E’ morto il cantante ed autore Gianni Farè, lo ricorderemo in radio con alcuni suoi collaboratori

Il ricordo di Cesare Borrometi

Ricorderemo Gianni Farè (a breve le date) con Gerardo Carmine Gargiulo su amico e collaboratore sulle radio che mandano in onda Stile italiano e L’angolo della scuola.

Saremo in onda mercoledì 4 novembre alle ore 12,00 su New Music Radio

http://www.radiomusica.mozello.it/?fbclid=IwAR1S_9k3YZmNYYwG6a_Yg9-dhb2bhaYe4egqh-WUqRIPcbletpWQ6qe9Dqs

Mercoledì 4 novembre ore 19,00 su Radio Regione 100

http://www.radioregione100.it

Replica

mercoledì 5 novembre alle 13 su Radio Blu Italia

http://www.radiobluitalia.net

domenica 8 novembre alle ore 16 su Radio Hemingway

http://www.radiohemingway.net

Gianni Farè, milanese, si diploma in pianoforte e nel 1971 incomincia la propria attività di arrangiatore e direttore musicale al soldo della Ariston, l’etichetta discografica sorta nel 1964 all’interno della casa editrice fondata diversi anni prima da Alfredo Rossi. Molti sono gli artisti con i quali collabora: Ornella Vanoni, Gilda Giuliani, Giovanna Nocetti, Rosanna Fratello, i Vianella, finchè nel 1975 non scopre di avere una vena cantautorale. Incide così due brani: “Ci vediamo domani” e “Ma lui… chi è?” e li registra perfino in inglese (“Can I see tomorrow?” e “Who is he?”) per l’estero (saranno pubblicati in Francia dalla RCA). Tuttavia il grande successo gli arriva nell’estate del 1976 con la bellissima “Sempre, sempre, sempre”, un “lento” che conquista le discoteche di tutta Italia e che vende anche discretamente, pur non entrando nelle posizioni più alte delle classifiche dei 45 giri. Farè si ripete nel ’77 con “Maddalena” e nel ’78 con “Io con te” (questa non sua, ma scritta da Salvatore De Pasquale “Depsa” ed Enzo Malepasso) ma il successo relativamente scarso riscosso da quest’ultimo titolo lo spinge a tornare a lavorare come strumentista e arrangiatore. Nell’album dei “Matia Bazar” “Semplicità” del 1978, Farè dirige archi e fiati in quattro brani e questa sarà l’unica volta che Antonella Ruggiero e soci si avvarranno di un ricco respiro orchestrale nelle loro interpretazioni.

Lasciata la Ariston, Farè diventa “battitore libero”: compone una serie di brani in milanese, offre il suo “bandoneon” alla celeberrima “Una gita sul Po”, il maggior successo dell’amico Gerardo Carmine Gargiulo, conosciuto ai tempi dell’Ariston, si occupa degli arrangiamenti degli artisti neomelodici napoletani che vengono a incidere a Milano, come un giovane ma già ben noto Nino D’Angelo, la già apprezzata Gloriana e Maurizio Carpi. Nel 1988 vi è un colpo di coda come cantautore con l’incisione di un singolo, ma poi Farè passa definitivamente dietro le quinte, lavorando per conto delle Edizioni Musicali Ricordi (più tardi BMG e Sony Music). Non mancano comunque le soddisfazioni: nel 1998, Mina e Adriano Celentano rilanciano in duo “Sempre, sempre, sempre” e questa versione ottiene un successo ancora maggiore rispetto all’originale di 22 anni prima.

Gianni Farè muore il 22 ottobre 2020; ne dà il triste annuncio su Facebook l’amico paroliere, musicista e autore televisivo “Depsa”, che lo ricorda con un post molto affettuoso.

Ricorderemo Gianni Farè nella trasmissione radiofonica Stile Italiano la storia della canzone italiana raccontata dai suoi protagonisti. Clicca STILE ITALIANO LA STORIA DELLA CANZONE ITALIANA RACCONTATA DAI SUOI PROTAGONISTI.

Vi aspettiamo mercoledì 4 novembre ore 19,00 su Radio Regione 100

http://www.radioregione100.it

Replica domenica 8 novembre alle ore 16 su Radio Hemingway

http://www.radiohemingway.net

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...