TeleCampione.

TELECAMPIONE

LOGO TELECAMPIONEL’emittente nasce nel 1982 a Campione d’Italia, enclave in terra italiana, acquistando e fondendo alcune emittenti locali (Inter Tv, Telegarda, Canale 66 di Roma, Grande Italia Tv) con la denominazione di Tric Campione d’Italia (Tele Radio International Chanell) i fondatori avevano già un’emittente radiofonica (Radio Campione International). Il canale di irradiazione dei programmi televisive in più zone è l’uhf 31, fra i primi programmi mandati in onda all’inizio degli anni ’80 vi è la mitica Superclassifica show di Maurizio Seymandi. A metà degli anni ’80 l’emittente assume l’attuale denominazione (Tele Campione) e si caratterizza come un’emittente “svizzera-italiana” con la testa in Italia ed il cuore nella Repubblica elvetica.

telecampione logo coloriNel 1992 nella proprietà di TeleCampione entra la Profit di Raimondo Lagostena Bassi, che nel 1994 rileva totalmente l’emittente. Tele Campione, che fino a quel momento era stata un’emittente televisiva locale con una presenza nel Nord Ovest e nella Svizzera Italiana, ora è visibile in dieci regioni italiane con un bacino di telespettatori di oltre 23.000.000 (in Toscana vengono ad esempio usate le frequenze della ex Tele 90). Il palinsesto della nuova TeleCampione è così strutturato: film, telefilm, documentari, la rubrica di televendite Emporio Tv, le rubriche Piazza Affari (l’andamento settimanale del mercato azionario milanese condotto da Cosimo Pastore), Approfondimenti, dibattito condotto da Alessandro Aleotti, il talk-show Caffè Campione condotto da J.Milano, il programma di attualità Faccia a faccia. Lavora a TeleCampione negli anni ’90, dopo l’abbandono di Lombardia 7, anche Maurizia Paradiso. Telecampione ha proposto anche sceneggiati i cui diritti ha acquisito dalla Rai: La vita di Leonardo di Leandro Castellani, Francesco Bertolazzi investigatore con Ugo Tognazzi, Ligabue con Flavio Bucci, Jazz Band con Lino Capolicchio, e documentari di alta qualità, film e telefilm. Dal 1994 lavora a Telecampione Maurizia Paradiso che propone il programma notturno Non solo noia. Altra proposte nel palinsesto di metà anni ’90 le rubrica Insider condotta da Mario Barone, e Caffè del popolo, informazioni, ospiti e commenti dal Canton Ticino, Una mela al giorno, rubrica di attualità con M.Zenger, nonché una rubrica di libri della settimana condotta da Mario Furlan e sponsorizzata dalla Greco & Greco Editori. Alla fine degli anni ’90 l’emittente si specializza in televendite (Emporio Tv, Gioielli D’Anna, Iranian Loon), dal 1998, dopo un accordo con Raimondo Lagostena Bassi, Telecampione cede la fascia serale alla Lega Nord irradiando i programmi di Telepadania, mantenendo però durante la giornata una propria programmazione autonoma.
Telecampione oggi trasmette sugli uhf 68 e 48 (frequenze lombarde). Nella stagione televisiva 2005/2006 il palinsesto di Telecampione (che dalle 20 alle 22,30 lascia spazio a Telepadania) propone: Emporio Tv, Gioielli D’Anna, Vinci al lotto, Lotto facile, Momenti magici (rubrica di cartomanzia con Veronica), Misteri del lotto (i consigli di Franca), Boutique dell’arte (vendita di pellicce). Cessata la collaborazione con Telepadania (che passa a trasmettere nelle ore serali su un canale di 7 Gold), Telecampione riprende vita autonoma.  A seguito della crisi del gruppo Profit, Telecampione viene ceduta al gruppo Ostitel che la trasforma in un canale di televendite. L’emittente è anche visibile via satellite sul canale 867 della piattaforma di Sky Italia. L’1 dicembre 2016 Telecampione viene acquistata dalla Publiorose 
S.p.A, società guidata da Sergio Fresia; specializzata in televendite su concessionarie d’auto in Lombardia e Piemonte. La compagnia (che possiede anche le emittenti Trs e Rete 82, nonchè altri canali) cambia lo storico logo dell’emittente.

 telecampione logo 2017

Chi avesse altre notizie e ricordi scriva alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo a pubblicarli.

