E’ morto Lillo Tombolini ex direttore de La7

lillo tomboliniQuintilio Lillo Tombolini nasce a Palermo il febbraio 1941, negli anni ’60 inizia a fare il giornalista per il gruppo Rusconi, dirige il periodico Il Settimanale che voleva fare concorrenza a L’Espresso, per un breve periodo collabora con il quotidiano milanese La Notte, nel 1977 dirige Antenna Nord, la prima emittente televisiva di Edilio Rusconi che nel 1982 si trasformerà in Italia 1, dirige anche la Rete 4 di Mondadori. E’ Tombolini ad ideare programmi di successo come Grand Prix (Andrea De Adamich), Drive In, Bim bum bam. Oltre ad importare cartoni animati e telefilm di successo: Mazinga, La grande vallata, Hello Spank Lalabel, Falcon Crest, Kojak, Lady Oscar ed altri. E’ Tombolini a portare in Italia le telenovelas, stringendo un accordo con l’emittente brasiliana Rede Globo. Passato alla Titanus come direttore generale, nel 1987 dirige Odeon Tv, a metà degli anni ’90 dirige Telemontecarlo e Telemontecarlo2 gestione Cecchi Gori, durante la sua direzione vanno in onda telefilm cult e programmi come il Processo di Aldo Biscardi e Il tappeto volante di Luciano Rispoli. Nel 2001 viene nominato coordinatore dei processi editoriali deLa7 emittente della quale diventerò direttore nel 2007, sarà Tombolini a chiamare Enrico Mentana alla guida del Tg de La7, nel 2010 dirige La7D.

Tombolini muore il 9 ottobre 2020 così lo ricorda Enrico Mentana: ” Quando una persona muore, il riflesso condizionato di chi ne scrive è di ritrarla in modo edificante, “un signore”, “una persona per bene”. Lillo lo era davvero, e si distingueva un po’ da tutti noi, nel Barnum della tv. Perché la televisione privata l’aveva passata in lungo e in largo, da protagonista: ma senza mai fare il fenomeno, senza mai sovrapporsi a programmi e conduttori, e senza mai per questo apparire un comprimario. Un professionista, un amico, un perdita per tutti. E se molti stanno pensando “non sapevo chi fosse”, sappiano che questa era la sua forza, esercitare un ruolo decisivo senza passerelle ma anche essendo immune dalla tentazione opposta, quella degli intriganti dietro le quinte. Ciao Lillo, e grazie ancora”,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...