Elezioni Milano 2021, fumata nera, il candidato sindaco del centrodestra favorito resta Annarosa Racca, gli altri candidati

Oggi alle 18 riunione dei leader del centrodestra per scegliere i candidati sindaco della grandi città. Per quanto riguarda Milano, dopo ben sei mesi di litigi e incomprensioni fra gli alleati sulla scelta del candidato sindaco da contrapporre a Beppe Sala, dopo avere bruciato ben venticinque possibili candidati, pare, non vi è mai la certezza, che la scelta ricadrà su Annarosa Racca. Ma al termine della riunione non è stato per l’ennesima volta trovato un accordo. Il tutto è rimandato ai prossimi giorni.

CHI E’ ANNAROSA RACCA

Annarosa Racca è nata a Milano nel 1952, laureata in farmacia nel 1975, è stata ricercatrice presso l’Università degli Studi di Milano, ha pubblicato lavori scientifici. E’ stata docente alla Scuola di Medicina estetica Agorà, dal giugno 2000 è stata vicepresidente della Fondazione Guido Muralti, costituita per studi e ricerche nel settore farmaceutico per poi divenirne nel 2007 presidente. È titolare di farmacia a Milano e dal settembre 2006 è presidente di Federfarma Lombardia e membro del Consiglio di presidenza di Federfarma nazionale. Dal 2008 è presidente in carica di Federfarma nazionale, nel 2016 ha ricevuto l’Ambrogino d’Oro.

Oltre ad Annarosa Racca fra gli altri papabili candidati, ma con meno probabilità di essere scelti, vi sono anche Maurizio Lupi, Maurizio Dallocchio e Roberto Rasia Dal Polo, ma non è escluso che salti fuori all’ultimo un nuovo nome mai circolato prima….

Il centrosinistra fin dallo scorso 7 dicembre ha ricandidato il sindaco uscente Beppe Sala che sarà sostenuto dalle seguenti liste: Pd, Liista Sala (capolista Marina Riva ed Emanuel Conte), Verdi, Più Europa, Milano in salute (lista dei professionisti del settore sanitario), Alleanza civica (raggruppamento riformista), Azione, Milano Unità, Lavoriamo per Milano e Italia Viva (queste ultime però inesistenti a Milano città).

Movimento 5 Stelle: dopo essersi opposti a Pisapia e a Sala (anche denunciato dall’allora candidato sindaco Gianluca Corrado, salvo poi perdere la causa e chiedere i soldi agli attivisti per sostenere le spese legali…), pareva che appoggiassero Sala fin dal primo turno (parole di Stefano Buffagni), ma ultimamente i vertici grillini (senza consultare la base, tradendo un altro dei principi originari) sembrano intenzionati a proporre un proprio candidato che potrebbe essere lo stesso Buffagni oppure un candidato più debole, al fine di avvantaggiare Sala.

Gabriele Mariani (Sinistra radicale)

Gianluigi Paragone (Italexit)

Simone Sollazzo (Milano concreta)

Gianni Cafaro (Movimentiamoci)

Giorgio Goggi (Partito Socialista Italiano)

Potrebbero esprimere un proprio candidato sindaco Grande Nord, Udc (che hanno stretto un patto), Partito Liberale, Sosteniamo Milano che non hanno ancora preso posizione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...