministro saremo al terzo caso di trombatura. Il primo fu all’atto dell’insediamento del governo giallo verde, Morra (che però non ha mai retto l’alleanza con la Lega di Matteo Salvini) fu sacrificato in favore di Salvatore Giuliano salvo poi, nella spartizione delle poltrone, lasciare il Miur alla Lega con Marco Bussetti. La seconda defenestrazione di Morra fu a settembre quando gli fu preferito Lorenzo Fioramonti. Ieri ho dovuto difendere Nicola Morra, persona istruita, perbene, competente, fra i pochissimi rimasti legati ai principi originari del Movimento 5 Stelle. Le accuse venivano da una docente (ex elettrice 5 Stelle) che, senza avere letto il mio articolo, ma soffermandosi solo al titolo, accusava Morra. Ho avuto occasione di intervistare e di incontrare Nicola Morra di lui non posso che dire bene, semmai gli ho soltanto contestato democraticamente il non essere uscito allo scoperto nel denunciare il rinnegamento dei principi originari del Movimento ai quali egli è rimasto legato. Probabilmente sbagliavo io, se Morra non sarà nominato ministro probabilmente sarà perchè qualche dissenso l’ha manifestato, seppur nei limiti di un partito (si ormai il Movimento ha i tratti peggiori dei peggiori partiti) autoritario. In queste ore infatti spuntano i nomi di altri possibili successori di Fioramonti: la sottosegretaria Lucia Azzolina, Luigi Gallo (molto vicino a Roberto Fico) e l’ex capogruppo alla Camera Francesco D’Uva. Non conosco personalmente i tre papabili successori pertanto mi astengo da commenti, positivi o negativi, registro solo il fatto che Azzolina è un ex sindacalista, contestatissima dai diplomati magistrali e da molti precari della scuola, D’Uva e Gallo invece sono adulati da alcuni sindacalisti appartenenti ad un sindacato estremo, sindacalisti in cerca di poltrone all’interno dei 5 Stelle. Vi è infine Salvatore Giuliano, preside, già renziano di ferro e favorevole alla “buona scuola”, poi convertitosi al grillismo e diventato sottosegretario con Bussetti e con Fioramonti…

Con l’inizio del 2020 o quanto meno con la ripresa della scuola avremo il nuovo ministro? Ne parleremo in ogni caso anche con Marika Cassimatis ed Eleonora Melidoni nell’ambito della trasmissione radiofonica L’angolo della scuola, come al solito non faremo sconti a nessuno. Invito tutti coloro che hanno conosciuto Gallo, Azzolina e D’Uva, a scrivermi per intervenire in trasmissione e a presentarli senza faziosità o risentimenti.

Le radio che mandano in onda L’angolo della scuola

Radio Free Live lunedì ore 17,30
http://www.radiofreelive.com

Radio Regione 100 martedì alle 19
http://www.radioregione100.it

Radio Blu Italia mercoledì alle 13
http://www.radiobluitalia.net

Radio Hemingway sabato alle 22
http://www.radiohemingway.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...