L’idea di mettere in rete (impresa titanica) la storia delle radio e delle televisioni locali nasce nel 2005 per iniziativa di Gigi Vesigna (giornalista, direttore storico di Tv Sorrisi e Canzoni), Massimo Emanuelli (docente e giornalista di Millecanali, pioniere della radiofonia), Maurizio Seymandi (giornalista e mitico conduttore di Superclassifica Show), Pino Callà (regista e produttore televisivo), Enzo De Mitri (giornalista, critico televisivo de La Notte, collaboratore di Gianfranco Funari).  L’avere vissuto da angolazioni diverse (carta stampata, radio e tv) il periodo pionieristico, l’avere visto nascere e crescere tante emittenti locali, l’avere conosciuto ed intervistato molti dei protagonisti, oltre agli archivi dei fondatori, rende agevole (anche se infinito) il lavoro dei nostri.  Con il passare dei mesi i fondatori vengono contattati da molti pionieri che forniscono ulteriori testimonianze, ricordi e materiale. Si uniscono al gruppo Massimiliano Marchi, Ruggero Righini, Gianfranco Guarnieri, Agostino Rosa ed altri.  Per ogni regione d’Italia viene individuata una memoria storica/corrispondente, aumenta il numero delle interviste mensili e dei contatti del portale. Nascono intanto (giustamente e citando la fonte) analoghe iniziative a livello regionale, con scambi di link e collaborazioni proficue (particolarmente interessante il lavoro di un altro pioniere, Massimo Lualdi).  Nel 2015 scompare Gigi Vesigna, in segno di lutto e di rispetto il sito non viene più aggiornato. Dopo un lungo periodo di silenzio i pionieri superstiti decidono di riattivare il sito (è in ristrutturazione, sarà aggiornato e rilanciato con nuova grafica su un nuovo dominio). Molto è ancora il materiale da pubblicare ed inserire, molte sono ancora le interviste da fare, pian piano accontenteremo tutti.  Al momento alcune schede vengono rilanciate su due blog

https://storiaradiotv.wordpress.com/ (radio)

https://massimoemanuelli.wordpress.com/ (tv ed interviste varie)

Gradualmente sarà inserito anche materiale audio e video del nostro archivio e materiale che i pionieri ci stanno inviando.

Purtroppo qualcuno nel frattempo aveva copiato l’intera linea editoriale del portale (e non solo gli articoli) senza ritegno e non rispettando il diritto d’autore dei collaboratori che vantano tantissimi anni di lavoro e ricerca (molti degli articoli erano usciti su testate nazionali). Già in passato avevamo fatto una causa (vinta) per la copiatura di alcune schede, ma copiare l’intera linea editoriale annunciando di copiare l’intero sito è a dir poco folle. Disponibili a collaborare con chiunque citi le fonti e ci proponga scambi e confronti, non possiamo però transigere con chi plagia pedissequamente. Tutti coloro che hanno ulteriori notizie o proposte farci scrivano alla mail storiaradiotv@tiscali.it provvederemo ad integrare le schede e a citare gli autori.

 RIPRODUZIONE RISERVATA. 

È vietata la riproduzione, anche parziale, e/o la diffusione dei testi e dei contenuti sonori e video di questo blog senza l’autorizzazione degli autori. Il blog è protetto dal diritto d’autore, chi ha cercato di non ottemperare a tali regole è già stato condannato con disposizione del Tribunale di Milano, con provvedimento d’urgenza ex art. 700 c.p.c. R.G. 77235/05..  Vi occorre qualcosa?  Scrivete, specificando il vostro indirizzo e il motivo della richiesta. Mail: storiaradiotv@tiscali.it

Contattateci alla mail storiaradiotv@tiscali.it per fornirci ricordi e testimonianze, provvederemo a pubblicarle.

 

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...